Dubbi Superbonus ed Ecobonus: come si calcola la superficie delle finestre

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo
20/10/2022

Ecobonus infissi: come si deve calcolare la superficie degli infissi? L’Agenzia delle Entrate risponde per evitare errori e pregiudicare l’erogazione dell’incentivo fiscale: che cosa c’è scritto nel DM 6Agosto 2020 e come interpretarlo per non rinunciare al Superbonus finestre. 

Dubbi Superbonus ed Ecobonus: come si calcola la superficie delle finestre
Ecobonus infissi sostituzione vetrate

Una società proprietaria di una palazzina con immobili accatastati a uso ufficio ha voluto interpellare l’Agenzia delle Entrate in merito alla questione Ecobonus e infissi. La ditta in questione affiderà a una impresa il mandato per un intervento di restauro e risanamento conservativo. Nella ristrutturazione edilizia, sarà prevista la sostituzione di finestre ed infissi. Ebbene, come si deve calcolare la spesa detraibile, calcolando la superficie oppure calcolando anche le aperture? E con quali misure di riferimento, solo la parte vetrata con esclusione del cassonetto o il contrario? La società in questione ha specificato che sono obbligati a fare modifiche di dimensioni, posizione e orientamento. Tutte documentate con perizie e progetti redatti da tecnici qualificati e con i permessi edilizi necessari.

Ovviamente, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta subito per chiarire la situazione. La società in questione pensava di ottenere il beneficio fiscale per le spese relative agli infissi solo se la superficie totale dopo l’intervento edilizio fosse inferiore o uguale a quella preesistente. Basta che si rispettassero i parametri del DM 6 agosto 2020 contenuti nell’Allegato E.

Il Fisco ha però sottolineato che le detrazioni si ottengono con il requisito base: l’intervento deve qualificarsi come sostitutivo di componenti già esistenti o parti delle componenti già esistenti. La superficie totale degli infissi può essere uguale o minore della situazione precedente.

L’agevolazione si riconosce anche in caso che gli infissi vengano spostati o abbiano dimensione diversa, conta sempre e comunque la superficie totale: sempre minore o uguale della precedente. Inoltre, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che anche persiane e scuri sono da calcolare. Tutti gli elementi e strutture accessorie che hanno lo scopo di non disperdere il calore o siano accorpate alla struttura, devono essere incluse. Cassonetti compresi, se incorporati nel telaio dell’infisso stesso.