Risparmio in bolletta definitivo con stufe e caminetti: ecco i modelli approvati

Lorenzo Renzulli
  • Dott. in Conservazione dei Beni Culturali

Far quadrare i conti in casa non è mai una sfida facile e l’attuale crisi energetica non la semplifica di certo. Molti sono attivamente alla ricerca di modi per affrontare i mesi più freddi dell’anno, guardando a soluzioni alternative al classico riscaldamento, come stufe e caminetti.

Galleria foto ed immagini

Risparmio in bolletta: stufe e caminetti per ogni tipo di casa
Stufa a legna di design

Stufe e caminetti possono aiutare in modo significativo a riscaldare la casa, con un occhio alle bollette del gas. Ci sono in commercio numerose soluzioni, imparare a conoscerle un po’ meglio facilita l’individuazione di quelle più adatte alle proprie specifiche esigenze. Vediamo alcune delle tipologie principali e come utilizzarle al meglio.

stufe e caminetti
Stufetta portatile

1. Risparmio in bolletta con stufe elettriche a basso consumo

Risparmio in bolletta: stufe e caminetti per ogni tipo di casa
Stufa a basso consumo

Non solo il prezzo del gas preoccupa, ma anche quello della bolletta elettrica non è da meno. Nonostante questo delle stufe elettriche potrebbero comunque rivelarsi una soluzione più economica, rispetto al riscaldamento a gas, in particolare se ci si orienta su modelli evoluti e a basso consumo energetico.

Le stufe elettriche più moderne e performanti spesso hanno diverse regolazioni di temperatura e possono quindi emettere aria fredda, calda o di media intensità, in base alle proprie esigenze del momento.

Con una potenza di 2000 Watt questo tipo di stufe possono facilmente riscaldare una stanza di 15 mq in tempi rapidi.

I modelli dotati di programma Eco hanno un consumo energetico più contenuto che può far scendere la bolletta della luce anche del 35%.

Vanno invece assolutamente evitate stufette elettriche datate e poco perforanti, non solo rischiano di far spendere molti soldi, ma potrebbero anche rivelarsi poco sicure.

2. Risparmio in bolletta con stufe a infrarossi

stufe e caminetti
Stufa a infrarossi

Le stufe a infrarossi consumano significativamente meno, rispetto ad altre soluzioni, adottabili per riscaldare una o più stanze della casa.

Considerando un ambiente di circa 25 mq, mentre il consumo di una tradizionale stufetta elettrica si aggirerebbe attorno ai 2000 W/h quello di una stufa ad infrarossi sarebbe pari a circa 800 W/h, quindi meno della metà, prestazioni analoghe si possono ottenere con stufe alogene o al quarzo.

Queste tipologia di stufe o termoventilatori possono dare un calore immediato e gradevole e il loro utilizzo può incidere positivamente sulle bollette.

Per un autentico risparmio bisognerà però cambiare un po’ le proprie abitudini, ad esempio riscaldando solo le stanze più usate della casa e solo negli orari nei quali effettivamente ne abbiamo necessità.

Lo stile di vita di molti prevede ormai da tempo una incredibile quantità di sprechi, è arrivato il momento di ripensare il nostro approccio ai consumi e di ragionare non solo in un’ottica di risparmio economico, ma anche sul fronte dell’impatto ambientale.

3. Come riscaldare casa con un caminetto

stufe e caminetti
Caminetto di design

Un caminetto può essere una presenza molto gradevole e scenografica in casa, ma è anche un elemento funzionale, o comunque come tale andrebbe riscoperto.

Un caminetto può avere diversi concreti utilizzi e uno dei più evidenti è quello che può contribuire parecchio a riscaldare casa e in particolare la stanza in cui si trova.

Bruciando legna o carta e cartone in un caminetto tradizionale se ne potranno alimentare le fiamme praticamente a costo zero.

Un caminetto moderno potrà facilmente essere collegato all’impianto termo-idraulico esistente in casa. In questo modo il calore che andrà a produrre verrà ceduto direttamente all’acqua utile a riscaldare i termosifoni e si potrà anche produrre acqua calda per uso sanitario.

Anche se si ha un vecchio camino si potrà intervenire per aumentarne l’efficienza termica, con appositi apparecchi, detti recuperatori di calore, che consentono di ottenere con i classici camini a legna una resa simile a quella dei più moderni e performanti caminetti chiusi.

4. Come riscaldare casa risparmiando sulle bollette

Risparmio in bolletta: stufe e caminetti per ogni tipo di casa
Termovalvola termosifone

Ci sono varie soluzioni tecniche, rappresentate ad esempio da stufe e caminetti di ultima generazione che possono aiutare nel concreto a risparmiar sulle bollette, ma questo non sempre basta.

Bisogna cercare di modificare le proprie abitudini ed imparare ad evitare gli sprechi, solo così si potranno risparmiare cifre davvero significative.

  • Per prima cosa bisogna impostare la giusta temperatura. Non dobbiamo pensare di avere in pieno inverno una temperatura caraibica in ogni angolo della casa.
  • Le stanze andranno ventilate durante le ore di sole o comunque nei momenti più caldi. Ci si potrà aiutare con delle doppie tende per evitare dispersioni di calore.
  • Se si usano dei classici radiatori, questi non andranno coperti o ostacolati in alcun modo, dovremo invece andarvi ad installare delle valvole termostatiche, per una migliore e più ottimizzata gestione.
  • Andrà sempre eseguita una corretta manutenzione periodica degli impianti, per assicurarsi che lavorino al meglio della loro efficienza, evitando sprechi di energia.
  • Andranno in fine in tutti i modi individuate e limitate al minimo eventuali dispersioni di calore.

Galleria idee e foto stufe e caminetti per ogni tipo di casa

Quella di risparmiare sulle bollette è un’esigenza sempre più diffusa e sentita, per fortuna le opportunità per riuscirci non mancano, ma non ci si dovrà concentrare solo su stufe e caminetti, bisognerà essere pronti a mettere in discussione le proprie abitudini, comprese le più radicate.