Luci di Natale: quanto consumano e come risparmiare sulla bolletta elettrica

Autore:
Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo
30/11/2022

Se negli anni passati si poteva benissimo sfogare il proprio estro e fantasia decorando con le luci di Natale indoor e outdoor, con lo spettro del caro energia saranno feste natalizie al buio. O forse no? Luci di Natale: quanto consumano e come risparmiare sulla bolletta elettrica.

Luci di Natale: quanto consumano e come risparmiare sulla bolletta elettrica
Autore: StockSnap / Pixabay

Addobbare la casa in occasione delle feste natalizie è una tradizione che coinvolge tutti, grandi e piccini. Che rischia di passare sotto tono a causa dei rincari di luce e gas. Non è un mistero che, con le prime bollette energetiche salate, molte famiglie stanno contenendo i costi.

A costo di passare le festività al buio. Ma anche a Natale ci vuole il buonsenso e si arriverà a illuminare le nostre case con semplici consigli nel rispetto dell’ambiente e delle nostre tasche. Ecco quanto consumano le luci di Natale e come risparmiare sulla bolletta elettrica. 

L’agenzia Svizzera per l’efficienza energetica, meglio conosciuta come S.A.F.E., ha fatto una stima dei consumi delle luci di Natale nel territorio elvetico, ma che è utile anche per tutto il territorio italiano. Si stima che in totale si consumano 100 milioni di kWh. Con rischio blackout imminente causa razionamenti energetici probabili, soprattutto per contenere i costi, è d’obbligo cercare delle alternative valide.

La prima è avere delle luci natalizie a LED, non sono certo economiche ma si risparmia l’80% dell’energia elettrica. Per l’esterno, si può optare per delle luci di Natale solari. Esse funzionano con un piccolo pannello fotovoltaico e sono ideali per decorare le aree esterne della vostra abitazione. Non hanno bisogno di presa elettrica, ma si possono attivare quando fa buio anche per 8 o 10 ore. Inoltre, le buone abitudini possono aiutare tanto.

Usate delle superfici riflettenti e gli specchi invece di abbondare con le lucine. Limitate gli sprechi, cercando di spegnere le luminarie quando non siete a casa. O meglio ancora, usare un temporizzatore per scandire le fasce orarie a voi gradite. Inoltre, preferite l’intermittenza: sembra che il consumo di energia sia inferiore rispetto al tenere le luci di Natale in modalità fissa.