A che ora fare la lavatrice per risparmiare davvero? Svelato il trucco!

Patrizia Maimone
  • Dott. in Informatica
30/10/2022

La lavatrice si è guadagnata, con il tempo, il titolo di elettrodomestico più energivoro in assoluto. Eppure, difficilmente se ne può fare a meno. C’è un trucchetto, però, che ci consente di risparmiare tenendo semplicemente in considerazione l’orario per metterla in funzione. Scopriamolo!

A che ora fare la lavatrice per risparmiare davvero? Svelato il trucco!
Azionamento della lavatrice

La lavatrice, sicuramente uno degli elettrodomestici di cui oggi non si può fare a meno. Grazie a lei, infatti, riusciamo a lavare una grande quantità di capi in poco tempo! C’è da dire, però, che proprio le lavatrici rappresentano un intoppo non di poco conto quando si parla di consumi di energia elettrica. Se la prima regola per risparmiare è quella di scegliere un elettrodomestico in classe A+ o superiore, è anche vero che durante l’arco della giornata ci sono dei momenti in cui azionarla è più conveniente di altri.

Per comprendere meglio è bene pensare a quelle che sono le fasce orarie (F1, F2 e F3) che contraddistinguono i contratti di fornitura elettrica. La F1 è quella più cara, quella in cui vi è, paradossalmente, una richiesta di energia maggiore, e va dalle 8 del mattino alle 19 di sera. La F3, al contrario, è la fascia più economica. Parte dalle 23 e si ferma alle 7, riguarda anche le domeniche e le festività. In mezzo, poi, la F2, ovvero quella intermedia.

Fatta questa considerazione è facile intuire che gli orari in cui fare la lavatrice consente, tra l’altro, di risparmiare tantissimo sono quelli della fascia F3. Meglio, quindi, azionarla la sera dopo le 23 o la mattina prima delle 7. Domeniche e festivi, poi, sono i giorni ideali per il bucato dato che ricadono tutti in fascia F3.