Comunicazioni ENEA slittano i tempi

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo

Comunicazioni ENEA slittano i tempi: quando inviare la domanda per ciascun bonus, se è ancora obbligatoria, cosa cambia con le nuove scadenze, con il nuovo metodo di compilazione e cosa cambia in caso di errore e mancato invio.

Comunicazioni ENEA slittano i tempi

Importanti novità sulla Comunicazione ENEA, utile allo scopo di trasmissione dei dati relativi agli interventi di efficientamento energetico in merito a Superbonus 110%, Ecobonus e vari Bonus Casa.

A quanto pare, a partire dal 1° aprile 2022 è attivo sul web il nuovo sito per la comunicazione telematica. Ma per le comunicazioni ENEA slittano i tempi a causa del ritardo della messa online dell’apposito portale.

Vediamo insieme le ultime novità e che cosa fare in caso di ritardo, di mancato adempimento e soprattutto come compilare le varie domande in base al bonus che si vorrebbe richiedere.

Comunicazioni ENEA slittano i tempi

Comunicazione ENEA, che cos’è

Comunicazioni ENEA slittano i tempi

La comunicazione ENEA è un adempimento obbligatorio per coloro i quali vogliono usufruire delle detrazioni fiscali per Ecobonus al 65% e Bonus ristrutturazione al 50% (per interventi con riduzione dei consumi energetici).

Per inviare questa importante modulistica, il soggetto doveva semplicemente accedere al sito dell’ENEA e seguire i seguenti passaggi: ci si registrava con i propri dati, si accedeva al sistema, si inserivano sia i dati anagrafici del beneficiario, sia quelli dell’immobile oggetto dell’intervento.

Dopodiché, si sceglieva il comma da applicare e si accedeva agli allegati, per poi verificare i dati e inviare il tutto. Alla fine si stampava una copia da conservare.

Problemi sito ENEA Ecobonus e Bonus ristrutturazione

Comunicazioni ENEA slittano i tempi

Purtroppo, come spesso succede, sono sorte molte problematiche di tipo tecnico riguardanti proprio il portale dedicato all’invio di questa importante comunicazione. Rallentamenti e problemi tecnici hanno indotto il sito a non essere online per molto tempo. Da inizio aprile 2022, il portale è operativo e a darne comunicazione è l’Agenzia delle Entrate che ha pubblicato il link del sito.

Si tratta di  bonusfiscali.enea.it, a cui tutti gli interessati dovranno fare riferimento al fine di trasmettere i dati legati agli interventi di efficientamento energetico allo scopo di beneficiare delle relative detrazioni fiscali, sconto in fattura o cessione del credito.

Come funziona il nuovo sito comunicazione ENEA

Comunicazioni ENEA slittano i tempi

Il nuovo sito per comunicazione ENEA è un portale unico. Significa che il contribuente può fare riferimento sia per gli Ecobonus, sia per tutti i relativi bonus casa disponibili con obbligo di dichiarazione.

Entro 90 giorni dalla conclusione, si devono inserire tutti i dati relativi agli interventi, adempiendo all’obbligo di comunicazione in via telematica. Tra i bonus più gettonati, ci sono ad esempio il bonus facciate, il bonus risparmio energetico fotovoltaico, il bonus ristrutturazione e il bonus mobili ed elettrodomestici.

Comunicazione ENEA slittano i tempi: nuove scadenze

Comunicazioni ENEA slittano i tempi

Vediamo nel dettaglio le nuove scadenze e soprattutto se sono variate le tempistiche per la comunicazione. In realtà, si mantiene il termine di 90 giorni dalla fine dei lavori per la comunicazione ENEA per i bonus fiscali, ma per i lavori con fine tra il primo gennaio 2022 e il 31 marzo 2022, il termine era il primo aprile 2022, data di apertura del portale ufficiale.

Ma se vi siete persi o avete mandato in ritardo la comunicazione, viene in aiuto l’Agenzia delle Entrate. Con una comunicazione, ha messo in evidenza che la mancata o tardiva trasmissione all’ENEA della comunicazione, seppur obbligatoria, non determina il venir meno del diritto alla detrazione (per approfondimenti: risoluzione n. 46/E del 2019). Certamente, si sarà tenuto conto di ulteriori disguidi telematici, ma il suggerimento è comunque di inviare la suddetta comunicazione per stare tranquilli.

