Il tuo frigorifero consuma troppo? Così risolvi il problema definitivamente

Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
06/11/2022

Il frigorifero è tra gli elettrodomestici più discussi dal momento che i suoi consumi incidono molto sulla bolletta. Alcuni consigli, dati direttamente da chi se ne intende davvero, possono comunque aiutarci a risparmiare. Scopriamoli subito!

Il tuo frigorifero consuma troppo? Così risolvi il problema definitivamente
Frigorifero pieno

I rincari dei costi dell’energia cui stiamo assistendo ormai da diverso tempo impongono di porre la massima attenzione ai consumi dei vari elettrodomestici di casa. Il frigorifero, ritenuto uno di quelli più energivori, ha da sempre un impatto non indifferente sulle nostre bollette. È anche vero, però, che ci sono alcuni trucchi che ci permettono di ridurne il consumo e, quindi, di non pesare eccessivamente sul nostro budget.

Il consumo quotidiano di un frigorifero è stato stimato, in media, tra 1 e 2 kW. Non per tutti, però, è così perché ci sono tanti fattori che entrano in gioco per determinarlo, come ad esempio l’età dell’elettrodomestico o la sua classe energetica. Ecco perché se ne abbiamo uno particolarmente datato è consigliabile sostituirlo e scegliere un modello di classe A.

Per evitare consumi eccessivi, gli esperti consigliano, poi, di impostare correttamente la temperatura. Normalmente la migliore corrisponde a +4°C ma spesso non è facile regolarsi, specie con i modelli più obsoleti la cui manopola indica semplicemente dei numeri compresi, in genere, tra 1 e 6. Si parte dal minimo (1) per indicare la temperatura meno fredda e si arriva, poi, a quella più fredda. Per essere certi di risparmiare, meglio portare la manopola su valori intermedi (ad esempio il 3).

Contrariamente a quanto siamo abituati a pensare, il frigorifero ha consumi maggiori quando è vuoto e non quando, invece, è pieno. Questo avviene perché la presenza dei cibi al suo interno lo aiuta a mantenere la giusta temperatura più a lungo impedendo la continua accensione del compressore (che è quello che incide di più sulla bolletta). Prediligere, oltre che classi energetiche elevate, anche modelli no frost è importante perché la brina si traduce in un consumo più elevato per il frigorifero. Quelli, poi, con una sola porta garantiscono un risparmio superiore.