Termosifoni, attenzione: questi modelli consumano di più

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo
19/11/2022

 Nel corso di questi mesi, dobbiamo fare massima attenzione ai rincari dell’energia a causa della situazione geopolitica molto delicata. Ecco come evitare i rincari gas e luce, oltre ai rialzi del costo delle bollette, semplicemente dando una occhiata ai termosifoni, Questi modelli consumano di più.

Termosifoni, questi modelli consumano di più
termosifone di ultima generazione

Nonostante il Governo sia attivo nel prendere provvedimenti atti ad arginare i rincari di gas e luce, dobbiamo tutti fare attenzione ai consumi energetici. Il rialzo dei costi del gas è uno dei punti critici e sarebbe bene adottare degli accorgimenti specifici. Così facendo, i consumi non si rifletteranno certamente sulla bolletta dell’energia e non ci saranno rincari mensili. Il primo accorgimento per risparmiare, visto che ci stiamo avvicinando alla stagione fredda, è controllare i termosifoni.

Il primo elemento da notare è il colore del gas che esce dal fornello della cucina. Il secondo, la tipologia di termosifoni installati nell’ambiente domestico. Il primo step serve a determinare la purezza del combustibile. Se, oltre all’azzurro, vira verso il giallo o l’arancione, è metano impuro a causa della cattiva manutenzione e pulizia degli ugelli. Ma è bene controllare tramite l’azienda distributrice per evitare tentativi di truffa. Il secondo step è quello di capire il materiale di cui sono composti i caloriferi.

Qualora ci siano i caloriferi in ghisa, meglio sostituirli in quanto non sono efficienti se compariamo il loro prezzo ai consumi. I termosifoni in alluminio e acciaio, nonostante non siano tanto convenienti, presentano consumi minori.

L’acciaio si scalda e si raffredda velocemente rispetto alla ghisa. Quindi, è ideale per chi deve trascorrere ore ed ore fuori casa, o per le seconde case. Purtroppo, questi termosifoni in ghisa sono da sempre presenti in case antiche e nei condomini storici. Di certo, i caloriferi di ultima generazione sono molto performanti. Ma dipende anche dalle abitudini di consumo. Chi vuole riscaldare casa in modo istantaneo, meglio che installi i termosifoni in alluminio. Mentre se si lavora da casa o si sta nelle quattro mura domestiche per tanto tempo, l’ideale è il calorifero in ghisa visto che si scalda, ma anche si raffredda lentamente.