Nuovi e straordinari arredi rinvenuti negli scavi di Pompei

Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
02/09/2022

Straordinaria scoperta archeologica a Pompei dove, durante gli scavi, sono stati rinvenuti oggetti d’arredo d’uso quotidiano appartenenti alla Domus del Larario.

Arredi Domus del Larario: nuovo e straordinario rinvenimento archeologico a Pompei

Era il 79 d.C. quando l’eruzione del Vesuvio spazzava via le vie di intere comunità e civiltà. Una di queste, Pompei, sta ritornando pian piano alla luce grazie a minuziose opere di scavo che, finora, hanno portato alla luce veri e propri tesori conservati, tra l’altro, molto bene. L’ultima scoperta è di pochi giorni fa: nel Larario si sono trovate alcune piccole ambientazioni arredate.

Arredi la cui integrità ha lasciato spazio all’enorme forza distruttiva del vulcano ma che, ancora oggi, consentono di poter osservare piatti, anfore e vasi conservati all’interno di diversi bauli e armadi. Oggetti che lasciano sempre il segno e dinnanzi a cui anche gli addetti ai lavori non possono far altro che emozionarsi.

Uno degli oggetti e arredi più unici rinvenuti in questa grande occasione è un preziosissimo bruciaprofumi con decorazioni  e un insieme di 7 tavole cerate tenute insieme da una piccola corda e delle quali si sono realizzati i calchi. Il Ministro per la Cultura, Dario Franceschini, ha commentato con molto entusiasmo quest’ennesima scoperta archeologica riferendo come Pompei non finisca mai di stupire e come tutto questo dimostri che, quando in Italia si fa lavoro di squadra, i risultati arrivano sempre.