Residenza casa mobile: quando e come è possibile

Spostare la residenza su una casa mobile è il sogno di tutti coloro che dopo aver completato l’acquisto, vorrebbero fissare la loro dimora abituale su un appartamento che è “in movimento”.

Residenza casa mobile; quando e come è possibile
Photo by Canva

Spostare la residenza su una casa mobile può essere possibile, a patto che si rispettino tutte le norme e gli adempimenti previsti dalla Legge. Nello specifico si tratta di vincoli urbanistici e normative legali che devono essere rispettate a pieno della normativa italiana, pena, l’impossibilità di spostare la propria dimora abituale dove si desidera.

Galleria foto ed immagini

Le tipologie per distinguere le varie case mobili sono suddivise in: roulotte, camper, caravan e piccoli cottage, dove anche la destinazione andrà tenuta in considerazione dato che se trattasi di “uso abitativo” andranno rispettate determinate condizioni, viceversa, per “vacanze o brevi periodi”, non è necessario ottenere alcun permesso, vista la possibilità della “libera installazione”.

Residenza casa mobile: i permessi necessari

Per quanto riguarda la residenza in una casa mobile, la normativa è regolata dal Testo Unico per l’Edilizia (D.P.R n.380/2001), che prevede infatti che siano soggetti a titoli edilizi, tutte le tipologie di case mobili che non risultano essere utilizzate in via transitoria e che non siano collocate in villaggi o terreni ad uso turistico

L’istallazione di una casa mobile oppure di un veicolo a fini abitativi richiede (come per le normali unità abitative) tutte le normative edilizieabitative vigenti per gli immobili convenzionali tra cui: il permesso di costruzione, le certificazione necessarie per gli allacciamenti e le autorizzazioni che sono solitamente rilasciate da tutti gli enti locali (nel caso in cui l’area prescelta, sia soggetta a vincoli paesaggisticiurbanistici).

residenza casa mobile
Photo by Canva

Abbiamo appurato che i permessi per costruire una prefabbricata o una casa mobile come nel nostro caso, sono indispensabili per poterci vivere. E proprio a fronte di quanto appena detto, laddove si rispetti la normativa vigente, è possibile trasferire la propria residenza sulla casa mobile di cui si è proprietari.

Residenza casa mobile stanziale

Qualora si sia presa la decisione di abitare nella propria casa mobile, che sia collocata in un luogo specifico e stanziale e dopo che siano state espletate le pratiche – sopra citate – non servirà altro che recarsi presso il proprio Comune all’ufficio anagrafe chiedere il cambio residenza tramite la presentazione dei propri documenti.

Residenza in una casa mobile: veicoli gommati itinerante

Come abbiamo già detto nel corso dell’articolo, tutti coloro che spostano con una certa frequenta il proprio mezzo, il permesso di costruire non risulta essere un vincolo necessario. Tuttavia, chi decide di intraprendere uno stile di vita che sia completamente itinerante, dovrà comunque essere in possesso di una residenza.

In questo caso specifico è possibile essere in possesso di una residenza fittizia (proprio come il camper) ovvero risultare cittadini senza fissa dimora. Essendo – come già accennato – la residenza un diritto spettante a tutti i cittadini, il Comune provvederà a fissare la residenza in una via – che anche seppur fittizia – sia comunque legalmente riconosciuta dall’ufficio anagrafe.

Queste residenze, vengono spesso nominate come: “Via Ignota Dimora”, “Via dell’Accoglienza ” e “Via della Casa Comunale”. Per concludere la prospettiva di trasferire la propria residenza in una casa mobile, non fa si che si sia esenti delle complessità burocratiche.

La trasformazione di un veicolo oppure di una struttura mobile, in un luogo abitative stabile richiede comunque un’attenta valutazione di tutti i requisiti amministrativi e legali che sono perfettamente applicabili. Inoltre la variabilità delle normative in diverse aree geografiche, la presenza di vincolo paesaggistici e urbanistici aggiungono problematiche ulteriori.

Tuttavia, procedendo con i dovuti permessipassaggi, avere la residenza in una casa mobile potrebbe diventare con il tempo una soluzione di vita alternativa per tutti coloro che per scelta che per mancanza di possibilità non vogliono impegnarsi nell’acquisto di una classica abitazione.

Residenza casa mobile: foto e immagini