5 modi per pulire i termosifoni

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

Che siano in ghisa o più moderni, i termosifoni dovrebbero essere puliti con una cadenza periodica. Vediamo come fare in modo efficace e senza perdere troppo tempo.

5 modi per pulire i termosifoni

Galleria foto ed immagini

I termosifoni sono i sostituti moderni dei camini. Ci aiutano a sopportare la stagione fredda rendendo la casa calda ed accogliente. Proprio per la loro importanza, tenerli efficienti è fondamentale. La pulizia dei termosifoni dovrebbe avvenire con una certa periodicità. Alcuni prediligono la stagione estiva poiché non sono in funzione. Forse non ci avrai fatto caso ma, all’interno dei termosifoni si annida tanta polvere e sporcizia.

Ecco perché la frequenza della pulizia dovrebbe essere più cadenzata: dei termosifoni puliti funzionano meglio e non rilasciano aria cattiva nell’ambiente, un’aria ricca di polvere. La pulizia è fondamentale soprattutto se in casa vivono persone allergiche, anziani o bambini. La pulizia deve essere fatta anche per una questione di risparmio. Come dicevamo prima, un termosifone sporco non rilascia calore al massimo delle sue potenzialità.

Oltre al consueto spolverare frequentemente, la pulizia profonda dei termosifoni deve avvenire con attenzione e sulla base della tipologia che abbiamo in casa ma anche del materiale. I materiali più comuni sono: ghisa, alluminio o metallo. I primi sono quelli più difficili da pulire. Non solo il calorifero in se per se, anche le valvole e la vaschetta vanno pulite ed igienizzate a dovere.

Anche se può sembrarti un’operazione noiosa, se viene inserita nella tua routine di pulizie, ti porterà via pochissimo tempo. Infatti, esistono sia i metodi classici che quelli più innovativi per pulire in modo efficace. Vediamone 5.

5 modi per pulire i termosifoni

1. Pulire i termosifoni: phon (o compressore)

5 modi per pulire i termosifoni

Sì, hai letto bene, l’asciugacapelli potrebbe essere un ottimo alleato per aiutarti nella pulizia dei tuoi termosifoni. Prima di procedere alla sua accensione, però, proteggi la parete dietro il termosifone e la porzione di pavimento sottostante, con dei panni umidi.

Accendi l’asciugacapelli e dirigi il getto d’aria fredda verso il termosifone, passando attraverso gli interstizi raggiungibili. Questo metodo potrebbe sembrarti poco efficace perché, immediatamente, alla mente ti viene l’idea che tutta la polvere venga sparsa in giro. In realtà, la polvere verrà catturata dai panni umidi. Per completare l’operazione, passa uno straccio a mano oppure un panno elettrostatico.

2. Pulire i termosifoni: acqua e sapone

5 modi per pulire i termosifoni

Il rimedio della nonna potrebbe essere anche quello più economico. Per la pulizia profonda, puoi servirti di una miscela creata da acqua e sapone di Marsiglia. Poni una bacinella sotto il termosifone e versa sullo stesso una quantità abbondante di acqua.

Successivamente, asciuga con un panno asciutto. Attenzione, però. Questa soluzione va bene per i termosifoni non smaltati o delicati e che non si trovino all’interno di casse o altro. In alternativa, puoi mettere la miscela di acqua e sapone in un vaporizzatore. Dovrai sempre sciacquare ed asciugare dopo.

Il sapone di Marsiglia potrà essere utile anche a smacchiare le porzioni di muro in cui i termosifoni, nel corso degli anni, potrebbero aver creato gli antiestetici baffi scuri. Utilizza un panno delicato e attenzione a non sfregare troppo per evitare di rimuovere la vernice.

3. Pulire i termosifoni: aspirapolvere con spazzolone

5 modi per pulire i termosifoni

Alcuni aspirapolvere sono dotati di beccucci appositi per poter aspirare la polvere tra gli interstizi del termosifone. Servitene per poter raggiungere gli angoli più difficili. L’aspirapolvere può essere utile soprattutto per quei termosifoni vecchio stile, realizzati in ghisa. Serviti di un piumino per completare il lavoro.

4. Pulire i termosifoni: vapore

5 modi per pulire i termosifoni

Le scope a vapore più sofisticate sono dotate di accessori di ogni tipo. Tra questi, c’è anche il pezzo perfetto per poter igienizzare in modo profondo i tuoi termosifoni. Se la tua vaporella non ne è dotata, potresti provare a vedere se in commercio c’è il pezzo che cerchi da aggiungere alla tua collezione.

Anche dopo aver utilizzato il vapore, non dimenticarti di asciugare il tutto con un panno.

5. Pulire i termosifoni: bicarbonato

5 modi per pulire i termosifoni

Nel caso in cui i tuoi caloriferi fossero macchiati, in tuo aiuto arriva il buon vecchio bicarbonato. Disciogli due cucchiai abbondanti in circa 250/300 ml di acqua. Metti la soluzione in un vaporizzatore a spruzzo e direzionala sulla macchia.

Lascia agire qualche secondo e togli via. Vedrai che i tuoi termosifoni torneranno a brillare. Successivamente, soprattutto se si tratta di termosifoni che hanno una certa età, per proteggerli, puoi chiudere il tutto con una mano di cera d’api.

Galleria idee e foto modi per pulire i termosifoni

Ora che conosci ben sette metodi diversi per pulire i tuoi termosifoni, non ti resta che mettere in pratica quello che hai preferito e che ti risulta più semplice. Se ti è piaciuto questo articolo, non ti resta che condividerlo con gli amici a cui pensi possa interessare.