Cambio di stagione: 6 errori da non commettere

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

Quali sono gli errori più comuni che si commettono quando compiamo il cambio di stagione? In che modo possiamo evitare il ripetersi degli stessi e salvaguardare in questo modo non soltanto i nostri capi di abbigliamento ma anche l’ordine nell’armadio? Prepariamoci alla nuova stagione e scopriamo qualche piccolo trucco per non sbagliare.

Galleria foto ed immagini

Cambio di stagione: 6 errori da non commettere

Con il cambiare delle stagioni non cambia soltanto la temperatura esterna o la natura che ci circonda, ma anche il nostro modo di vestire. Questo si adegua infatti alle nuove temperature, non solo per una questione di estetica ma anche e soprattutto per motivi di salute. In questo modo cerchiamo di essere sempre protetti e di evitare fastidiose influenze.

Il momento del cambio di stagione negli armadi è senza dubbio uno dei più faticosi e noiosi, quello che si tende a procrastinare per quanto possibile, anche se indispensabile. Sono molti gli errori che si commettono in questo frangente dovuti in particolare alla fretta, ma anche soprattutto al sottovalutare determinati atteggiamenti.

Armiamoci quindi di un poco di pazienza e accogliamo la nuova stagione con l’abbigliamento adeguato. In questo articolo abbiamo infatti raccolto una serie di errori che tutti commettiamo durante i cambi di stagione ma che, prestando un poco di attenzione, è possibile evitare di ripetere.

Cambio di stagione: 6 errori da non commettere

1. Procedere di fretta

Cambio di stagione: 6 errori da non commettere

Quando dedichiamo del tempo al cambio di stagione è di solito una porzione molto ridotta che cerchiamo in tutti i modi di rendere ancora inferiore, proprio per la noia che questa operazione comporta. Questo è un errore comune che si commette e che comporta una serie di altre disattenzioni che con il tempo potrebbero danneggiare i nostri indumenti e il nostro spazio nell’armadio.

È quindi necessario essere consapevoli che dobbiamo dedicare il tempo opportuno a questo passaggio, senza avere fretta e prestando attenzione ad ogni step. Un consiglio per evitare distrazioni è quello di dedicarsi al cambio di stagione durante il fine settimana o nella giornata libera del lavoro.

Anche se in un primo frangente ciò potrà apparire pesante e noioso, assicurerà di farlo con più calma e attenzione e di avere al successivo cambio indumenti ben piegati e puliti.

2. Non lavare i panni prima di riporli

Cambio di stagione: 6 errori da non commettere

Un errore comune dovuto alla disattenzione, e che tutti commettiamo durante i cambi di stagione, è quello di riporre gli indumenti all’interno delle scatole e dei contenitori senza prima lavarli. In molti casi siamo soliti conservare una maglia o un pantalone all’interno della scatola dopo averlo utilizzato anche solo una volta perché poco sporco.

In realtà, quando dobbiamo fare il cambio di stagione è bene, per conservare gli indumenti igienizzati, freschi e puliti, riporli solo dopo aver provveduto a lavarli tutti. Ciò consentirà di evitare il cattivo odore all’interno dei contenitori e dell’armadio e soprattutto il proliferare di germi e batteri che potrebbero attrarre insetti dannosi per i tessuti.

3. Non eliminare il superfluo

Cambio di stagione: 6 errori da non commettere

Il cambio di stagione è il momento perfetto per eliminare tutto ciò che non abbiamo utilizzato e che sappiamo che non utilizzeremo. Anche se rimandiamo sempre il decluttering, questo è fondamentale per fare ulteriore spazio all’interno dell’armadio. Può essere utile per evitare che gli indumenti da riporre siano ammassati tra di loro e che quindi possono essere rovinati.

Un’idea è quindi quella di valutare se si è utilizzato un determinato indumento durante la stagione. Con molta probabilità se ciò non è avvenuto non avverrà neanche l’anno successivo.

Allo stesso modo prima di ricollocare correttamente gli indumenti nuovi all’interno dei cassetti dell’armadio, consideriamo se sono ancora in linea con la nostra taglia, i nostri gusti e anche le mode del momento.

4. Lasciare gli indumenti in buste di plastica

Cambio di stagione: 6 errori da non commettere

Non è raro che si scelga di far lavare i propri indumenti da una lavanderia specializzata e che quindi questi vengono poi riposti nell’armadio all’interno delle stesse buste con le quali ci vengono consegnati. Allo stesso modo si è soliti riporre maglie o pantaloni delicati all’interno di buste di cellophane che consentano di non danneggiare i tessuti.

Per quanto durante l’utilizzo quotidiano possa sembrare una pratica comoda, è preferibile evitare durante il cambio di stagione. Queste sono infatti dei derivati del petrolio che comportano un cattivo odore e di conseguenza la proliferazione di germi e batteri che attirano insetti dannosi per i nostri indumenti e la nostra salute.

Il consiglio è quello di sostituire le buste di plastica con della carta velina all’interno della quale riporre i capi più sensibili.

5. Usare poche scatole

Cambio di stagione: 6 errori da non commettere

Quando dobbiamo riporre gli indumenti durante il cambio di stagione è bene non lesinare sull’utilizzo delle scatole. Utilizzare infatti pochi contenitori, o comunque di una quantità non adatta al numero di indumenti da riporre, comporta poco spazio per gli stessi che verranno così ammassati provocando antistatiche pieghe. Sarà poi più difficile, anche dopo diversi lavaggi, eliminare le stesse.

Un’idea per risparmiare spazio è quella di utilizzare delle buste sottovuoto che ci consentiranno di diminuire in modo notevole l’ingombro i determinati capi di abbigliamento. Anche in questo caso, prima di utilizzarla, assicuriamoci che il tessuto non sia di quelli che possa essere danneggiato, come ad esempio il lino, la seta o la lana.

6. Non lavare l’armadio

Cambio di stagione: 6 errori da non commettere

Un errore dovuto tanto alla fretta quanto alla disattenzione è quello di non lavare l’armadio durante il cambio di stagione. Se nelle pulizie quotidiane ciò è possibile soltanto esternamente, quando dobbiamo svuotarlo per riporre al suo interno i nuovi indumenti, abbiamo la possibilità di raggiungere ogni angolo e ogni mensola.

Questo passaggio è fondamentale non soltanto per una questione estetica, ma anche per consentire agli indumenti di essere collocati all’interno di un luogo pulito, igienizzato e profumato. Noteremo con il tempo la differenza di profumo. Inoltre è indispensabile per la nostra salute, in quanto la polvere accumulata potrebbe richiamare insetti dannosi.

Galleria idee e foto di errori per il cambio di stagione

Per fretta o per disattenzione, sono diversi gli errori che si commettono durante il cambio di stagione. Abbiamo raccolto i più frequenti in questa galleria di immagini.