Miglior televisore salotto: 6 tipologie e consigli

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

Come possiamo scegliere il miglior televisore per il salotto? Qual è il modello perfetto per godere completamente del relax che offre questo angolo di casa nostra? Scopriamolo insieme e, soprattutto, impariamo, con consigli pratici, come muoverci al meglio per scegliere il televisore giusto. Seguendoli non sbaglieremo più!

Miglior televisore salotto: 6 tipologie e consigli

Galleria foto ed immagini

Il televisore è un elettrodomestico che ormai non può mancare in casa. È difficile che non si possegga un dispositivo per ogni stanza, prediligendo la sua presenza in ambienti come la cucina, la camera da letto ma, soprattutto, il soggiorno. Proprio qui, infatti, tendiamo a collocare il televisore per eccellenza, quello più grande, più particolare e con le migliori caratteristiche.

Scegliere il dispositivo giusto per il soggiorno può non risultare facile, in quanto si tratta di un elemento che deve essere in linea con il comfort ricercato, deve essere predisposto per le visioni in alta definizione, ma al tempo stesso è indispensabile che risulti poco ingombrante per non spezzare l’armonia dell’intero ambiente.

Come avviene per tanti altri dispositivi, non possiamo parlare di un miglior televisore generico per il salotto. Il tutto dipende dalle nostre esigenze e soprattutto dai nostri gusti. Possiamo, però, valutare alcune caratteristiche che possono consentirci di limitare la scelta ad un numero ristretto di modelli. In questo articolo abbiamo scelto di raccogliere tali caratteristiche per agevolare la decisione dandovi 6 consigli da non dimenticare.

Miglior televisore salotto: 6 tipologie e consigli

1. La distanza dal divano

Miglior televisore salotto: 6 tipologie e consigli

Più che ad una caratteristica vera e propria, la prima attenzione che dobbiamo prestare quando scegliamo il miglior televisore per il nostro soggiorno è alla distanza che questo avrà rispetto al divano. Come abbiamo già accennato, in questo ambiente deve essere sempre percepibile un’atmosfera rilassante e serena.

Ciò è possibile soltanto se tutti gli elementi al suo interno concorrono a creare tale armonia. Anche il televisore ha la sua parte nel gioco poiché se troppo vicino rischierebbe di provocare una postura sbagliata e soprattutto di affaticare la vista. Diversamente, se troppo lontano e piccolo, non consentirà una corretta visione dello spettacolo. Dalla distanza tra due elementi principali nel soggiorno dipendono tutte le altre caratteristiche, che andremo poi ad esaminare.

La regola generale vuole, comunque, che per calcolare la distanza corretta si debba considerare la diagonale del televisore che dovrà, poi, essere moltiplicata per 1,6. Voglia di un esempio pratico? Se acquistiamo un TV da 32 pollici dovremo posizionarlo a circa 1,2 metri dal divano.

2. La dimensione del televisore

Miglior televisore salotto: 6 tipologie e consigli

Subito dopo aver valutato la distanza tra il nostro divano e la parete che accoglierà il televisore, possiamo valutare la dimensione di quest’ultimo. In commercio sono, infatti, disponibili diversi formati anche di dimensioni molto elevate. Trattandosi del soggiorno tendiamo a non considerare misure piccole come quelle tra i 20 e i 40 pollici ma optare direttamente per schermi dai 50 o 55 pollici in su.

Il tutto senza mai dimenticare che il televisore deve adeguarsi al soggiorno e all’arredo in esso contenuto e non viceversa. Calcoliamo quindi lo spazio che possiamo occupare all’interno di una parete attrezzata o sopra una madia. In questo modo saremo davvero sicuri di poter far combaciare l’esigenza di arredo con la necessità di godere di una visione quanto migliore possibile.

3. La qualità video

Miglior televisore salotto: 6 tipologie e consigli

La qualità video di un televisore dipende principalmente dalla sua risoluzione, ovvero dai pixel per pollice. Con il tempo tutte le aziende si sono evolute in merito e hanno apportato modifiche sostanziali alla risoluzione video consentendoci di vedere immagini sempre più nitide e di scegliere tra due tipologie di schermo, quella Full HD e quella UHD.