Chi deve compilare comunicazione ENEA

Comunicazioni ENEA slittano i tempi

L’accesso al portale bonusfiscali.enea.it è consentito alle persone fisiche come alle persone giuridiche, ma la procedura di comunicazione può anche essere svolta da un intermediario, con apposita delega delle parti.

Questa è una piccola novità e un aiuto notevole in caso di soggetti anziani, visto che per autenticarsi ci vuole lo SPID o l’accesso mediante CIE (carta identità elettronica) abilitata.

In fase di registrazione, si deve fare molta attenzione a identificarsi correttamente (persona fisica, persona giuridica, tecnico abilitato). Inoltre, si dovranno caricare le schede descrittive con i documenti utili per la comunicazione ENEA secondo i termini di legge. Ogni step deve essere compilato in ogni parte ed è necessario per ottenere le agevolazioni.

Come funziona la comunicazione ENEA telematica

Comunicazioni ENEA slittano i tempi

Il nuovo portale è molto più funzionale, nonostante sia un sito unico per tutti i bonus, presenta dei servizi telematici per inserire i dati relativi a ciascuna agevolazione fiscale.

1. Ecobonus e interventi per migliorare l’efficienza energetica

In questa sezione bisogna far pervenire i dati degli interventi di riqualificazioni energetica del patrimonio edilizio esistente con incentivi che variano dal 50% all’85%.

2. Interventi di bonus facciate con riduzione trasmittanza termica dell’involucro opaco

Non dovete dimenticarvi che la detrazione sarà al 90% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2021, poi diventerà del 60%per le spese sostenute dal 1° gennaio 2022.

3. Bonus lavori risparmio energetico o uso delle fonti energetiche rinnovabili

In questa sezione basterà riportare fedelmente le informazioni sugli interventi di risparmio energetico e utilizzo delle relative fonti rinnovabili.

Comunque, non pensate che siate soli e in balia della burocrazia telematica: in caso di dubbi e richieste specifiche, è attivo il servizio online Virgilio-assistente virtuale ENEA. Esso è stato creato per rispondere in tempo reale a tutte le domande relative a detrazioni fiscali e bonus relativi.

Documenti da inviare nella comunicazione ENEA

Ci reniamo conto che, tra i tanti bonus vigenti e soprattutto le nuove normative anche anti truffa, vi possiate perdere tra le scartoffie. Di norma, i documenti necessari da far pervenire all’agenzia sono:

  • documento di riconoscimento del soggetto che ha compiuto il bonifico e che beneficerà della detrazione;
  • planimetria catastale (per calcolare la superficie dell’immobile);
  • visura dell’immobile oggetto alla detrazione;
  • dichiarazione resa dal tecnico abilitato che certifica il lavoro fatto a norma di legge;
  • dati dell’oggetto per cui si vuole ottenere la detrazione (classe energetica, potenza e via dicendo);
  • fatture relative a installazione e fornitura.

Annullare o sostituire la comunicazione ENEA

Comunicazioni ENEA slittano i tempi

Potrebbe capitare che, per la fretta o per negligenza, la comunicazione ENEA presenti degli errori, è incompleta e si teme il peggio.

Come abbiamo già detto, la mancata comunicazione non implica il venir meno della detrazione, però in caso di ritardo o informazioni false o errate, se si sceglie l’opzione cessione del credito o sconto in fattura, possono esserci dei problemi con la pratica per questa mancanza.

Potete annullare la comunicazione entro il quinto giorno del mese successivo a quello di invio, pena il rifiuto della richiesta. Entro lo stesso termine, può essere inviata una nuova comunicazione che sostituisce interamente quella precedente.

Potete anche integrare la comunicazione ENEA già spedita con un’altra, in quanto ogni Comunicazione successiva si aggiunge alle precedenti. Non dimenticatevi di tenere copia di ogni compilazione, in modo da avere la documentazione necessaria in caso di controllo.