Aumento dei prezzi: il 66% degli italiani taglia i consumi d’energia

Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
30/09/2022

Le previsioni non erano rosee ed in effetti quello che si prospetta sarà un autunno in cui i prezzi dell’energia e delle materie prime saliranno alle stelle. Se il Governo, dal canto suo, è al lavoro per arginare i disagi e i problemi che ne deriveranno, gli ultimi sondaggi parlano chiaro: il 66% degli italiani, già adesso, sta tagliando i consumi di energia.

Aumento dei prezzi: il 66% degli italiani taglia i consumi d’energia
Contatore del gas

Un recente sondaggio dal tema “Rincari e Consumi” ha interessato, nelle ultime settimane, diversi italiani. Il responso è molto chiaro e parla di una popolazione che teme la crisi e l’aumento dei prezzi che, dapprima profilati, stanno diventando realtà giorno dopo giorno. Ed è così che il 66% degli italiani, ben 2 su 3, ha deciso di dare un taglio, anche molto netto, già da adesso, ai consumi.

I risultati parlano di un -57% sui consumi legati allo shopping, -56% sui consumi di gas e -54% sul divertimento. Il futuro sembra destinato a portare un aggravamento di queste percentuali con addirittura l’87% degli italiani costretti a evitare di consumare luce o gas, l’84% che non andrà più a mangiare fuori, l’83% che non viaggerà e l’82% che eviterà di fare shopping o divertirsi.

I dati si fanno ancora più pesanti sul ceto medio della popolazione. Basti pensare che, se su una stima nazionale il 63% degli italiani consumerà meno corrente elettrica, per le famiglie meno abbienti questo dato riguarderà il 72% della popolazione. Una crisi che viene definita “sociale” a tutti gli effetti e che avrà indubbiamente contraccolpi negativi su tutte le famiglie e le imprese, per le quali si profila un autunno davvero all’insegna di un ulteriore aumento dei prezzi e dell’austerity.