Stufa a pellet, meglio centralizzata o ventilata? Con questa risparmi davvero

Autore:
Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
09/12/2022

Quale modello di stufa a pellet è davvero più adatta alle nostre esigenze? Meglio un classico modello ventilato? Quando, invece, è consigliabile un sistema centralizzato? Ecco le risposte dei principali esperti del settore che fanno chiarezza su alcuni dei punti più discussi del momento.

Stufa a pellet, meglio centralizzata o ventilata? Con questa risparmi davvero
Stufa a pellet in funzione

Nonostante i prezzi del pellet siano schizzati, negli ultimi mesi, alle stelle, sono in molti ad utilizzare proprio la stufa a pellet per il riscaldamento del proprio ambiente domestico. Il mercato offre tantissimi modelli tra cui poter scegliere e spesso non è semplice optare per quello che più si addice alle nostre necessità. Uno dei dilemmi più frequenti prende in considerazione il tipo ventilato e quello centralizzato per i quali ci si chiede quale convenga di più e perché.

La stufa a pellet ventilata, come dice il nome stesso, utilizza la ventilazione dell’aria per riscaldare. È questa, infatti, che brucia il pellet, si riscalda e viene poi reimmessa nell’ambiente circostante. Riscalda velocemente, è ecologica ma richiede di una pulizia costante per potersi mantenere efficiente nel tempo. Richiede, poi, una canna fumaria.

Il modello centralizzato (o canalizzato) è leggermente più evoluto. È più adatto ad ambienti grandi, riscalda velocemente ogni stanza ma necessita anch’essa di una pulizia costante. Grazie all’aria calda che si diffonde tramite le tubature in più stanze, la stufa a pelle centralizzata è perfetta per essere l’unica fonte di riscaldamento e, quindi, riesce a far risparmiare rispetto ad un sistema ventilato da abbinare, magari, ad un’altra fonte di riscaldamento.

Se, quindi, abbiamo la necessità di riscaldare più stanze contemporaneamente e la nostra abitazione ha una metratura medio-grande, scegliere una stufa a pellet centralizzata è indubbiamente la cosa migliore. Questo, almeno, in base a quanto stabilito recentemente dagli esperti del settore!