Caro elettricità, queste sono le fasce orarie più economiche

Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
19/10/2022

Il caro elettricità è tra i problemi più dibattuti del momento. È bene sapere, prima di ogni altra cosa, che esistono delle fasce orarie in cui l’utilizzo della corrente elettrica risulta più economico. Quali sono? E come scegliere?

Caro elettricità, queste sono le fasce orarie più economiche
Lavatrice in funzione

Gli elettrodomestici che utilizziamo in casa rappresentano, in questo particolare momento soprattutto, un problema non indifferente a causa del caro elettricità e di tariffe ormai alle stelle. Ci sono degli orari, però, in cui possiamo ridurre i consumi ed è importante conoscerli per cercare di attutire al massimo l’impatto del caro energia sulle nostre tasche.

Le fasce orarie del mercato tutelato vengono stabilite direttamente dall’Arera ovvero l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Per quanto concerne l’energia elettrica, sono 3 le fasce orarie a cui fare riferimento.

La F1 è la più cara in assoluto. Va dalle 8:00 del mattino alle 19:00 di sera e si riferisce, quindi, alle ore di punta vere e proprie. Non viene applicata nei festivi e nei fine settimana per cui è attiva solo dal lunedi al venerdi. La F2 va dalle 7:00 alle 8:00 del mattino e dalle 19:00 alle 23:00 di sera. Si tratta di una fascia intermedia. Rientra in F2 anche il consumo del sabato tra le 7:00 e le 23:00 mentre questa tariffazione non è prevista nei festivi. La F3 è quella relativa agli orari meno di punta in assoluto. Interessa tutti i giorni dalle 23:00 alle 7:00 e tutti i giorni festivi.

Alcune forme contrattuali possono prevedere anche la Fascia F0 nel caso di una tariffa monoraria e, quindi, senza alcuna differenza di prezzo nei vari momenti del giorno e la Fascia F23 che fonde tra di loro la F2 e la F3 ed è dedicata esclusivamente alle utenze domestiche.

Il costo dell’elettricità nelle varie fasce non è costante ma subisce variazioni periodiche. In ogni caso, è sempre consigliabile concentrare, laddove possibile, i propri consumi nelle fasce F2, F3 e, se prevista F23.