Rimuovere odori e umidità: rimedi naturali ed economici

Antonella Palumbo
  • Dott. in Scienze dell'amministrazione

Anche una casa nuova o ristrutturata da poco può presentare problemi di umidità e muffe, che possono causare importanti malesseri agli abitanti della stessa soprattutto se ci sono soggetti allergici, ecco perchè è importante intervenire tempestivamente. Se quello che cerchi sono rimedi naturali non dannosi e al contempo economici, abbiamo per te i suggerimenti migliori e più efficaci in circolazione. 

Galleria foto ed immagini

Rimuovere odori e umidità in modo naturale

Non tutti vivono in appartamenti di nuova costruzione o che magari non presentano problemi di muffa, umidità e cattivi odori.

Molto spesso ci si ritrova a combattere contro queste problematiche con pochissime armi a disposizione, e molto spesso non si riesce a risolvere nulla.

Come mai si è inefficaci?

La ragione principale, causa di eterni fallimenti,  è la presenza dell’umidità all’interno della parete che per anni ha subito l’azione dell’acqua, assorbendone in grandi quantità.

Per quale motivo le pareti sono umide?

Esistono numerosi fattori complici dell’umidità, potrebbero essere le fondazioni inadeguate, in caso di strutture in muratura portante l’acqua risale in modo capillare lungo la parete, o ancora potrebbe essere la rottura delle condutture dell’acqua, o ancora un ambiente poco raggiunto dal sole ma esposto alle intemperie.

Come risolvere?

Per risolvere del tutto questo tipo di problematiche, bisogna agire con decisione anche preventivando un azione invasiva sulle pareti.

Nel caso della muratura portante, è opportuno ricostruire fondazioni adeguate, magari con sistema di areazione.

Se non è possibile utilizzare questo sistema, possiamo bloccare la risalita dell’umidità applicando della speciale resina all’interno della parete che blocca la risalita capillare dell’acqua. Vedi barriera idro repellente o taglio chimico. Risolvere in modo naturale!

Vedi anche Umidità pareti esterne soluzioni.

Rimuovere odori e umidità in modo naturale

Carbone giapponese

Rimuovere odori e umidità in modo naturale

Per aiutare il processo di riassorbimento dell’umidità in modo naturale, possiamo utilizzare un elemento esteticamente molto bello e che non nuoce alla salute.

Si tratta del carbone bianco giapponese, noto anche come Bincho-tan o Bincho-zumi, ricavato dal legno di quercia attraverso un processo di carbonizzazione a temperature basse, per poi renderlo nello stato finale tramite un forno con temperature di 1000° C.

Questi pezzi di legno lucido anneriti vengono successivamente mescolati con la sabbia, terra e cenere, e lo strato di polveri che si crea su di esso è la ragione per cui viene definito carbone bianco.

Questo particolare carbone è molto efficace nell’assorbimento di odori ed umidità, soprattutto in spazi piccoli.

E’ possibile acquistare il carbone presso i negozi di pentole di specialità giapponesi e coreani, nonché presso i rivenditori online:

  • Korin
  • Rikumo
  • Amazon
  • Open Sky
  • Muhs casa.

Piante che assorbono umidità

Rimuovere odori e umidità in modo naturale

Il modo più green in assoluto per deumidificare l’ambiente è sicuramente quello di inserire delle piante: grazie alla capacità delle foglie di assorbire l’aria e delle radici di assorbire l’acqua, sono un valido aiuto per riequilibrare il livello di umidità di un ambiente.

Fondamentale è conoscere le specie che sono adatte a tale scopo, e valutare anche la posizione in cui saranno collocate, ad esempio lontane o vicine a fonte di luce naturale, anche questo fa la differenza. Ecco quelle che assolvono al meglio a questo compito:

  • felci
  • bambù 
  • orchidee
  • aloe
  • asparagina.

Sale grosso e bicarbonato

Rimuovere odori e umidità in modo naturale

Altro rimedio naturale economico e molto valido, riguarda l’uso di sale grosso e bicarbonato. Il metodo da adottare è davvero semplicissimo, basta procurarsi un contenitore pieno di sale grosso o bicarbonato che va posto nella stanza umida: andrà ad assorbire l’umidità presente nell’aria, purificandola.

Stessa tecnica può essere adottata anche per eliminare l’umidità dal frigo, prevenendo la formazione di muffa sui cibi conservati ed evitando di conseguenza cattivi odori.

Il consiglio in più: quando il sale grosso risulterà saturo basterà passarlo in forno per farlo essiccare in modo da poterlo poi riutilizzare.

Utilizzare l’aceto bianco

Rimuovere odori e umidità in modo naturale

Prodotto naturale dai mille usi non solo in cucina, l’aceto bianco è eccellente per combattere la muffa e l’umidità in casa. Di certo non ha un odore molto piacevole ma vale la pena sacrificarsi per una causa più importante.

Anche in questo caso è semplice utilizzarlo: occorre un mezzo bicchiere di aceto, un quarto di acqua e uno spruzzino per nebulizzare. Una volta preparato il composto e versato nel flacone, si procederà a spruzzare sulle macchie di umidità siano esse su muri, mobili o finestre. Non andrà rimosso ma bisognerà farlo agire per circa una settimana cercando di ventilare il più possibile la stanza per disperdere l’odore dell’aceto.

In merito a questo consiglio aggiungiamo che aprire le finestre per il ricambio dell’aria è sempre uno dei migliori metodi per prevenire la formazione di muffe, acari e impurità varie.

Una sostanza poco conosciuta: il borace

Rimuovere odori e umidità in modo naturale

A differenza di sostanze aggressive come la varechina, il borace è meno nocivo per l’ambiente ma ha delle proprietà antimicotiche utilissime per contrastare umidità e cattivi odori.

Anche in questo caso va nebulizzato sui punti da trattare: una tazza d’acqua e mezza tazza di borace, creeranno una miscela che andrà spruzzata sulle superfici ammuffite e basterà lasciare in posa un’ora per spazzare via il cattivo odore. Si consiglia di ripetere per più giorni il procedimento fino alla completa rimozione della macchia.

Galleria idee e foto per rimuovere umidità e cattivi odori

I migliori metodi naturali per rimuovere umidità e cattivi odori dalla nostra abitazione, racchiusi in questa galleria fotografica.