5 migliori tipologie di camino

Sedersi durante le fredde giornate d’inverno davanti ad un bel caminetto acceso è bellissimo! Lo scoppiettio del fuoco (se si tratta di un classico camino a legna) e, in ogni caso, i magici colori del fuoco contribuiscono a farci subito sentire a casa. Esistono moltissime tipologie di camino: a legna, elettrico, a gas fino ad arrivare all’ecologico pellet. Scegliere il migliore non è semplice: non vi è che l’imbarazzo della scelta!

Galleria foto ed immagini

5 migliori tipologie di camino

Un camino che fa bella mostra di sé in un soggiorno è un valore aggiunto per ogni ambiente! A chi non è mai capitato di entrare in una casa e rimanere affascinato dal romanticismo derivante da un bel caminetto acceso? Il mercato offre molte tipologie di camino tra cui poter scegliere.

Ognuno dovrà scegliere seguendo le proprie esigenze economiche, di spazio, di consumi. Abbiamo selezionato quelle che sono, al momento, le 5 migliori tipologie di camino da considerare (in funzione alla loro alimentazione). Ognuna diversa dall’altra ed è proprio per questo che una scelta ponderata non può che partire dalla loro conoscenza. Pronti?

5 migliori tipologie di camino

1. Camino a legna

5 migliori tipologie di camino

Il re dei caminetti è indubbiamente quello con alimentazione a legna. Ed è proprio il camino a legna il più desiderato, quello che rievoca più magia. Rispetto ad altre tipologie di alimentazione, la legna risulta essere più vantaggiosa dal punto di vista economico e si reperisce con estrema facilità.

Se lo spazio lo consente, installando un camino a legna angolare aumenterai il fascino del tuo ambiente all’ennesima potenza. Riscaldare casa con un camino a legna richiede più tempo di quanto ne sia necessario, ad esempio, per un camino elettrico ma la naturalezza della fiamma e la magia che evoca ricambia di tutto.

Potrebbe interessarti 5 migliori modelli di stufe a pellet

Prima di comprare ed installare un camino a legna devi sempre essere certo che la sua collocazione in casa non generi problemi. È indispensabile lo spazio per la canna fumaria e la legna da utilizzare (inserendola nella “bocca del camino” a mano) dovrà sempre essere asciutta. Solo così brucerà bene e non avrai il disagio di un camino che, facendo troppo fumo, creerebbe aria cattiva in tutta la stanza.

2. Camino elettrico

5 migliori tipologie di camino

Il camino elettrico è una delle alternative disponibili se si desidera il fascino del camino ma non si può, ad esempio, avere lo spazio per stoccare la legna. Il funzionamento avviene grazie alla corrente elettrica con la fiamma visualizzata sul display.

Eh sì, perché ciò che vedremo non sarà una fiamma reale ma una sua rappresentazione, seppur molto fedele ed anch’essa dall’aria molto accogliente.

Si tratta di una tipologia di camino che piace molto ma vi è da dire che se desideri installarlo in una stanza di grandi dimensioni è meglio fare un’altra scelta. Il camino elettrico, difatti, riscalda in maniera contenuta e non riuscirebbe a creare la giusta temperatura se l’ambiente è troppo ampio.

Con un camino elettrico non vi sono i costi legati all’acquisto del combustibile. Non sarà necessaria l’installazione di alcuna canna fumaria e quindi nessun intervento edilizio. È proprio il caso di dire che è pronto da utilizzare in quanto basta semplicemente collegarlo alla presa elettrica.

3. Camino a pellet

5 migliori tipologie di camino

Il pellet è un combustibile che sta prendendo sempre più piede nel settore del riscaldamento. Ecco perché proprio quello a pellet si colloca tra le migliori tipologie di camino attualmente sul mercato.

Una forma alternativa di riscaldamento ma anche più ecologica che utilizza, per l’appunto, il pellet ricavato dalla segatura essiccata. La resa, poi, è ottima per cui questa scelta conviene anche sotto questo punto di vista.

Sono diversi i vantaggi che si avranno con un camino a pellet. Partiamo dal tipo di riscaldamento ecologico in cui non si ha alcuna emissione di anidride carbonica e fumi all’interno dell’abitazione. Rispetto ad un camino tradizionale è più sicuro perché dotato di sensori in grado di avvisare in caso di malfunzionamento.

Il camino a pellet è programmabile e pratico anche sul piano della pulizia che risulta facile e veloce. Che dire, poi, del risparmio sui consumi elettrici? Il pellet ha un suo costo, è vero, ma, in percentuale, inferiore a quello dell’elettricità.

4. Camino a bioetanolo

5 migliori tipologie di camino

Una tra le migliori tipologie di camino è di certo quella che utilizza il bioetanolo come combustibile. Il camino funziona attraverso un apposito serbatoio che contiene una pietra porosa nella quale vanno assorbiti i combustibili. Diversi camini a bioetanolo richiedono di essere collegati alla presa elettrica per l’accensione. Questa è, quindi, una variabile da considerare.

Anche le dimensioni sono le più disparate: si passa dai piccoli modelli da tavolino a camini anche di grandi dimensioni adatti proprio per il riscaldamento. I primi, invece, si utilizzano più che altro con funzione decorativa dato che non producono moltissimo calore.

Il bioetanolo è un alcol ecologico prodotto dalle biomasse fermentate. Uno dei principali vantaggi si riscontra nella facile reperibilità e dalla non produzione di sostanza nocive, fatta eccezione per la CO2. Ecco perché è indispensabile, di tanto in tanto, arieggiare le stanze. Anche il costo di questo combustibile è abbastanza buono e pari a circa 3 euro al litro.

5. Termocamino

5 migliori tipologie di camino

Bellezza, praticità e utilità sono le qualità principali del termocamino che, non a caso, si colloca tra le migliori alternative. A contraddistinguerlo è il rendimento termico molto elevato al punto da poter riscaldare più di un ambiente e l’acqua.

Può funzionare ad acqua o ad aria. Nel primo caso è in grado di produrre acqua calda utilizzata sia per riscaldare che per uso idrico-sanitario. Nel caso di un sistema canalizzato, invece, si ha un insieme di canalizzazioni che, attraverso diverse “bocche” presenti sui muri porta l’aria calda in tutte in tutte le stanze.

I termocamini hanno funzionamenti del tutto autonomi. Si basano su centraline elettroniche da cui gestire le varie funzioni. La fonte di combustibile (sia essa il pellet o il legno) sono gestibili. Nei modelli ad uso combinato, finito il primo viene usato il secondo. Un modo intelligente di scaldare casa!

Galleria idee e foto migliori tipologie di camino

Hai trovato tra le soluzioni che ti abbiamo proposto quella che può fare al caso tuo? Puoi dare un’occhiata alla galleria per ripassare in rassegna le 5 migliori tipologie di camino.