La prima tipologia di schermo è quella molto più economica in quanto superata dalla seconda che consente di avere una risoluzione maggiore grazie al 4K e all’8K. Per scegliere bene dobbiamo quindi considerare le informazioni del televisore, in particolare le diciture HDR 10, 10+ oppure Dolby Vision.

Le prime due caratteristiche consentono di avere un buon rapporto qualità video e prezzo, in particolare gli apparecchi HDR 10+ consumano meno energia rispetto agli altri offendo maggiori dettagli. Quelli Dolby Vision, hanno sì un costo più elevato, ma consentono una nitidezza di immagini senza precedenti.

In questo caso la valutazione del modello dipenderà molto dal budget a nostra disposizione. Senza dubbio per il soggiorno cerchiamo il meglio ma, come abbiamo detto, questo ha un costo. E in ogni caso, meglio puntare su un buon modello HDR 10+ piuttosto che su un Dolby Vision scadente trattandosi del televisore per eccellenza.

4. La qualità audio

Miglior televisore salotto: 6 tipologie e consigli

Quando dobbiamo scegliere il televisore per il soggiorno molto probabilmente andremo a far coincidere questa scelta con quella di un impianto audio tale da consentirci un’atmosfera quasi da cinema. Ciò non vieta, però, che possiamo scegliere la qualità audio del televisore già in partenza.

Per quanto, infatti, sia possibile aggiungere successivamente impianti dolby surround, ovvero impianti stereo che consentono una maggiore definizione dei bassi e dei suoni della visione, è possibile valutare durante l’acquisto la potenza delle casse e soprattutto la posizione delle stesse. Ciò potrebbe dimostrarsi utile in particolare se abitiamo in un condominio e prediligiamo momenti di relax durante i quali disattivare l’impianto esterno per non compromettere la pace degli altri.

Se siamo certi di prediligere l’estetica rispetto al suono assicuriamoci solo della possibilità di collegare un impianto audio esterno, al fine di non vanificare l’acquisto.

5. La connettività

Miglior televisore salotto: 6 tipologie e consigli

Valutare la connettività che offre il televisore del soggiorno è di fondamentale importanza. Il modello migliore per le nostre esigenze infatti è quello che ci consente non soltanto di collegare un dispositivo dolby surround, ma anche decoder video o eventualmente dispositivi bluetooth.

Considerando la necessità di poter a collegare delle console al nostro televisore dobbiamo quindi controllare di quanti ingressi HDMI disponga, la potenza e il numero di porte USB da utilizzare e la compatibilità con il bluetooth che ci consente di collegare dispositivi mobili come tablet e smartphone ma anche cuffie per isolare l’audio. Da non dimenticare poi la tipologia di connessione ad internet nel caso di Smart TV.

Anche se scegliamo, quindi, un dispositivo di ultima generazione consideriamo attentamente la presenza di tutte le opzioni di connettività per noi necessarie. Spesso il risparmio consiste proprio in una rinuncia, che si tratti di un’ingresso video o della qualità della connessione internet.

6. La possibilità di adattare una cornice

Miglior televisore salotto: 6 tipologie e consigli

Parlare di estetica generale riferendosi al miglior televisore per il salotto è quasi superfluo considerando le tipologie di ultimi modelli in commercio. Quasi tutti infatti hanno un design ultrasottile ed elegante interamente a schermo che consente di massimizzare il più possibile la bellezza dello stesso.

Ciò che possiamo considerare è, però, la possibilità o meno di adattare una cornice al nostro televisore. In commercio sono disponibili diversi modelli di tante aziende di arredamento che trasformano la nostra TV in una vera e propria opera d’arte. Spesso la scelta è limitata dalla grandezza del dispositivo in quanto le cornici riguardano, per lo più, modelli da 55 pollici al massimo.

Galleria di idee e foto di miglior televisore per il salotto

Scegliere il miglior televisore per il salotto richiede pazienza e valutazioni accurate. In questa galleria di immagini abbiamo raccolto qualche consiglio pratico.