Pulire i cuscini: 4 errori da non commettere

Pulire i cuscini è di fondamentale importanza! Vi poggiamo la testa per diverse ore ogni notte ed è importante che siano igienicamente sicuri. Se i sintetici sono i più semplici da trattare, qualche accortezza in più servirà per quelli in lattice o piuma d’oca. I risultati, comunque, ci permetteranno di dormire sonni davvero tranquilli!

Galleria foto ed immagini

Pulire i cuscini: 4 errori da non commettere

Come fare a pulire i cuscini in maniera sicura avendo la certezza che siano davvero igienizzati? Questa è una domanda che in molti si pongono visto il ruolo importante che il cuscino occupa nella vita di tutti noi. Se al momento in cui lo acquistiamo dobbiamo scegliere la tipologia più adatta alle nostre esigenze, quando dovremo pulirlo dovremo noi adeguarci alle “esigenze” di ogni singolo materiale.

Impensabile, infatti, pulire i cuscini in piuma d’oca come faremmo con quelli in lattice o sintetici: il rischio è quello di combinare un bel disastro e dover buttare il nostro caro cuscino.

Vediamo un po’ come procedere, caso per caso, prendendo in esame anche i cuscini da esterno, spesso sottovalutati, ma che richiedono anch’essi la giusta igiene. Scopriremo che, attenendoci a certe “regole di lavaggio” faremo un ottimo lavoro ed otterremo risultati molto più che soddisfacenti.

Pulire i cuscini: 4 errori da non commettere

1. Pulire i cuscini in piuma d’oca senza fare errori

Pulire i cuscini: 4 errori da non commettere

Nonostante sul commercio esistano diverse tipologie di cuscino, quello in piuma d’oca risulta essere tra i preferiti. Si tratta di un cuscino delicato per il quale bisogna rispettare determinate norme di “manutenzione”. In caso contrario, difatti, si andrebbero a rovinare le piume che ne costituiscono l’interno (esattamente come avviene nel caso del piumino con piume d’oca).

La lettura delle etichette che accompagnano il cuscino è buona norma: riusciremo a comprendere diverse cose, a partire dalla temperatura da utilizzare e dalle modalità in cui asciugarlo. Per pulire i cuscini in piuma d’oca non dovremo mai utilizzare la lavatrice che rappresenta il loro nemico principale. Dovremo procedere, invece, in maniera del tutto differente ed esclusivamente con lavaggio a mano.

Riempiamo la vasca da bagno (o se non l’abbiamo andrà bene anche una bacinella di adeguate dimensioni) e riempiamola di acqua fredda. Versiamoci dentro il succo di un limone e un cucchiaio da cucina colmo di sale grosso. Inseriamo i cuscini all’interno e lasciamoli a mollo per circa 10 ore (o tutta la nottata).

Trascorso questo tempo potremo sciacquarli abbondantemente ed asciugarli all’aria aperta avendo cura di strizzarli prima con un asciugamano in modo da eliminare quanta più acqua possibile (in alternativa è possibile utilizzare l’asciugatrice).

2. Pulire i cuscini in lattice, attenzione al sale

Pulire i cuscini: 4 errori da non commettere

Il sale è da sempre ritenuto uno degli ingredienti naturali migliori per igienizzare diversi punti di casa. Ci sono alcuni casi in cui, però, è altamente sconsigliato dal momento che il suo alto potere corrosivo può intaccare la qualità dei materiali trattati.

È proprio il caso cui ci troviamo davanti per pulire i cuscini in lattice. Anche questo molto delicato, è soggetto a rotture nel caso di lavaggi sbagliati ed è per questo che ci vuole la massima attenzione.

Anche in questo caso, utilizzeremo una bacinella (o la vasca da bagno) che riempiremo con acqua tiepida e un bicchiere di aceto bianco. Lasciamo a bagno per tutta la notte e la mattina successiva laviamolo utilizzando un po’ di detersivo liquido da bucato. Assorbiamo l’acqua in eccesso con un panno pulito in spugna e stendiamolo ad asciugare (evitando l’esposizione diretta al sole che potrebbe causare macchie).

3. Pulire i cuscini sintetici, sì alla lavatrice

Pulire i cuscini: 4 errori da non commettere

Come pulire i cuscini realizzati in materiale sintetico? Diciamo sin da subito che questa è la tipologia di cuscino più semplice ed immediato da lavare ed asciugare in assoluto. In questo caso, infatti, potremo utilizzare la lavatrice a patto di effettuare il lavaggio con un programma delicato in modo da non strapazzare i cuscini stessi.

Il lavaggio avverrà, in questo modo, a basse temperature e non verrà effettuata la centrifuga (che potrebbe, quella sì, rovinare i cuscini). Una volta lavati, come asciugare i cuscini sintetici? Basterà collocarli all’aria aperta, in una zona possibilmente ventilata e al riparo dai raggi del sole.

4. Pulire i cuscini da esterno in maniera efficace

Pulire i cuscini: 4 errori da non commettere

Benché siano spesso un po’ sottovalutati rispetto ai “cugini” da interno, è altrettanto importante pulire i cuscini da esterno. Coprono divani, sedie e materassini e necessitano delle giuste cure. Come fare? I modelli sfoderabili (che oggi vanno per la maggiore) sono più semplici da pulire: basta sfoderarli ed inserire le fodere in lavatrice utilizzando un programma per delicati e sapone liquido.

I cuscini non sfoderabili si lavano con acqua e sapone. Distribuiamo questa soluzione sul cuscino aiutandoci con una spazzola. Facciamo agire qualche minuto e risciacquiamo con un panno morbido umido. L’asciugatura, in entrambi i casi, deve avvenire in luogo ben aerato, evitando il contatto diretto con i raggi del sole.

Altri consigli generali per pulire i cuscini

Pulire i cuscini: 4 errori da non commettere

Per pulire i cuscini nella maniera corretta è importante, lo abbiamo già detto, leggere le etichette e comprendere quale temperatura utilizzare e quale modalità di lavaggio è consigliata. Indipendentemente da questo, comunque, il detersivo utilizzato giocherà un ruolo importantissimo.

Questo dovrà essere delicato: più lo è, più potremo stare tranquilli. Tra i più consigliati il sapone di Marsiglia. Nel caso in cui si possa utilizzare la lavatrice, inoltre, meglio non superare i 40° di temperatura e centrifugare a meno di 800 giri.

Per un’igienizzazione più profonda dei cuscini, siano questi da interno o da esterno, è possibile utilizzare uno dei detergenti naturali più apprezzati in assoluto: il bicarbonato di sodio.

Questo, infatti, elimina macchie ed ingiallimenti oltre a batteri e germi che toglieranno in maniera definitiva il disturbo. Come fare? Aggiungiamo due cucchiai da cucina al detersivo utilizzato per lavare ed il risultato che otterremo sarà molto più che soddisfacente.

Galleria idee e foto pulire i cuscini

Hai capito bene come pulire i cuscini nella maniera più appropriata? Rinfrescati la memoria dando un’occhiata a tutte le immagini che ti abbiamo proposto in questo articolo.