Materassi: i 4 migliori modelli al mondo. Scopri perché

Il mercato dei materassi offre, ad oggi, una vasta gamma di modelli tra cui è possibile scegliere. Disponibili in varie misure, con diversi livelli di rigidità e in più materiali, spesso selezionare quello più adatto alle nostre esigenze non è semplice. Ecco perché conoscere tutte le tipologie, misure e materiali può davvero tornarci molto utile.

Galleria foto ed immagini

Materassi: 4 modelli, consigli e soluzioni

Basta fare un giro in uno dei tanti negozi specializzati o sul web per renderci conto che esiste un numero infinito di materassi tra cui possiamo orientarci. Ma qual è il modello più adatto a noi? Una domanda davvero da un milione di dollari e alla quale non è sempre semplicissimo dare una risposta. Nella scelta, infatti, le variabili che entrano in gioco sono davvero moltissime. Le prime cose da tenere in considerazione riguardano indubbiamente la nostra persona. Dovremo porci domande tipo: “quanto pesiamo?”, “quanto siamo alti?”, “qual è la posizione che preferiamo quando dormiamo?”, “soffriamo di dolori muscolari o scheletrici?”.

A queste, poi, si aggiungeranno le variabili strettamente connesse ai materassi veri e propri. Parliamo di fattori come il grado di rigidità, le dimensioni, i materiali utilizzati per la realizzazione. Il prezzo è un altro fattore che in molti ritengono determinante per la scelta. Il nostro consiglio, comunque, è quello di non lesinare su questo aspetto. Un materasso, infatti, è destinato a durare per tantissimi anni, è un investimento a lungo termine dal quale dipendono il nostro benessere e il nostro buon riposo.

Ad esempio, se dormiamo supini è bene scegliere un materasso rigido, in grado di sostenere alla perfezione la colonna vertebrale. Se, invece, dormiamo preferibilmente di fianco, i modelli meno rigidi sono più consigliati dato che, così, le spalle possono ben allinearsi al resto del corpo e garantire un sonno comodo. I materassi più flessibili sono perfetti per le persone più magre mentre se abbiamo qualche chilo in più è meglio optare per modelli piuttosto rigidi. Partiamo alla scoperta di tutto ciò che c’è da sapere in merito!

Materassi: 4 modelli, consigli e soluzioni

1. Materassi: vari modelli per varie misure

Materassi: 4 modelli, consigli e soluzioni

I materassi non sono tutti uguali, nonostante le apparenze. Uno dei fattori che fa, per primo, la differenza risiede proprio nelle dimensioni. Queste andranno valutate in base al numero di persone che ne faranno uso (una o due) e in base alla loro statura e peso. La regola generale vuole che per riuscire a garantire un riposo eccellente, un materasso deve permetterci di distendere gambe e braccia senza che queste ne raggiungano il bordo. Si considera, quindi, la necessità di avere un materasso che sia una trentina di centimetri più lungo e più largo dello spazio che ci è necessario per distenderci.

In base alle loro dimensioni, i materassi si dividono, principalmente, in 5 tipologie. Scopriamole un po’ più da vicino:

  1. Singolo (o a una piazza), per un’unica persona, misura in media 90 x 200 cm (rispettivamente per la larghezza e per la lunghezza);
  2. Matrimoniale (o a due piazze), per due persone, con misure di circa 170 x 200 cm;
  3. A una piazza e mezza, per una sola persona da ospitare più comodamente grazie a larghezze più generose, pari a 120 x 190 cm;
  4. Alla francese, grazie ai 140 cm di larghezza può ospitare anche due persone ed è più comodo di un letto a una piazza e mezza;
  5. Su misura, qualora lo si voglia o si abbiano particolari tipologie di esigenze, questi materassi vengono realizzati con la possibilità di sceglierne le dimensioni.

