Risparmio in bolletta: nuova luce con le candele a lunga durata

Autore:
Lorenzo Renzulli
  • Dott. in Conservazione dei Beni Culturali
27/12/2022

Il costo dell’energia e le ricadute che banalmente questo ha in bolletta, è qualcosa che preoccupa ogni famiglia. Per questo si cercano soluzioni efficaci che permettano di risparmiare, possibilmente senza troppe rinunce o dover cambiare il proprio stile di vita. Delle candele pensate per bruciare più lentamente e quindi per illuminare a lungo, possono rivelarsi un’opzione interessante, ne esistono varie tipologie, ecco le principali.

Galleria foto ed immagini

Risparmio in bolletta: nuova luce con le candele a lunga durata
Diversi formati di candela

Si sono vari comportamenti e piccoli accorgimenti che possono aiutare ad ottenere un rapido e rilevante risparmio in bolletta.

Si possono ad esempio riscoprire le candele, come strumento per illuminare, non si tratta però di guardare solo al passato, le candele più interessanti sono particolarmente evolute e performanti, garantendo lunga durata.

Risparmio in bolletta: nuova luce con le candele a lunga durata
Candele colorate decorative

1. Candele steariche di lunga durata

Risparmio in bolletta: nuova luce con le candele a lunga durata
Candele steariche

Le candele steariche sono realizzate in stearina vegetale e sono note per la loro capacità di bruciare più lentamente rispetto alle classiche candele in cera d’api.

Più una candela brucia con lentezza, più sarà la sua durata, quindi il tempo in cui, a parità di costo della stessa, potrà illuminare uno spazio.

Le candele comuni possono durare qualche ora, in base alla dimensione, in genere durano tra 3 e 10 ore. Usando candele steariche si può illuminare un ambiente con una luce molto calda e gradevole, per 15 o più ore.

Ovviamente, visto il costo contenuto delle candele, usarle per illuminare alcuni ambienti, in particolare dove non c’è bisogno di moltissima illuminazione, permette a fine mese di aver ottenuto un risparmio in bolletta che può arrivare ad essere davvero significativo.

2. Candele a tempo per risparmiare in bolletta

Risparmio in bolletta: nuova luce con le candele a lunga durata
Candela a tempo

Le candele a tempo, o candele misura tempo sono realizzate con miscele di cera a lunga durata. Questo tipo di candela può avere una vita anche di ben 50 ore e i suoi vantaggi non si limitano a questo.

La possibilità di regolare manualmente il loro periodo di attività è molto interessante. A differenza delle altre candele presenti sul mercato, queste ardono in base a come e quanto sono state srotolate, quindi a seconda del tempo stabilito dall’utilizzatore.

Le candele a tempo sono realizzate completamente in cera d’api e sono per questo ecologiche e di elevata qualità, atossiche e del tutto sicure. Durante la combustione disperdono poco fumo e colano anche di meno rispetto alle candele prodotte in altri materiali. Essendo sorrette da un basamento metallico non vanno poi a sporcare le superfici di appoggio.

L’aspetto di una candela a tempo, o segna tempo, è quello di una sottile e lunghissima candela avvolta su se stessa. Questo serpente di cera è attorcigliato ad una struttura in metallo che permette di ruotarlo e di srotolarlo con facilità.

Per utilizzare queste candele basta infatti afferrare l’estremità dello stoppino e stenderlo in verticale fino a raggiungere il morsetto. Per impostare la durata della candela basta tenere presente che 2,5 cm equivalgono a circa 20 minuti di luce.

3. Candele naturali profumate di lunga durata

Risparmio in bolletta: nuova luce con le candele a lunga durata
Candele decorate e profumate

Le candele di soia e le candele di altre cere vegetali sono sostenibili e bruciano più a lungo. Spesso poi sono aromatizzate con profumazioni naturali che ne rendono particolarmente gradevole l’utilizzo in casa.

Esistono candele di cera d’api, cera di soia, cera di cocco o di una miscela di cere vegetali. Le cere vegetali sono prodotti naturali e come la cera d’api sono atossiche.

Una candela in cera vegetale, con delle note profumate legnose, vanigliate o muschiate, è perfetta per donare non solo luce, ma atmosfera ad un ambiente, in particolare nelle serate autunnali o invernali, con poca luce naturale.

La luce ed eventualmente i profumi, di una o più candele di questo tipo aiutano, non solo ad illuminare, risparmiando in bolletta, ma a migliorare l’umore, anche nelle giornate più grigie e fredde dell’anno.

4. Quanto illumina una candela?

Risparmio in bolletta: nuova luce con le candele a lunga durata
A lume di candela

L’intensità luminosa emessa dalla fiamma di una comune candela (di cera) misura circa 1 cd. Una candela equivale a circa 12 lumen.

Ma quanti lumen servono per illuminare i vari spazi della nostra casa? Non ci sono regole fisse, ma indicazioni di massima. Per corridoi e zone di passaggio in genere, solitamente si consigliano dai 50 ai 150 lux per mq.

Le camere da letto richiedono solitamente un’illuminazione dai 100 ai 150 lux. Per garage, ripostigli, soffitte, cantine o magazzini si consigliano in genere attorno ai 100 lux a mq.

Fare qualche conto non è quindi complesso. Va poi anche compreso che le candele non devono (e non possono) sostituire in tutto le lampadine, ma possono in alcuni casi fare un po’ di luce, consentendo di risparmiare in bolletta.

C’è poi anche da considerare che la fiamma di una candela può raggiungere una temperatura di ben 1400 gradi. Nelle sue immediate vicinanze vi è una notevole dispersione di calore che si potrebbe sfruttare, per abbattere un po’ non solo il costo dell’illuminazione, ma anche quello spesso molto temuto, del riscaldamento.

Galleria idee e foto nuova luce con le candele a lunga durata

Le candele di lunga durata permettono di cambiare il proprio approccio alle tradizionali candele e di riscoprirne la bellezza e la praticità, con un occhio di riguardo alle bollette, cosa che non gusta mai, specie di questi tempi.