Caldaia, svelate le impostazioni migliori per risparmiare da subito un sacco di soldi

Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
14/11/2022

Impostare correttamente la caldaia è un passaggio importantissimo per garantirci anche un notevole risparmio sulla bolletta. E chi, in un periodo in cui il caro energia è alle stelle, non persegue questo fondamentale obiettivo? Finalmente sono state svelate quelle che sono le impostazioni migliori che, a quanto pare, garantiscono di risparmiare un sacco di soldi ogni mese. Scopriamole!


Caldaia, svelate le impostazioni migliori per risparmiare da subito un sacco di soldi
Impostazione temperatura caldaia

Impostare nella maniera migliore la caldaia di casa è importante per ottimizzare i consumi e risparmiare sulla bolletta. Ci sono diversi passaggi da seguire per essere certi di fare un buon lavoro e non dover, poi, intervenire tanto sul consumo che sull’elettrodomestico vero e proprio. Ricordiamo, innanzitutto, che per garantire il massimo dell’efficienza ed un funzionamento a regola d’arte, è indispensabile non tralasciarne la pulizia e la manutenzione. La prima, in particolare, dovrà essere pianificata almeno con cadenza annuale mentre la seconda, in base alle necessità, dovrà essere eseguita esclusivamente da personale specializzato.

Per il resto, esiste una temperatura a cui impostare la caldaia per fare in modo di risparmiare pur garantendo il corretto riscaldamento all’interno del nostro ambiente domestico. Nel caso in cui, in particolare, disponiamo di termosifoni tradizionali, è bene impostarla tra i 60 e i 70 gradi centigradi. Molto più bassa (tra 25 e 35 gradi centigradi) la temperatura ideale nel caso di impianti radianti. Così facendo, è provato, il risparmio si potrà toccare con mano già dal primo mese! Vale davvero la pena provarci!