Lampadari extra lusso: la top 3 dei più costosi

Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
16/09/2022

Chi non ha mai sognato di arredare casa con uno dei lampadari extra lusso visti nelle vetrine o sul web? Negli ultimi giorni è stata pubblicata una top 3 che racchiude i principali protagonisti dei sogni degli italiani. Uno, il primo, è davvero tanto ma tanto lontano dalle possibilità dei più!

Lampadari extra lusso: la top 3 dei più costosi

Si chiama PH Artichoke ed è, tra i lampadari extra lusso del momento, quello che vanta un prezzo superiore a tutti gli altri. Per portare a casa, e sofggiarlo con orgoglio nel soggiorno, questo vero e proprio gioiello di design bisogna sborsare ben 11.288 euro. Una cifra enorme e che di certo è in grado di far impallidire tanti, ma non i veri appassionati disposti a spendere una cifra davvero incredibile per questa meraviglia firmata da Poul Henningsen. Un lampadario che non abbaglia, indipendentemente dalla posizione in cui lo si osserva. Questa è la sua principale caratteristica.

Caboche occupa la seconda posizione tra i lampadari extra lusso più costosi. Il divario con il primo, comunque, è notevole dato che ci si ferma a soli 2.656 euro. Quest’opera, firmata da Patricia Urquola ed Eliana Gerotto è un vero e proprio inno ai lampadari in cristallo che tanto hanno segnato la storia dell’interior design. L’unica differenza, sostanziale, è che invece del cristallo il materiale utilizzato è la plastica. Incredibile!

Al terzo posto si piazza La Pirce, lampadario nato dal disegno di Maurizio Scutellà da ben 14 anni, nel 2008, ma che si mantiene sempre in auge tra gli appassionati. In questo caso si “scende” a 1.188 euro. Da un disco centrale si formano diverse spirali che conferiscono un certo movimento a tutto il lampadario che, per il suo particolare design, ha ricevuto diversi riconoscimenti.