Bollette elettriche, quanto pagheremo nel 2023?

Autore:
Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
04/12/2022

Il caro vita e il caro bollette erano nell’aria e ci hanno raggiunti con una forza forse inaspettata. L’amento dei prezzi incide pesantemente sull’economia di moltissime famiglie causando problemi ad arrivare alla fine del mese. Il pagamento delle bollette rappresenta una delle principali preoccupazioni per il presente e per il futuro. Ma quanto pagheremo nel 2023? Quali sono le previsioni ad oggi? Scopriamolo!

Bollette elettriche, quanto pagheremo nel 2023?
lettura bolletta

Per affrontare il problema del caro bollette il Governo ha messo in campo diverse soluzioni, prima tra tutte bonus che aiutano le famiglie in maggiore difficoltà. Anche buona parte dei fornitori di energia elettrica, però, sta facendo la sua parte offrendo alla clientela la possibilità di pagare l’energia elettrica al prezzo di costo.

Vendendola, quindi, allo stesso prezzo in cui la acquistano, i guadagni per queste aziende sono praticamente, al momento, nulli.

Visto e considerato che l’andamento dei costi dipende principalmente dal PUN, vale la pena ricordare che questo nel 2021 aveva un prezzo medio pari a 12 cent/kWh. Nel 2022 siamo arrivati addirittura a 54 cent/kWh, record stabilito ad agosto e che vedeva un aumento di 5 volte rispetto all’anno prima.

Cosa ci si aspetta per il 2023? In base alle prime proiezioni, il valore del PUN dovrebbe mantenersi, in media, attorno ai 30 cent/kWh. Costo, questo, uguale a quello che viene utilizzato da anni in buona parte delle nazioni europee, come ad esempio la Germania, in cui il PUN oscilla tra i 31 e i 34 cent/kWh.

In definitiva, quindi, per il 2023 ci si aspetta una flessione dei costi rispetto all’anno in corso ma che si manterranno comunque 3 volte superiori a quanto visto nel 2021.