Smart Meter: alla scoperta del contatore intelligente che taglia le bollette

Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
18/10/2022

Il contatore intelligente, Smart Meter, potrebbe presto arrivare nelle case degli italiani. Grazie alle sue funzioni avanzate, ridurrà automaticamente la potenza energetica disponibile garantendo il risparmio energetico ma con una serie di disagi con cui dovremo fare i conti. Scopriamoli!

Smart Meter: alla scoperta del contatore intelligente che taglia le bollette
Contatore intelligente Smart Meter

Il risparmio energetico è sempre stato l’obiettivo di famiglie ed imprese ma spesso, con i mezzi a disposizione sul momento, non è possibile ottenerlo. Ecco perché, in un momento di particolare crisi, l’Unione Europea sta pensando seriamente di introdurre Smart Meter, il contatore intelligente con il quale tutti sarebbero “obbligati” a risparmiare energia.

Com’è possibile? Questi dispositivi andrebbero a diminuire la quantità di energia in ingresso nelle case già dalla fonte, quindi da remoto, impedendo di fatto di consumarne più di un quantitativo “x” prestabilito. In base alle ultime indiscrezioni, il taglio sarebbe mediamente del 10%, con una concentrazione superiore in quelle che vengono definite ore di punta.

Energia razionata, quindi, grazie a questi contatori intelligenti, noti come Smart Meter, che dovrebbero avere un impatto più forte in quella che è la fascia F1, quella più a rischio e che va dalle 8 del mattino alle 19 di sera, quando la potenza verrebbe ridotta da 3,7 a 2,7 kWh. In più, con questi dispositivi, attualmente presenti in molti condomini del nostro Paese, anche la telegestione e la telelettura del contatore diventerebbero molto più semplici.

Quali sarebbero i risultati dell’introduzione degli Smart Meter nelle case? Indubbiamente non si potranno più utilizzare diversi elettrodomestici in contemporanea. Se la potenza assorbita, infatti, dovesse superare quella disponibile, il contatore “scatterebbe”. Unico nodo da risolvere è quello di coloro che utilizzano dispositivi salvavita e che tendono ad assorbire molta energia. Si dovrà pensare ad una deroga eccezionale!