Pulire cuscini e fodere: 5 rimedi importanti e naturali

Tutti i modi e i rimedi per pulire ed igienizzare ogni tipo di cuscino e di fodera, a seconda dell’imbottitura e del tessuto.

Pulire cuscini e fodere: 5 rimedi importanti e naturali

Galleria foto ed immagini

Cuscini arredo, guanciali, cuscini arredo letto, ogni giorno siamo a contatto con tanti cuscini presenti nella nostra casa e, se non hanno macchie, ci possono sembrare puliti, ma polvere, acari, germi e batteri vi si depositano di continuo.

I cuscini sono un ricettacolo di sporcizia e non solo. Pensiamo ai cuscini del divano dove siamo soliti sgranocchiare qualcosa, oppure ai guanciali dove ogni notte ci appoggiamo la testa, i capelli sporchi e ci sbaviamo sopra.

Per tutti questi motivi i cuscini presenti nelle nostre case dovrebbero essere sempre ben puliti ed igienizzati. Vediamo di seguito i nostri trucchi, suggerimenti e indicazioni per pulire i cuscini e le federe.

Pulire cuscini e fodere: 5 rimedi importanti e naturali

1. Pulizia quotidiana

Pulire cuscini e fodere: 5 rimedi importanti e naturali

Seppur in modo molto sommario, ogni giorno dobbiamo pulire i nostri cuscini. Sarà sufficiente lasciarli all’aria, metterli al sole per rigenerarli e scuoterli un po’ per eliminare polvere e briciole. Se sono in pelle o in tessuto idrorepellente si può anche passarci sopra un panno morbido o in microfibra leggermente umido.

2. Pulizia delle fodere

Pulire cuscini e fodere: 5 rimedi importanti e naturali

La maggior parte dei cuscini sono sfoderabili e quindi sarà facile lavare la fodera, il lavaggio però di pende dal tipo di tessuto della fodera.

Le fodere di lino e cotone possono essere lavate in lavatrice (per il lino si consiglia un lavaggio delicato) a delle temperature medie: massimo 60° per i capi bianchi e non oltre i 40° per quelli colorati. Si consiglia un’asciugatura all’aria piuttosto che in asciugatrice e una normale stiratura.

Le fodere antimacchia e idrorepellenti possono essere lavati con un panno umido bagnato in acqua e aceto o acqua e bicarbonato.

Se invece le federe sono in tessuto più pregiato come il velluto, il damasco, la seta avranno bisogno di un lavaggio più delicato. Meglio lavarli a mano con un pochino di detersivo delicato ed asciugarli assolutamente all’aria.

Il lavaggio delle fodere dei cuscini arredo va fatto almeno una volta al mese.

3. Pulizia delle federe

Pulire cuscini e fodere: 5 rimedi importanti e naturali

Le federe dei guanciali vanno lavate più spesso, ogni 5-7 giorni e comunque ogni qualvolta si cambia la biancheria da letto.

Solitamente le federe dei guanciali possono essere lavate in lavatrice ad una temperatura di 60° se sono bianche o di 40° se sono colorate. È comunque consigliabile vedere sempre l’etichetta informativa prima di mettere in lavatrice una federa per la prima volta.

4. Pulire i cuscini arredo

Pulire cuscini e fodere: 5 rimedi importanti e naturali

I cuscini arredo donano classe ed eleganza alla casa, rendendola subito confortevole e raffinata. Anche questi però vanno sempre puliti ed igienizzati. È bene farlo una volta al mese. Ogni paio di giorni vanno spolverati e puliti con un panno asciutto.

Abbiamo già visto come lavare le federe, ma anche la parte interna deve essere lavata e pulita. A secondo del tipo di imbottitura si procederà al lavaggio.

I cuscini in piuma d’oca e in lattice non vanno mai lavati in lavatrice per cui devono essere rigorosamente lavati a mano.

Le imbottiture in piuma d’oca vanno lavate in acqua fredda e succo di limone a cui aggiungere un po’ di sale grosso per igienizzarle. È consigliabile lasciarle in ammollo tutta la notte e poi farle asciugare al sole.

Se invece le imbottiture dei cuscini sono in lattice è meglio evitare il sale grosso e l’esposizione ai raggi solari, si possono lavare in acqua tiepida e aceto. Dopo vanno sciacquate e fatte asciugare all’aperto.

Per quanto riguarda le imbottiture sintetiche in poliestere queste possono essere lavate in lavatrice utilizzando un programma per capi delicati ed una temperatura non superiore ai 40° e facendo una centrifuga leggera. Anche questi cuscini vanno asciugati all’aperto.

5. Pulire i guanciali

Pulire cuscini e fodere: 5 rimedi importanti e naturali

Anche per i guanciali esistono diversi modi di pulizia, a seconda dell’imbottitura del cuscino da letto.

I cuscini più comunemente utilizzati per il letto sono quelli in fibra di poliestere anallergica. I guanciali con questo tipo di imbottitura possono essere lavati in lavatrice, mettendone uno alla volta (vanno quindi lavati singolarmente), il programma dovrà essere delicato, la temperatura di 40° e la centrifuga leggera.

Prima di essere asciugati questi guanciali devono essere massaggiati per ridistribuire l’imbottitura all’interno del cuscino, dopo vanno lasciati asciugare all’aperto su di una superfice piatta per non farli deformare. Vanno girati più volte per far colare tutta l’acqua.

I cuscini in memory, in lattice o in poliuretano non possono essere lavati perché il contatto con l’acqua li danneggerebbe. È possibile lavare solo la federa dotata di cerniera (a mano o in lavatrice). Questi cuscini possono essere battuti energicamente e lasciati arieggiare. I cuscini di ultima generazione possono essere lavati a secco, ma è bene affidarsi a dei professionisti e per non rischiare di rovinarli, meglio portarli in lavanderia.

Per un guanciale in piuma d’oca il lavaggio e la pulizia risulteranno molto più semplici. Si potrà infatti lavarlo delicatamente in lavatrice a 40° utilizzando un sapone delicato e una lieve centrifuga. Anche questo cuscino andrà massaggiato prima di lasciarlo asciugare all’aria aperta.

I cuscini di lana sono molto delicati e quindi l’ideale è un lavaggio a secco in lavanderia, se però preferite lavarli a casa potrete metterli in lavatrice utilizzando il programma ed il detersivo specifici per la lana oppure potrete lasciare la lana in ammollo per un’intera notte in acqua fredda, la lana andrà strizzata prima di farla asciugare.

Galleria idee e foto pulire cuscini e fodere

Nella gallery tutte le tipologie di cuscini e fodere per capire il tipo di pulizia da effettuare .