4 modi per proteggere caldaia e tubi d’inverno

Beatrice Deon
  • Dott. in Comunicazione d'Impresa

Durante il periodo invernale è importante mantenere la caldaia in ottimo stato, così da evitare eventuali disagi. Scopri con noi come proteggere caldaia e tubi durante l’inverno.

4 modi per proteggere caldaia e tubi d’inverno

Galleria foto ed immagini

L’inverno è una stagione molto suggestiva, che porta con sé momenti di festa, come il Natale e il Carnevale, ma è anche il periodo più freddo dell’anno. Ci sono persone che si trovano a proprio agio con le temperature più basse, mentre altri preferiscono avere sempre una temperatura alta in casa. In ogni caso è sempre meglio avere la possibilità di poter regolare la temperatura all’interno della propria casa, senza particolari problemi.

Purtroppo spesso il freddo può gelare l’acqua nei tubi, generando guasti all’impianto di riscaldamento, impedendone il corretto funzionamento. Per questo motivo bisogna assicurarsi che la caldaia sia sempre in ottime condizioni.

Ecco perché è fondamentale seguire dei piccoli accorgimenti, che ti faranno godere il periodo invernale senza preoccupazioni. In questo articolo ti spiegheremo nel dettaglio come eseguire una corretta manutenzione della caldaia e dei tubi, così da evitare che si congelino per l’inverno.

4 modi per proteggere caldaia e tubi d’inverno

1. Coibentare con materiali isolanti

4 modi per proteggere caldaia e tubi d’inverno

Quando le temperature si abbassano molto, il rischio principale è che l’acqua nei tubi si congeli, causando dei grossi problemi nel funzionamento della caldaia.

In questo caso la soluzione al problema è relativamente semplice: ti basterà coibentare i tubi, un procedimento che puoi fare da solo oppure avvalendoti della consulenza di un professionista. La coibentazione consiste nel ricoprire i tubi di un materiale isolante, utilizzando pannelli che abbiano uno spessore di almeno 2 cm.

I materiali isolanti di solito più utilizzati sono il polistirolo e il poliuretano espanso, ma si possono usare anche altri materiali come la lana di roccia o lana di vetro. A volte capita di trovarsi in situazioni di emergenza, in cui è necessario ricoprire i tubi con materiali improvvisati, come coperte o stracci.

Potrebbe interessarti 5 modi per pulire i termosifoni

In questo caso ricorda sempre di sostituirli il prima possibile con materiali più consoni, perché corri il rischio che si bagnino a causa di perdite o condensa, rendendo i tuoi tubi ancora più esposti al gelo.

2. Controlla e sfiata i termosifoni prima di utilizzarli

4 modi per proteggere caldaia e tubi d’inverno

Prima di accendere la caldaia, soprattutto se i termosifoni sono rimasti spenti per molto tempo, bisogna fare una piccola parte di manutenzione dei radiatori, così da essere sicuri che siano pronti per la stagione invernale. Capita spesso, infatti, che all’interno dei tubi si vadano a creare delle bolle d’aria, che potrebbero comprometterne il corretto funzionamento.

Per prima cosa, fai in modo che la pressione dell’acqua sia sempre compresa in un valore tra 1 e 2, poi  esegui un operazione per sfiatare i termosifoni: posiziona un contenitore sotto i radiatori, apri molto lentamente le valvole di sfiato e fai uscire tutta l’aria, finché non sarà uscita anche l’acqua. Poi ricontrolla sempre la pressione della caldaia e se durante il processo è scesa, ripristinala.

Infine, ricorda che prima di accendere i termosifoni sarebbe sempre meglio pulirli con attenzione: eliminando la polvere depositata non correrai il rischio che, con il calore, questa si diffonda in tutta la casa. Perciò pulisci bene lo spazio tra un elemento e l’altro con un panno in microfibra, poi lava il calorifero con un getto di vapore, per disinfettarlo ed eliminare germi e batteri.

3. Controlla il funzionamento del termostato

4 modi per proteggere caldaia e tubi d’inverno

Il termostato è un elemento molto importante, in quanto ti permette di regolare la temperatura della casa a tuo piacimento. Quando si guasta i termosifoni smettono di funzionare, creando una temperatura troppo alta, e quindi generando un eccessivo dispendio energetico, oppure rendendo la tua casa davvero molto fredda.

Ecco perché è meglio controllarne il funzionamento prima dell’inizio del freddo, così da poter risolvere il problema in modo tempestivo, evitando di trovarti senza riscaldamento in pieno inverno. Verso settembre, quindi, fai una prova, regolando le impostazioni del termostato e controllando se funziona correttamente

4. Controlla regolarmente la pressione della caldaia

4 modi per proteggere caldaia e tubi d’inverno

La pressione è sicuramente un’altra cosa da prendere in considerazione nel momento in cui si va a fare la manutenzione alla propria caldaia, in quanto è un chiaro indicatore del funzionamento dell’impianto di riscaldamento: se la pressione dell’acqua è troppo alta, o troppo bassa, questo significa che qualcosa non va.

Il manometro di solito si trova sulla parte anteriore della caldaia, e ti darà una chiara lettura della pressione al suo interno.

Se dovesse raggiungere una pressione troppo alta, dovrai agire manualmente facendo uscire un po’ di pressione attraverso il rubinetto di scarico. Allo stesso modo, in caso di pressione troppo bassa, dovrai sempre agire manualmente sulla manopola.

In caso questo metodo non funzionasse sarà meglio contattare il prima possibile un professionista che potrà intervenire e risolvere il problema, prima che si crei un guasto irreparabile all’impianto.

Galleria idee e foto modi per proteggere caldaia e tubi d’inverno

A questo punto abbiamo preparato per te qualche idea su come proteggere la caldaia e i tubi durante l’inverno.