Dipingere pareti: 6 regole utili, come funziona e vantaggi

Beatrice Deon
  • Dott. in Comunicazione d'Impresa

Dipingere le pareti di casa da soli presenta numerosi vantaggi. In questo articolo troverai alcuni consigli utili per farlo al meglio.

Dipingere pareti: 6 regole utili, come funziona e vantaggi

Vuoi dare nuova vita alla tua casa, e qual è il modo migliore per farlo se non ridipingere le pareti? Spesso però un professionista ha un costo davvero elevato, perciò hai deciso di prendere la situazione in mano e dipingere da solo le pareti di casa tua.

Galleria foto ed immagini

Eseguire questo lavoro presenta numerosi vantaggi, ma bisogna farlo con attenzione e precisione. Per questo motivo abbiamo preparato alcuni consigli che ti saranno utili per ottenere un risultato degno di un professionista.

Dipingere pareti: 6 regole utili, come funziona e vantaggi

1. I vantaggi di dipingere casa da soli

Dipingere pareti: 6 regole utili, come funziona e vantaggi

Dipingere casa da soli può essere leggermente faticoso, ma presenta anche diversi vantaggi. Il primo sta sicuramente nel fatto che nessuno farà questo lavoro al posto tuo, quindi sarai al comando e potrai scegliere la vernice e il modo in cui andrai a pennellare da solo.

Inoltre potrai gestire i tempi di lavoro e organizzarti come meglio credi. Un secondo vantaggio è anche puramente economico: senza le spese di manodopera ti resta solo da acquistare la vernice e, se non li possiedi già, i pennelli e i teli per ripararti dagli schizzi di vernice.

Detto ciò, la libertà di poter fare da solo non deve farti pensare che dipingere le pareti sia un lavoro semplice e immediato: eventuali errori potrebbero farti ottenere un risultato differente da quello che desideravi.

In ogni caso abbiamo preparato diversi suggerimenti per dipingere le pareti nel modo corretto.

2. Un bordo della parete deve essere sempre bagnato

Dipingere pareti: 6 regole utili, come funziona e vantaggi

Quando si inizia a pitturare la casa può capitare di trovare delle antiestetiche strisce sulle pareti. Questo succede di solito perché hai fatto la seconda mano di vernice su una parete asciutta. Fare così è un errore, perché in questo modo la vernice in eccesso si asciugherà nel modo sbagliato.

Per risolvere il problema noi ti consigliamo di tenere sempre un bordo bagnato, così il pennello passerà sempre sulla parte umida, evitando che si asciughi troppo presto e aiutando quindi ad evitare fastidiosi accumuli di vernice.

Come fare? Parti a pennellare da un angolo, poi muovi il pennello lungo tutto il muro, spostandoti man mano lungo la parete.

3. Mescola la vernice prima di cominciare

Dipingere pareti: 6 regole utili, come funziona e vantaggi

Sembrerà un consiglio banale, ma in realtà non lo è affatto. Infatti il colore della vernice può subire una leggera variazione da una latta all’altra, per cui è fondamentale cercare di capire all’incirca quanta vernice ti servirà e poi mescolarla.

Prendi quindi dei secchi di plastica molto capienti (dai 20 litri in su) e usali per mescolare la vernice. Abbonda sempre un po’, nel caso la vernice avanzata può sempre essere travasata di nuovo nelle latte una volta finito.

In questo modo avrai la certezza di pitturare la parete senza preoccuparti di trovare tonalità di colore decisamente dubbie sul muro.

4. Previeni gli schizzi di vernice

Dipingere pareti: 6 regole utili, come funziona e vantaggi

Per quanto tu possa essere preciso e fare attenzione, è inevitabile che ci siano degli schizzi di vernice, che saranno poi complicati e fastidiosi da rimuovere.

Noi ti consigliamo di prevenire questo disagio utilizzando dei fogli in tela o in plastica, da posizionare sul pavimento. Noi ti consigliamo la tela perché, una volta posizionata, tende a rimanere al suo posto, a differenza della plastica, che va fissata con del nastro adesivo.

Inoltre la tela assorbe la vernice, la plastica invece no, rendendo la superficie parecchio scivolosa. In ogni caso, anche se metterai delle protezioni, ti consigliamo di rimuovere immediatamente gli schizzi di vernice, utilizzando pezzi di stoffa o della carta di giornale.

5. Segui un ordine preciso nelle pennellate

Dipingere pareti: 6 regole utili, come funziona e vantaggi

Molte persone amano dipingere “a sentimento”, pennellando un po’ a caso, nella speranza che il risultato finale sia abbastanza uniforme. In realtà esiste un vero e proprio metodo per dipingere nel modo corretto.

Prima di tutto, dovrai muovere la pennellata dall’alto al basso; poi, dopo aver rifinito con un pennello i bordi, passerai la vernice con un rullo, muovendoti dal soffitto fino al pavimento. Questa tecnica ti consente di correggere eventuali errori in corso d’opera.

Attento quindi a non cambiare l’ordine della pennellata: se vai dal basso verso l’alto corri il rischio di rovinare una parte che si stava già asciugando.

6. Scegli il momento giusto in cui dipingere casa

Dipingere pareti: 6 regole utili, come funziona e vantaggi

Sembrerà strano, ma non tutti i momenti vanno bene per dipingere la casa. Una condizione atmosferica calda ma non umida è sempre l’ideale: in questo modo le tue pareti saranno asciutte in partenza e assorbiranno meglio la vernice.

Per esempio, ti sconsigliamo di dipingere le pareti in inverno, non solo perché l’umidità potrebbe rallentare il tempo di asciugatura, ma anche perché le vernici contengono comunque sostanze nocive. Per questo motivo è sempre meglio poter aprire le finestre per disperdere i fumi della vernice.

Galleria idee e foto per dipingere pareti

A questo punto, ecco per te alcune idee e consigli che ti saranno utili per dipingere le pareti di casa tua.