5 modi per tenere calda la casa d’inverno

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo

Niente spifferi, buon isolamento termico, tende doppie, tessuti d’arredo pesanti, termosifoni perfettamente funzionanti e senza ostacoli che potrebbero contribuire alla dispersione di calore. Eppure, esistono almeno altri 5 modi per tenere calda la casa in inverno da provare assolutamente, oltre a qualche trucco e segreto per tenere calda una stanza singola soprattutto nei mesi invernali.

Galleria foto ed immagini

5 modi per tenere calda la casa d’inverno

Non basta solo mettere in funzione la caldaia e spurgare i termosifoni per tenere calda la casa in inverno. In realtà, esistono dei piccoli accorgimenti che evitano l’aumentare dei consumi e soprattutto gli sprechi.

Non è che bisogna immolarsi per risparmiare e trascorrere l’inverno letteralmente ibernati in casa: esistono almeno 5 modi per tenere calda la casa in inverno che, sicuramente, non avete pensato.

Quando si ha un buon isolamento termico, vetri doppi e infissi moderni che evitano la dispersione di calore, si sono fatte le manutenzioni della caldaia e dei termosifoni e si tende a differenziare le zone da riscaldare, si è già a metà dell’opera.

Però, esistono degli accorgimenti ulteriori che aiutano a scaldare l’ambiente domestico, senza dover riprogrammare la caldaia. Ecco di seguito almeno 5 modi per tenere calda la casa in inverno.

5 modi per tenere calda la casa d’inverno

1. Quando aprire e chiudere tende e persiane

5 modi per tenere calda la casa d’inverno

Non affidatevi al calendario lunare o a chissà quali stravaganze, bensì osservate il sole! Se vedete che l’inverno vi regala una rara giornata soleggiata, aprite persiane o scuri e scostate le tende, in modo che la luce naturale del sole possa diffondersi in casa.

L’ambiente sarà avvolto da un delicato tepore e anche voi sentirete energia, benessere e buon umore!

Al tramonto, poi, è necessario chiudere tutto, onde evitare di disperdere il calore emanato dalla fonte di riscaldamento casalingo. Ovviamente, vetri e serramenti devono essere a prova di spiffero!

2. Arieggiare le stanze, sì o no?

5 modi per tenere calda la casa d’inverno

Assolutamente sì, ma quando il riscaldamento non è in funzione! Meglio quindi svegliarsi un quarto d’ora prima dell’accensione automatica del termostato, per aprire le finestre di tutta la casa.

Il tempo di prepararsi in bagno e, prima di preparare la colazione, richiudere tutto e rifare il letto. Questo accorgimento permetterà di avere aria nuova in stanza e negli altri ambienti, la camera da letto in ordine al vostro ritorno e soprattutto evitare l’insorgere di muffe e altre proliferazioni biologiche dannose.

3. Utilizzare tappeti su parquet e piastrelle

5 modi per tenere calda la casa d’inverno

A meno che non abbiate già il riscaldamento a pavimento, potete optare per rivestire parquet e piastrelle con tappeti caldi e soffici.

Camminarci sopra sarà una goduria, sentirete voi stessi che sono molto più caldi del pavimento stesso in quanto trattengono meglio il calore. Potete anche rivestire divani e poltrone con tessuti pesanti, in modo da sfruttare lo stesso principio. Oltre ad avvolgervi all’occorrenza!

4. Anti spifferi per l’ingresso

5 modi per tenere calda la casa d’inverno

Avete programmato tutto, ispezionato ogni angolo della casa, eppure notate ancora dispersione che impedisce di tenere calda la casa? Puntate sulla porta di ingresso, della lavanderia e magari della cantina o taverna.

Avete messo la guarnizione isolante tra porta e pavimento? Sicuramente, la risposta sarà no! Oltre alle finestre, anche le porte delle stanze prive di riscaldamento vanno monitorate.

Potete comprare un salsicciotto anti spifferi, o confezionarlo da voi, oppure acquistare una guarnizione isolante da attaccare semplicemente alla porta. Attenzione, perché ogni porta di questi ambienti inutilizzati deve essere sempre chiusa quando il riscaldamento è in funzione!

5. Niente stufe elettriche

5 modi per tenere calda la casa d’inverno

Anche se siete tentati di provare l’ultimo ritrovato tecnologico in fatto di stufa elettrica, evitate assolutamente! Consumano troppo e non danno benefici, se non a breve termine.

Tuttavia, se possono essere messe in sicurezza, si possono usare in bagno per avere tepore in più mentre ci si fa la doccia, a patto da posizionarle lontano dall’acqua: ci sono persone che sono rimaste folgorate per il fatto di aver tenuto le porte della doccia aperte, allagando il pavimento.

Alcune persone optano per le stufe a gas: sicuramente è una soluzione migliore, ma fanno cattivo odore e bisogna utilizzarle in un ambiente molto ventilato, quindi anche in questo caso, i rischi sono maggiori dei benefici.

Altri modi per scaldare le stanze della casa

5 modi per tenere calda la casa d’inverno

Non tutte le stanze sono uguali. Ad esempio, in soggiorno può esserci il camino, il quale è una fonte di calore ottimale, mentre in cucina, i fornelli e il forno contribuiscono a far alzare la temperatura. Diciamo che gli ambienti domestici più penalizzati sono zona notte e bagno. Ma anche qui, possiamo applicare dei semplici accorgimenti per stare più caldi.

Ad esempio, se si sente un freddo intenso nonostante riscaldamento, coperte e quant’altro, potete optare per una borsa dell’acqua calda per dare tepore al letto, come posizionare delle coperte elettriche, da accendere prima di andare a letto e spegnere prima di addormentarsi.

In bagno, oltre a sigillare bene le finestre, potete aiutarvi psicologicamente accendendo le candele, specialmente se avete una vasca da bagno. Sentirete una sensazione di tepore immediato, osservando le fiammelle che si muovono sinuose. Il termoarredo è ottimo per appendervi asciugamani e accappatoi che saranno belli caldi all’utilizzo, oltre a riscaldare questo piccolo ambiente.

5 modi per tenere calda la casa d’inverno

Galleria idee e foto per tenere calda la casa d’inverno

Nella nostra galleria immagini potete constatare altri trucchi e accorgimenti per tenere calda la casa in inverno, come ad esempio rivestire le finestre con i fogli di bolle d’aria da imballaggio o aprire il forno dopo usato, sia per farlo raffreddare e sia per diffondere il suo calore in cucina. Speriamo che questi accorgimenti che vi abbiamo suggerito vi possano aiutare ad avere una temperatura ottimale, senza sprechi e preservando il vostro sistema immunitario dai malanni di stagione. Durante i mesi invernali, freddo e gelo colpiscono duro e il meteo non aiuta, pertanto questi semplici consigli aiuteranno a vivere al meglio questa stagione fredda!