Migliori stendibiancheria: 4 idee e foto

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

Stai cercando lo stendino migliore per le tue necessità? Di seguito ti daremo qualche suggerimento per trovarlo e ti mostreremo i quattro modelli che potrebbero essere perfetti per te.

Migliori stendibiancheria: 4 idee e foto

Galleria foto ed immagini

Sul mercato, i modelli di stendini possibili sono tanti ed è per questo, che spesso è difficile orientarsi. Ma andiamo con ordine. Lo stendino o stendibiancheria è uno di quegli oggetti essenziali per una casa, soprattutto se non si ha a disposizione un’asciugatrice. Del resto, non si può sempre stendere sui fili all’esterno, soprattutto, quando è brutto il tempo.

Benché si tratti di un oggetto di uso comune, lo stendino ha subito un’evoluzione. Quelli moderni, infatti, devono adattarsi allo spazio, alle famiglie ma anche al design e ai materiali. I modelli non sono più solo quelli tradizionali, in plastica dura (o in ferro) a cavalletto. Ne esistono a torre, da parete super compatti ma anche a soffitto. Altri, invece sono rotanti.

Migliori stendibiancheria: 4 idee e foto

Come scegliere lo stendibiancheria

Migliori stendibiancheria: 4 idee e foto

Prima di correre all’acquisto di uno stendibiancheria, dovrai valutare alcuni fattori. In primis il materiale. Se prevedi di tenerlo in balcone, anche in preda alle intemperie, allora dovrà essere resistente. Pensa, ad esempio che, quelli in acciaio ed alluminio sono i primi a tirar fuori la ruggine, rovinando la biancheria. Se prevedi di stendere indumenti pesanti, come capispalla e coperte, dovrai scegliere un materiale solido e forte. La plastica, ad esempio, è molto resistente alle intemperie ma non è tanto solida: potrebbe piegarsi o spezzarsi.

In secondo luogo, dovrai valutare anche le dimensioni del tuo stendibiancheria. Anche se possiedi un’asciugatrice, in casa lo stendibiancheria non dovrebbe mancare perché alcuni indumenti vanno asciugati con il metodo tradizionale. Del resto, uno stendino è molto più economico e facilmente trasportabile rispetto ad un’asciugatrice che, comunque, non può essere caricata troppo spesso, per pochi indumenti o panni delicati. Le dimensioni vanno valutate non solo in virtù della quantità di bucato che andrai a stendere, ma anche dello spazio di cui disponi. Se, ad esempio, hai un balconcino piccolo non potrai scegliere modelli troppo capienti.

Naturalmente, anche prezzo e marchio possono giocare un ruolo cruciale. Per orientarti tra le varie possibilità di stendini disponibili sul mercato, ti proponiamo quattro idee diverse a cui ispirarti. Continua a leggere.

1. Migliore stendibiancheria: a cavalletto

Migliori stendibiancheria: 4 idee e foto

Lo stendibiancheria a cavalletto è quello più tradizionale, che siamo abituati a vedere in commercio e nelle case. Il modello che ti proponiamo è in resina, a marchio LGV Shopping e si chiama Charlie. Ad un costo di poco più di 20 euro, potrai acquistare uno stendibiancheria durevole, facile da trasportare (è dotato di rotelle da un lato) e spazioso.

Da chiuso, però, occupa poco spazio e può essere riposto anche in spazi ridotti. Tra i difetti di questo tipo di stendibiancheria, spicca la possibilità che la resina si pieghi sotto un peso eccessivo degli indumenti da stendere.

2. Migliore stendibiancheria: verticale

Migliori stendibiancheria: 4 idee e foto

Lo stendibiancheria verticale e compatto che ti proponiamo è quello della Meliconi, chiamato stendimeglio Quadrifoglio. Disponibile in due varianti colore (rosa e azzurro), questa tipologia di stendibiancheria ti permetterà di far asciugare la tua biancheria su tre livelli.

Le ante che si aprono sono sei, tre per lato. Inoltre, è dotato di una superfice in plastica che si può abbassare per raccogliere l’acqua di scolo. Realizzato in plastica ed alluminio, si presta sia all’interno che all’esterno. Adatto per chi deve stendere tanta biancheria ma non ha molto spazio per farlo. Da chiuso, Quadrifoglio occupa pochissimo spazio.

3. Migliore stendibiancheria: da muro

Migliori stendibiancheria: 4 idee e foto

Perfetto da poter montare in balcone o in una stanza lavanderia, lo stendibiancheria a muro resta fissato alla parete e si apre o chiude all’occorrenza. Il modello che ti proponiamo è Kledy, in legno, che ti premette di stendere fino a 6 metri di biancheria. L’altezza è di 80 centimetri.

Le griglie sono in nylon, tra i vantaggi: l’ingombro minimo dello spazio. Anche il prezzo è piuttosto contenuto.

4. Migliore stendibiancheria: a pavimento

Migliori stendibiancheria: 4 idee e foto

Potrebbe sembrare un classico stendibiancheria a cavalletto, in realtà non è così. Stiamo parlando del modello Gulliver proposto da Foppapedretti. Si tratta di un grande classico dell’azienda italiana.

Gulliver è uno stendino a pavimento che è dotato di una struttura in legno che permette di stendere ben 27 metri di biancheria. I quattro bracci di cui è dotato sono estensibili.

Il modello è molto compatto e, da chiuso, misura solo 14 centimetri. Sotto, è dotato di 4 rotelle che permettono di spostarlo facilmente. Gulliver, a differenza di altri stendibiancheria è, sicuramente, molto più bello da vedere. Naturalmente, il prezzo è un po’ più elevato rispetto ai modelli base. Inoltre, essendo in legno, lo stendino Foppapedretti non andrebbe usato all’esterno.

Galleria idee e foto migliori stendibiancheria

Quale tra questi stendibiancheria ti è piaciuto di più? Prima di correre a fare shopping, se hai trovato utile questo articolo, condividilo con un amico a cui potrebbe tornare utile a sua volta.