3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

Beatrice Deon
  • Dott. in Comunicazione d'Impresa

A carico frontale, dall’alto o slim: scegli con noi il tipo di lavatrice perfetto per te, analizzando tutte le caratteristiche necessarie per l’acquisto perfetto.

3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

Galleria foto ed immagini

La tua lavatrice si è rotta e vuoi acquistarne una nuova, ma sai qual è il modello perfetto per te? Ci sono molti fattori che vanno a influenzare l’acquisto di una lavatrice, come le dimensioni, oppure la capacità di carico.

In questo articolo ti indicheremo i tre modelli di lavatrice esistenti in commercio, poi ti daremo tutte le informazioni necessarie per poter scegliere liberamente la lavatrice più adatta a te, ai tuoi gusti e alle tue necessità.

3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

1. Lavatrice con carica dall’alto

3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

Questo tipo di lavatrici hanno uno sportello superiore in cui poter inserire i capi da lavare. Le lavatrici con carica dall’alto sono sicuramente molto comode per chi ha poco spazio, oltre ad avere il vantaggio di evitarti inutili piegamenti sulla schiena: potrai caricare il bucato comodamente in piedi.

Questo modello di solito ha una larghezza standard, di circa 40 cm, sono un po’ più stretto dei quella a carica frontale, e poi non necessita di un particolare spazio davanti all’oblò.

Per quanto riguarda gli svantaggi, il principale riguarda la capacità di carico, che tende ad essere più limitata rispetto a quella delle altre lavatrici. Inoltre non è possibile utilizzarne il piano superiore per poggiarvi l’asciugatrice o oggetti vari.

2. Lavatrice a carica frontale

3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

Questa è sicuramente la lavatrice più diffusa in commercio e, ovviamente, la più acquistata. Questo tipo di lavatrice ha l’oblò sulla parte frontale ed è quella con la maggior capacità di carico, che può superare gli 8 kg. Inoltre la lavatrice a carica frontale offre una maggiore qualità rispetto agli altri modelli di lavatrice.

Per quanto riguarda i lati negativi, è sicuramente la più ingombrante: alta all’incirca 85 cm, ha una larghezza che arriva ai 60 cm (quasi il doppio di quella a carica dall’alto) , e così anche la profondità.

3. Lavatrice slim

3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

L’ultimo modello di lavatrice in commercio è quella slim. Di dimensioni più ridotte, di solito si trovano da 46 cm, maggiormente diffuse per l’alta capacità di carico (fino a 7kg), anche se ci sono modelli che possono arrivare fino a 33 cm, ma sono molto meno diffusi, per la loro bassa capacità di carico.

Ora che abbiamo visto insieme quali sono i modelli più conosciuti di lavatrice in commercio, vediamo insieme quali criteri prendere in considerazione per l’acquisto di questo elettrodomestico.

La capacità di carico della lavatrice

3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

La prima caratteristica su cui ci vogliamo soffermare è sicuramente la capacità di carico della lavatrice, che riguarda essenzialmente la quantità di panni che è possibile lavare in un solo lavaggio. La capacità di carico deve essere ovviamente calibrata in base a quante persone vivono nella tua casa e, quindi, alla quantità di panni sporchi accumulato in un giorno.

Di solito la capacità di carico va dai 5 ai 12 kg, ma devi tenere in conto che, maggiore è la capacità di carico, maggiore sarà il prezzo della lavatrice, quindi rifletti bene: quanti chili di bucato lavi durante il giorno? Di solito le lavatrici più acquistate hanno una capienza massima che non supera gli 8 kg.

Centrifuga, programmi e funzioni

3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

Un altro aspetto da tenere in conto sono i programmi della lavatrice, ma anche questi dipendono dalle tue  abitudini, oltre che dalla qualità e il tipo di bucato che andrai a lavare.

In ogni caso sicuramente la tua lavatrice dovrà avere un ciclo per il cotone, sicuramente il più utilizzato, poi un ciclo per capi sintetici, uno per la lana, per i capi misti e un ciclo delicato, per tessuti che tendono a rovinarsi facilmente.

Detto questo, dovrai scegliere la tua lavatrice anche in base al numero di giri al minuto della centrifuga, che possono andare dagli 800 ai 1.600. Va da sé che anche il prezzo è commisurato alla quantità di giri: più giri può fare al minuto la tua lavatrice, più il prezzo aumenta. In ogni caso ti puoi accontentare di una lavatrice che fa dai 1.000 ai 1.200 giri al minuto, il rapporto qualità-prezzo è perfetto.

La classe energetica

3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

Anche la classe energetica è molto importante, perché indica quanto consuma la tua lavatrice. Seguendo la scala A-G, dove A indica un consumo molto basso e G un consumo davvero alto, come sempre restare su una via di mezzo è l’ideale per mantenere il rapporto tra prezzo e qualità.

Considera, inoltre, che il consumo di energia maggiore deriva dal riscaldamento dell’acqua. Detto questo, puoi risparmiare energia scegliendo modelli direttamente alimentati ad acqua calda, che viene da un sistema di riscaldamento termico, o modelli che offrono ottime prestazioni anche per il lavaggio a freddo.

Sicurezza, risciacquo e temperatura

3 migliori lavatrici: tipologie e vantaggi

Per concludere, ci sono altri fattori da considerare con molta attenzione quando si va a scegliere il perfetto modello di lavatrice.

Il primo riguarda i sistemi di sicurezza anti-trabocco e anti-perdita d’acqua, così la tua lavatrice non avrà problemi in caso di malfunzionamento. Poi sicuramente il risciacquo, un fattore che accomuna tutte le lavatrici in commercio, ma non ti preoccupare: buona parte dei modelli ha la funzione di risciacquo extra, che potrebbe risolvere i tuoi problemi.

Infine la temperatura: per il lavaggio ordinario sono da preferire 30 o 40 gradi, mentre dovresti aumentare la temperatura (massimo 60°) solo in casi specifici.

Galleria idee e foto migliori lavatrici

A questo proposito, ecco per te i tre modelli migliori di lavatrici, insieme ai nostri consigli per acquistare la lavatrice perfetta.