Barbecue: 5 errori da non commettere

Lorenzo Renzulli
  • Dott. in Conservazione dei Beni Culturali

Fare un barbecue è di sicuro un ottimo modo per cucinare all’aperto in maniera semplice e sana, ma al contempo anche divertente e non a caso spesso, il barbecue è anche un apprezzato momento di socialità, un modo per divertirsi e condividere del tempo e del buon cibo con amici, colleghi e parenti.

Galleria foto ed immagini

Barbecue: 5 errori da non commettere

Il barbecue potrebbe sembrare un modo facile per cucinare, ma in realtà ci sono diversi errori che possono, se commessi, complicare la vita di chi lo apprezza o ci si avvicina per la prima volta. Conoscere alcuni degli errori più comuni, da non commettere, aiuta di certo a evitarli e a renderci degli addetti alla griglia migliori, più informati e maggiormente consapevoli.

Barbecue: 5 errori da non commettere

1. Avere troppa fretta

Barbecue: 5 errori da non commettere

In cucina la fretta non è mai amica dei buoni risultati. Per tutte le preparazioni, per quanto semplici possano essere, è sempre necessario del tempo e cercare sistemi per ridurlo difficilmente porta ad avere buone soddisfazioni.

Il barbecue ha i suoi tempi, non si tratta come molti pensano di un modo veloce per cucinare. In particolare ci vuole del tempo per portare le braci ad una temperatura ottimale, che è di circa 100/120 gradi. Avere troppa fretta è un errore comune, che rende molto difficile se non impossibile ottenere un buon risultato finale.

Spesso il barbecue è una sorta di rito collettivo, anche se l’addetto alla griglia sarà solo uno, tutti condivideranno il piacere di gustare le preparazioni, quindi mai farsi prendere dall’ansia e dalla fretta. Godiamoci il momento e rispettiamo i tempi di cottura dei veri alimenti, solo così potremo poi gustarli al meglio.

2. Distrarsi o far distrarre l’addetto al barbecue

Barbecue: 5 errori da non commettere

Se si sta facendo un barbecue bisognerà restare concentrati e monitorare costantemente la situazione, per evitare di bruciare o comunque rovinare del cibo. Allo stesso modo, anche se spesso le grigliate sono occasioni di socialità e svago, bisognerà evitare di distrarre eccessivamente l’addetto alla griglia, ad esempio coinvolgendolo in conversazioni o altre attività, più o meno impegnative.

In alcuni casi può bastare anche un attimo di distrazione per dei piccoli disastri. Se si formano degli ammassi di carbone, questi possono mettere a rischio una cottura uniforme della carne e rovinare il risultato finale.

Distrarsi poi, nei casi più gravi, può anche portare a piccoli incidenti, quindi sarà sempre bene restare concentrati sul barbecue per evitare ogni tipo di problema.

3. Non distribuire bene la brace

Barbecue: 5 errori da non commettere

Potrebbe interessarti 6 Migliori barbecue

La vera anima del barbecue è la brace sottostante la griglia. Distribuirla male è un grave e purtroppo comune errore.

Se la brace non è distribuita in modo uniforme e non è tutta alla stessa temperatura, si rischia di trovarsi con carne che in alcuni punti risulterà ancora cruda e in altri carbonizzata. Stessa cosa per verdure o altri eventuali alimenti cotti con questa tecnica.

Bastano un po’ di attenzione, la giusta dose di concentrazione e naturalmente anche di esperienza, per assicurarsi che la brace sia sempre al meglio. Questo è forse il più importante segreto dei maestri del barbecue, quello che fa in sostanza la maggiore differenza tra un risultato mediocre e uno veramente memorabile.

4. Usare liquidi infiammabili

Barbecue: 5 errori da non commettere

Alcuni modelli di barbecue, tra i più semplici e basici, non sempre sono facili da gestire e uno dei problemi più comuni, in particolare per i meno esperti, è l’accensione e la gestione della fiamma e delle braci. Per nessun motivo, per facilitare l’accensione del fuoco si dovranno usare dei liquidi infiammabili, farlo non solo è un errore, ma potenzialmente un grosso rischio per la salute.

Nessuno vuole trasformare un momento di festa e condivisione in una corsa al pronto soccorso per delle ustioni. Oltre ad essere potenzialmente pericoloso, far ricorso a liquidi infiammabili potrebbe poi alterare il sapore della carne, in modo decisamente sgradevole. Come detto in precedenza non bisogna avere fretta o cercare scorciatoie.

5. Bucherellare e girare la carne

Barbecue: 5 errori da non commettere

Maltrattare la carne, ad esempio bucandola o ruotandola di continuo non solo non è una buona idea, ma un vero e proprio errore, che non va mai commesso.

La maggior parte dei tagli di carne va girato solo a metà cottura e quindi solo una volta. Nessun pezzo di carne va mai bucato con forchette o altro, questo ne farà solo uscire i succhi, rendendo il risultato finale meno gustoso e succulento.

La carne è grande protagonista del barbecue e andrebbe quindi sempre valorizzata al massimo, ad esempio con una lunga marinatura, quando necessario, così da renderla ancor più tenera e saporita. Di certo non andrà mai maltrattata, in nessun modo e per nessun motivo.

Galleria idee e foto barbecue

Il barbecue ha sempre più estimatori, realizzarne uno perfetto non è poi così complicato, ma ci sono numerosi potenziali errori, anche gravi, a cui prestare massima attenzione. Conoscere gli aspetti più critici di questo modo di cucinare, ci aiuta di certo ad ottenere dei risultati migliori.