Grafica


Il termine grafica deriva da greco Graph-è e significa scrivere, disegnare, incidere. La grafica sta ad indicare il risultato di una progettazione, quindi un insieme di attività che stanno alla base di una costruzione di un progetto, orientato alla trasmissione di un messaggio visivo, con le immagini.

La comunicazione grafica, permette di raggiungere il massimo effetto comunicativo, perché è potente, in grado di raggiungere più persone nel modo più semplice possibile. L’esplorazione continua rende possibile la ricerca di forme geometriche nuove, utilizzate proprio nella grafica con metodi innovativi in grado di regalare vantaggi in termini di comunicazione efficace.

La grafica, inoltre, sta ad indicare anche la tecnica per la produzione di opere grafiche nel mondo dell’illustrazione editoriale, pubblicitaria e non solo, è possibile fare riferimento all’insieme degli aspetti che definiscono un’opera editoriale, dalla scelta dei caratteri all’impaginazione del testo e delle illustrazioni, fino ad arrivare alla confezione finale.

grafica-10

Grafico professione

Il grafico è colui che svolge la professione grafica, quindi esprime sé stesso attraverso un disegno, ma non solo. Risulta essere un professionista che opera in più discipline della comunicazione, avendo spesso competenze nel campo della fotografia, della tipografia o del web design.

Una delle maggiori responsabilità di un grafico consiste nella disposizione degli elementi nel modo più semplice e funzionale possibile, in modo tale da rendere la comunicazione efficace ed efficiente.

Il grafico, inoltre può assumere responsabilità progettuali e fornire consulenza tecnica nelle varie fasi della creazione di un prodotto. La figura del grafico è molto versatile, infatti può lavorare in vari ambienti, negli studi professionali o nelle agenzie pubblicitarie, negli uffici di grafica ma anche nelle redazioni di riviste, oppure come freelance, collaborando con agenzie.

grafica-9

Storia

Il primo grafico fu Henri de ToulouseLautrec, un pittore francese che contribuì a rendere popolare il linguaggio di fine Ottocento, facendolo conoscere al grande pubblico con poster, stampe, litografie e illustrazioni.

Toulouse-Lautrec rappresentò un ponte di collegamento tra la buona società dell’epoca e la vita di ballerine, scrittori, intellettuali, cantanti, che affollavano i locali. I suoi disegni raccontavano la politica, i movimenti culturali, i divertimenti della vita parigina.

grafica-4

Il termine graphic design nasce da William Addison Dwiggins nel 1922, ma ha cominciato a diffondersi nel secondo dopoguerra. Dapprima i graphic designer erano chiamati commercial artist“. Il settore della grafica si è sviluppato sempre di più negli ultimi anni e la tecnologia ha iniziato a giocare un ruolo da protagonista.La professione di grafico al giorno d’oggi è molto diffusa, ma prima d’ora i grafici erano altri.

Primi fra tutti i sumeri che hanno inventato la scrittura, poi gli egizi che hanno creato combinazioni di parole e immagini, fino ad arrivare ai compositori che progettarono i primi libri europei, tutti fanno parte dell’eredità storica della grafica.

Grafica CDI

Infografica

L’infografica è l’unione di “information” e  “graphic“, è l‘informazione proiettata in grafica, costituita da forme specializzate che rappresentano informazioni in forme spesso astratte.

È frequentemente utilizzata nei giornali, nelle riviste, nei manuali d’istruzioni ma anche come strumento da parte di matematici, e informatici per semplificare i processi di sviluppo di informazioni astratte. Le immagini informative, possono essere elaborate tramite computer e rappresentate in 2D o 3D.

Un’infografica può essere realizzata con diversi strumenti, quali:

  • tabelle
  • diagrammi di flusso
  • mappe concettuali
  • schemi a blocchi
  • istogrammi
  • grafici.

I primi a creare esempi di infografica sono stati gli uomini preistorici, grazie alla creazione di mappe, le prime infatti risalgono all’incirca al 7500 a.C.

grafica-7

Grafica computerizzata

Per grafica computerizzata si intende la disciplina informatica che ha per oggetto la creazione di immagini e filmati, con l’utilizzo del computer. La grafica computerizzata non è altro che  la scienza della comunicazione visiva per mezzo di un computer.

Questo campo si serve di molte discipline tra cui la fisica, la matematica, l’ingegneria, la grafica, ma soprattutto dell’interazione uomomacchina. Questi elementi combinano per far sì che la comunicazione tra computer e utente sia il più efficace possibile.

L‘espressione computer graphicsfu coniata nel 1960, da due ricercatori, Verne Hudson e William Fetter. Gli anni 1990, segnarono la svolta definitiva nella grafica computerizzata. Nascono i primi lungometraggi animati, i primi videogiochi con grafiche tridimensionali e l’impiego di effetti speciali nelle pellicole cinematografiche.

Oggi questo concetto di grafica computerizzata è presente ovunque. Basta pensare ai film di animazione, alle pubblicità, all’ impaginazione di riviste, ai videogiochi, ma anche ai ritocchi fotografici.

grafica-11

Grafica d’arte

La grafica d’arte racchiude tutto ciò che gli artisti producono con tecniche grafiche, quindi è un’opera dell’artista che viene stampata in più copie solitamente su carta. Le tecniche utilizzate sono innumerevoli,le più importanti sono:

  • xilografia
  • incisione
  • litografia
  • serigrafia.

grafica-6

Grafica di design

Il graphic design è il processo di comunicazione visiva e risoluzione dei problemi attraverso l’uso di tipografia, fotografia, iconografia e illustrazione. Attraverso questo i grafici creano e combinano simboli, immagini e testo per formare rappresentazioni visive e messaggi che posano contribuire a pubblicizzare un prodotto o servizio nel migliore modo possibile.

Il graphic design è utilizzato nella creazione di loghi, quindi del campo aziendale ma anche nell’editoria, design ambientale, pubblicità, web design, packaging di vari prodotti.

grafica-12