Asse da stiro a parete: 4 modelli e consigli utili

Lorenzo Renzulli
  • Dott. in Conservazione dei Beni Culturali

L’asse da stiro a parete ha un crescente numero di estimatori anche in Italia e in effetti le frecce al suo arco non sono certo poche. Risulta comoda, estremamente versatile e ottima anche per chi ha poco spazio a disposizione e vuole avere una casa sempre ben ordinata e funzionale.

Galleria foto ed immagini

Asse da stiro a parete: 4 modelli e consigli utili

Ci sono vari modelli, tecnologie e approcci, ma tutte queste assi sono accomunate dal fatto che si possono fissare ad una parete o un altro elemento verticale e si possono piegare occupando pochissimo spazio, quando non servono. In alcuni casi poi, risultano essere totalmente a scomparsa.

Ci sono assi da stiro monoblocco, altre che si piegano in due o tre parti, ce ne sono di misure regolari, altre più compatte, la scelta è piuttosto ampia, quindi prima di indirizzarsi all’acquisto sarà bene informarsi a dovere.

Asse da stiro a parete: 4 modelli e consigli utili

1. Asse da stiro pieghevole a parete

Asse da stiro a parete: 4 modelli e consigli utili

L’asse da stiro è molto utile, ma in alcuni casi è brutta, ingombrante, scomoda da usare, perché va presa dallo sgabuzzino, aperta e posizionata quando serve. C’è però una soluzione che aiuta a tenere la casa più in ordine e al contempo permette di avere l’asse sempre a portata di mano, pur risparmiando spazio, si tratta di installare a parete un’asse da stiro che si possa, piegare quando non in uso, così da limitare al minimo il suo impatto.

Ottima in una lavanderia, ma anche in una cabina armadio o in vari spazi della casa, questo tipo di asse può essere fissato alla parete, ma anche all’anta di un armadio o un altro mobile, diventando totalmente a scomparsa, quando non vogliamo sia visibile o semplicemente quando non ci serve, perché non stiamo stirando.

2. Dimensioni e peso asse da stiro a parete

Asse da stiro a parete: 4 modelli e consigli utili

Un asse da stiro in genere misura 120x30cm e ha un’altezza da terra, spesso regolabile in base alle preferenze di chi la utilizza, ma in genere tra 75 e 85cm.

Le assi da parete, che possono avere vari sistemi di meccanismo per l’apertura e anche risultare in tutto o in parte, a scomparsa, possono avere le medesime dimensioni degli altri modelli, o essere più compatte, ma risultare comunque altrettanto comode e versatili.

Un elemento da non sottovalutare poi, se parliamo di assi che vanno fissate a muro, sarà quello del peso. In genere questi modelli sono piuttosto leggeri, così da poter essere saldamente fissati e sorretti da una qualsiasi parete, ad esempio anche in cartongesso.

Parliamo di un peso che in genere non supera i 3 o 4 kg, compresa l’intera struttura che spesso, in base ai modelli, integra supporti per il ferro da stiro o per riporre gli indumenti da stirare.

Potrebbe interessarti Come scegliere mobile da stiro

Al momento di scegliere questa tipologia bisognerà anche calcolare, in base a dove la si andrà ad installare in casa, che ci sia sufficiente spazio per aprirla senza difficoltà.

3. Pensile con asse da stiro a parete

Asse da stiro a parete: 4 modelli e consigli utili

L’asse da stiro può essere montata direttamente a parete, ma anche nascosta in un discreto ed elegante pensile che la conterrà, eventualmente assieme a dei ripiani o altri piccoli spazi, sempre utili in casa.

Il pensile potrà essere in tutto e per tutto simile ad altri presenti in casa e solo il proprietario saprà che aprendolo si avrà accesso all’asse da stiro, che potrà essere quindi posizionata, in modo molto discreto in un ingresso, un bagno, un soggiorno o ovunque si preferisca e si abbia il necessario spazio.

Il pensile potrà ospitare uno specchio, comodo ad esempio all’ingresso di casa o esser personalizzato in vari modi, in base a specifiche esigenze e preferenze.

In fase di installazione bisognerà calcolare bene l’altezza del pensile, prima di fissarlo alla parete e di conseguenza quella che risulterà l’altezza dell’asse una volta aperta, così da poter stirare comodamente.

4. Asse da stiro orientabile a parete

Asse da stiro a parete: 4 modelli e consigli utili

Alcuni modelli di asse da stiro che si montano a parete permettono la regolazione dell’altezza, cosa comune nelle tradizionali assi da stiro, ma che non va per nulla data per scontata con quelle a parete.

Inoltre ci sono assi che si possono ruotare ed orientare, in base allo spazio di cui si dispone o alle proprie preferenze quando si deve stirare. Ad esempio si potrà scegliere di avere l’asse perpendicolare o parallela alla parete a cui viene fissata.

Anche in questo caso parliamo di assi che si possono fissare direttamente al muro o in alternativa a dei mobili, come un comune armadio o a pensili pensati proprio allo scopo di nasconderle, quando non sono in uso, con un’ottima resa estetica e un minimo ingombro.

Galleria idee e foto asse da stiro a parete

Un asse da stiro fissata a parete permette di gestire in modo intelligente lo spazio, anche quando questo scarseggia, di avere più ordine in casa e di trovare un non sempre facile equilibrio tra funzionalità ed estetica, tra le mura domestiche. Per tutte queste ragioni va quantomeno attentamente valutata.