Città sostenibili, le metropoli del futuro dove tutti vogliono abitare

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo
13/10/2022

In tema di ecologia ed energia green, negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede l’idea delle città sostenibili, metropoli vere e proprie che si producono energia indipendente per la loro sussistenza e allo scopo di ridurre i consumi senza rinunciare al comfort. Scopriamo come si diventa una città sostenibile e quali sono in Italia. 

Città sostenibili, le metropoli del futuro
Göteborg dall’alto

I centri urbani hanno un ruolo fondamentale in merito alla sostenibilità ambientale. Si sa che più una cittadina è grande, più inquina. È inevitabile, l’uomo e le sue abitudini moderne è già risultato incompatibile con la filosofia green, deve per forza trovare delle soluzioni al rispetto della natura e della sostenibilità ambientale.

Anche per la sua sopravvivenza stessa. Per questa ragione, stanno nascendo le città sostenibili. Si tratta di rendere le metropoli di oggi come le conosciamo molto più ecologiche. Non è una cosa facile rendere dei centri molto antichi e sovrappopolati dei luoghi rispettosi dell’ambiente.

In primis, è la mancanza di liquidità dedicata all’ecologia e allo sviluppo sostenibile che frena la maggior parte dei progetti. Ci sono anche altri fattori, come il livello di degrado delle infrastrutture e soprattutto l’inquinamento acustico e luminoso, difficili da debellare. Uno spiraglio è dato dal periodo storico in cui stiamo vivendo.

La crisi energetica relativa al costo spropositato di gas e luce. Le speculazioni e il clima di incertezza spingono a trovare soluzioni di approvvigionamento di energia alternativa. Inoltre, la nuova Agenda 2030 dell’ONU prevede un piano di investimenti che incentivano lo sviluppo di economie urbane ecosostenibili basate sulla politica Zero Waste, sulle energie rinnovabili, sull’impiego di materiali derivati da scarti o riciclati e infine una politica di trasporti sempre più green.

Possiamo anche darvi degli esempi concreti di città sostenibili secondo il Global Destination Sustainability Movement. Al primo posto troviamo il comparto del Nord Europa con Göteborg (Svezia) al primo posto, seguito da  Copenaghen e Aahrus.

Come siamo messi in Italia? Trento e Bolzano sono in testa per quanto riguarda il Belpaese grazie all’attenzione per lo sviluppo del trasporto elettrico, per il riciclaggio dei rifiuti, per la qualità dell’aria e per lo sviluppo di piste ciclabili. A sorpresa, il terzo posto va a Firenze grazie al car sharing e per avere una eccellente offerta di alimentazione vegetariana e vegan.