Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo

Se avete deciso di imbiancare da soli le pareti della camera da letto ma siete tutto tranne che professionisti, sarebbe utile capire quali sono gli errori più comuni nel dipingere la zona notte. Quali sono, come evitarli e come rimediare ai danni nel dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere assolutamente.

Galleria foto ed immagini

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Anche se abbiamo tutta la buona volontà del mondo, spesso e volentieri gli sbagli nel dipingere la zona notte sono così evidenti e derivati dalla nostra goffaggine e inesperienza. Inutile dire che ci arrabbiamo con noi stessi e malediciamo il giorno in cui abbiamo deciso di optare per il fai da te invece di un professionista imbianchino per dipingere la camera da letto.

Vediamo oggi come dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere assolutamente e che sono i più comuni, allo scopo di risparmiare e non commettere danni o imprudenze che possano risultare onerose da riparare. Infatti, anche una minima sbavatura potrebbe significare un notevole esborso di denaro per rimediare. Oltre alla perdita di tempo, il quale non si recupera più.

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

1. Usare poca vernice

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

In ogni barattolo di vernice, pittura o smalto c’è indicata la dimensione della stanza per la quale la confezione è adatta, quindi è inutile ostinarsi di comprare un solo barattolo per dipingere una casa di 200 mq, non sarà fattibile a meno che non sia una confezione XXL.

Meglio attenersi alle indicazioni sulla confezione per non sbagliare. E calcolare almeno due mani di vernice, qualsiasi colore vogliate. Inoltre, prima di stendere la vernice, se ha pigmenti colorati, meglio mescolarla con un bastoncino dal basso verso l’alto.

2. Usare una vernice economica

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Usare una vernice più economica per risparmiare? Grosso errore e anche pericoloso. Spesso, questa scelta è fatta anche nel caso in cui si assuma un professionista per il lavoro, se non è lo stesso a scegliere la pittura.

Si tende sempre a risparmiare optando per il prodotto più economico, ma non dovete farvi ingannare: molte vernici a basso costo hanno al loro interno sostanze nocive. Non è l’ideale per una stanza in cui si soggiorna dalle 6 alle 8 ore perché si dorme non credete?

3. Non scegliere con cura la tinta

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Non solo pittura economica, bensì anche il colore, l’effetto e la composizione sono importanti. Tutte scelte fondamentali per un risultato soddisfacente, anche perché neanche un professionista sarà in grado di correggere a metà lavoro, col rischio di ricominciare da capo, perdendo tempo e soldi.

Attenzione soprattutto alla composizione, perché, salvo casi particolari, è meglio optare per vernici a base d’acqua e lavabili, invece di quelle a base di smalto e che non vengono via a meno di dare una bella scartavetrata. Le vernici cambiano una volta applicate e asciugate: l’unica è fare una prova campione su un pezzo di muro bianco, con un campione di vernice a una, due o anche tre mani, per capire l’effetto da ottenere.

4. Sbagliare finitura

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

In realtà il tutto è soggettivo, ma sappiate che una finitura opaca ha la caratteristica di assorbire la luce del sole ed è elegante, permettendo di rilassarsi e riposarsi: Mentre con una finitura lucida, darà l’impressione di un lavoro economico. Una finitura piatta è la giusta via di mezzo per la zona notte, in quanto prende le caratteristiche positive della finitura lucida e opaca.

5. Attrezzatura scadente

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Un altro errore da non fare assolutamente quando si dipinge la camera da letto è quello di non avere l’attrezzatura adatta. Rullo, pennelli e secchio sono le attrezzature di base, ma servirà anche una scala e una spatola, oltre che degli attrezzi specifici come stencil, spugne e altri rulli con rilievo per ottenere determinati effetti.

6. Zero preparazione

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

La mancanza di organizzazione vi costerà carissimo in termini di tempo e anche economicamente, in caso di danni. Ci vuole poco: coprire col nastro carta prese, interruttori e battiscopa, ricoprire con lenzuola o teli copritutto usa e getta la parte alta dei mobili e spostare quelli meno pesanti al centro della stanza, dopo aver coperto il pavimento con vecchi fogli di giornale o con un telo di plastica. Se vi cade un secchio di pittura o se cola eccessivamente, non dovrete stare anni a pulire. Vale anche per voi: indossate vestiti vecchi o una tuta protettiva.

7. Non rispettare tempi di asciugatura

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Cercate di dipingere quando fa molto caldo e si possono tenere le finestre aperte per arieggiare e quindi aiutare la pittura ad asciugarsi più velocemente. Il rischio consiste quando, in caso di parete colorata, non si rispettano le rispettive mani, ovvero quella di stucco, di bianco e del colore desiderato. Ma vale anche per l’imbiancatura normale: si rischia di mettere tutto a posto e ritrovarsi con i mobili sporchi di vernice per non aver avuto pazienza.

8. Essere superficiali

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Quando si deve dipingere una parete della camera da letto, bisogna valutare diversi fattori. Presenza di muffa, di crepe o buchi da coprire, bisogno di una mano di bianco per dare un nuovo colore e così via.

Iniziare a lavorare e dare magari direttamente la nuance di vernice desiderata significa diffondere le spore di muffa in tutta la stanza (e non è così salutare), inoltre neanche tre mani di vernice potranno coprire i buchi e le imperfezioni. Per questo, ci sono dei prodotti e dei trattamenti da applicare prima della pittura, oltre che stuccare e livellare per bene la parete.

9. Rimuovere le protezioni prima dell’asciugatura

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Il pennello, o il rullo, vanno immersi non totalmente, ma soltanto per 1/3 e liberandosi dell’eccesso di colore. Così facendo, si evita che la vernice coli sulla parete, creando un effetto sgradevole e poco professionale oltre al fatto che, rimuovendo le protezioni prima che il tutto asciughi, vanificherà un lavoro certosino di precisione. Non solo la colata, bensì si rischia di tirare via uno strato di colore, ne vale la pena?

10. Soggiornare subito in camera da letto dopo averla dipinta

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Bisogna far asciugare le pareti completamente e arieggiare per bene, in quanto l’odore forte potrebbe dare fastidio. Meglio fare questo lavoro nella stagione calda, quando si possono tenere aperte le finestre e soprattutto l’asciugatura all’aria darà un risultato uniforme. Per emergenze di pittura in inverno, è bene, una volta terminato il lavoro, attendere due notti prima di soggiornarvi.

Dipingere camera da letto: 10 errori da non commettere

Galleria idee e foto per dipingere camera da letto

Sfogliate la nostra galleria immagini per trarre ispirazioni in merito ad effetti, colori, finiture e soprattutto tecniche per dipingere una camera da letto senza combinare pasticci o spendere troppi soldi.