Affitto o mutuo? Le ultime tendenze tra le famiglie italiane

Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
02/11/2022

Quello di scegliere tra affitto e mutuo è uno degli enigmi più importanti per le famiglie italiane. La situazione di crisi dinnanzi cui ci troviamo in questo particolare momento storico rende la scelta ancor più complicata. Ma qual è la tendenza del momento in Italia? Scopriamo i risultati di un recentissimo studio.

Affitto o mutuo? Le ultime tendenze tra le famiglie italiane
Scegliere tra affitto e mutuo

Prendendo in considerazione i dati relativi al 2021, buona parte delle famiglie italiane risulta essere proprietaria della casa in cui vive. Si parla di una percentuale di quasi il 71% del totale. All’affitto si rivolgono, invece, circa il 20% delle famiglie con la percentuale rimanente occupata da chi vive in casa a titolo gratuito o in qualità di usufruttuario. Prendendo in considerazione le famiglie proprietarie di un immobile, tra queste il 12,8% (circa 3,5 milioni di famiglie) paga un mutuo.

La formula dell’affitto, in base a quanto trapelato, riguarda maggiormente le famiglie più povere. Addirittura il 32% di coloro che vivono in affitto, difatti, non hanno particolari capacità economiche da poter affrontare (o richiedere) un mutuo. Eppure è un gran peccato visto e considerato che, in termini di numeri, e secondo gli ultimi dati EU-SILC, le famiglie spensono in media 579 euro al mese per le spese di gestione della casa in affitto.

Questa spesa scende ad “appena” 263 euro per le famiglie che hanno un’abitazione di proprietà. I costi legati al mutuo, i requisiti necessari per accedervi e tutta la burocrazia a questo connessa fanno sì, però, che in Italia, dall’ultima foto di cui disponiamo, l’affitto è la formula preferita da chi, paradossalmente, ha minori possibilità finanziarie. Via libera alla richiesta e alla concessione di un mutuo per chi, invece, ha una posizione lavorativa ed economica più stabile!