Home design, è la Louis Ghost la sedia più venduta al mondo

Autore:
Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo
01/12/2022

Disegnata da Philippe Starck per Kartell nel 2002, per celebrare il 20esimo anniversario e il titolo di sedia più venduta del mondo la Louis Ghost è protagonista del pas de deux Marie Antoinette reloaded oltre al corto Louis Ghost on stage diretto da Aksinja Bellone.

Home design, è la Louis Ghost la sedia più venduta al mondo
Louis Ghost installazione Piero Lissoni illuminata al neon

Anno 2022, Salone del Mobile di Milano. Kartell presenta una sedia in policarbonato denomianta Louis Ghost e creata da Philippe Starck. Si tratta di una rivoluzione: prima di allora non si discuteva di visibile e invisibile, reale e immateriale, elegante e intelligente.

Il design trasparente e la seduta ergonomica e pratica perchè impilabile ha conquistato tutti. Ispirata ironicamente alle poltrone stile Luigi XVI, negli anni  personalità come Papa Benedetto XVI e la Regina Elisabetta si sono seduti su di essa. Senza contare moltissime persone comuni che l’hanno riconosciuta nelle case, nei teatri, nei bar e nei ristoranti. E artisti, come Piero Lissoni che l’ha illuminata coi neon.

Ci si è resi conto al 20esimo anniversario che in questi anni ne sono stati venduti più di tre milioni di esemplari, quindi ha vinto di diritto il titolo di sedia di design più venduta al mondo. Le ragioni? Si abbina a tutti gli stili di arredo, ha un prezzo economico perché fatta in plastica prima e materiali riciclati al giorno d’oggi. La sua immediata riconoscibilità e soprattutto il gioco d’illusione che crea la trasparenza.

Kartell ha deciso di celebrare alla grande la Louis Ghost, collaborando con il Teatro alla Scala. Per la prima volta, un elemento di arredo di design moderno sarà all’interno di una coreografia di Patrick de Bana nel pas de deux Marie Antoinette reloaded ispirato al suo balletto Marie Antoinette e affidato ai solisti scaligeri Maria Celeste Losa e Gabriele Corrado.

Entrambi protagonisti, insieme alla Lousi Ghost, del corto Louis Ghost on stage diretto dalla giovane regista Aksinja Bellone, che vedete in apertura dell’articolo e che entrerà a far parte dei progetti speciali custoditi nel Kartell Museo. Una festa in punta di piedi ma d’impatto, come è proprio la sedia Louis Ghost.