Attenzione all’aspetto rete: se ne abbiamo già una, il materasso da scegliere vi si dovrà adattare alla perfezione, per evitare di risultare scomodo. Per quanto riguarda l’altezza del materasso, di norma quelli che arrivano a circa 30 cm sono i migliori perché riescono a garantire un sostegno senza uguali. Tale parametro, comunque, è strettamente correlato al materiale di cui si compone il modello scelto.

2. Materassi in lattice

Materassi: 4 modelli, consigli e soluzioni

I materassi in lattice risultano tra i più richiesti. Si chiamano così proprio perché il loro interno è costituito da lattice, questo materiale che viene ricavato dalle piante della gomma. Di norma si tratta di un lattice sintetico anche il mercato ci propone anche modelli in cui troviamo per metà lattice sintetico e per metà quello naturale. Quali sono i vantaggi di questa scelta? La buona rigidità prima di tutto, senza togliere nulla al comfort ei movimenti e alla distribuzione uniforme del peso corporeo.

Dovremmo orientarci su un materasso in lattice se abbiamo un sonno movimentato dato che ogni spostamento viene subito assorbito con la conseguenza di poter godere di sonni ininterrotti e riposanti. Anche se soffriamo di asma o allergie il lattice è la scelta migliore (a meno che i sintomi allergici non siano connessi proprio a questo materiale).

In base alla percentuale di lattice che contengono, questi materassi possono essere di 4 tipologie:

  1. 100% lattice: fatti solo in lattice e alti almeno 10 cm;
  2. lattice: fatti per almeno il 60% in lattice;
  3. contenenti lattice: con percentuali inferiori al 60%. L’altezza non supera i 10 cm.
  4. con superfici di contatto in lattice: semplicemente rivestiti esternamente in lattice.

La normativa vigente impone, in ogni caso, che su ogni materasso non realizzato interamente in lattice venga chiaramente indicato quali sono gli altri materiali che lo compongono.

3. Materassi in memory foam

Materassi: 4 modelli, consigli e soluzioni

Se abitiamo in zone particolarmente fredde o siamo, noi stessi, persone che tendono a soffrire il freddo, i materassi in memory foam rappresentano la scelta migliore. Questi modelli, infatti, non fanno circolare molto l’aria e, quindi, il calore del corpo tende a restare all’interno del materasso stesso. Ciò significa che ogni mattina, appena alzati, è bene far aerare il materasso per consentire all’umidità accumulata di essere liberata.

Un materasso in memory foam è anch’esso molto flessibile, si adatta al corpo ed è perfetto anche per chi è particolarmente esile. Al contrario di quanto avviene per i modelli in lattice, però, quelli in memory foam non si riadattano brevemente ai movimenti del corpo per cui è bene tenerne conto se tendiamo a muoverci molto durante il sonno.

4. Materassi a molle

Materassi: 4 modelli, consigli e soluzioni

I materassi a molle sono quelli indubbiamente più conosciuti e legati alla tradizione. Al loro interno sono posizionate tantissime molle che li rendono elastici e solidi. Dotati di una buona capacità di aerazione sono perfetti se sudiamo molto o se abitiamo in località particolarmente afose. Le molle hanno un’altissima resistenza al peso corporeo (sono insacchettate ad una ad una per evitare che si rovinino a vicenda) e sono in grado, quindi, di accogliere comodamente anche le corporature più robuste.

I modelli più recenti, poi, prevedono un rivestimento in superficie con uno strato di memory foam. Questo conferisce ai materassi in questione una maggiore comodità ed una capacità più marcata di trattenere il calore e trasmettercelo durante le fredde giornate invernali.

Galleria idee e foto di materassi

Hai le idee un po’ più chiare in merito ai materassi tra cui puoi scegliere quello più adatto a te? Puoi dare uno sguardo alla nostra fotogallery per un ripasso generale e portare sempre con te gli utili consigli che ti abbiamo appena fornito. Non te ne pentirai!