Scegliere il forno ideale: 12 errori che tutti fanno

Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo

Ecco come fare a scegliere il forno ideale: 12 errori che tutti fanno perché non conoscono i criteri di scelta, come ad esempio le tipologie disponibili, il prezzo, le dimensioni, la capacità, i programmi o l’efficienza energetica.

Che sia la prima casa o per cause di forza maggiore, scegliere il forno ideale non è mai stato così difficile. I forni si sono evoluti in modo pazzesco e spesso si tende a sbagliare scelta.

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Galleria foto ed immagini

Non serve essere fanatici della cucina e appassionati dei fornelli per acquistare un forno da inserire all’interno dell’arredamento della cucina. Questo elemento rientra tra gli elettrodomestici fondamentali dell’ambiente che ci accompagneranno per diverso tempo.

Il suo utilizzo è molto più pratico e veloce rispetto ai fornelli e di conseguenza è necessario prestare particolare attenzione al momento della scelta. Sono diversi gli arredi che ci propongono soluzioni già pronte anche con il forno da incasso compreso nel prezzo. Anche in questo caso però dobbiamo controllare se l’elettrodomestico fornito corrisponde realmente alle nostre necessità.

A gas o elettrico? Statico o multifunzione? Sapreste scegliere il forno ideale per le vostre esigenze non informandovi adeguatamente su questo particolare elettrodomestico? Eppure, quando si sceglie la cucina si tende a non dare peso agli elettrodomestici e anzi, se l’offerta è con gli elettrodomestici a incasso inclusi ben venga. Ma chi lo dice che questi sono i forni ideali per la vostra tipologia di cucina?

Scegliere il forno ideale: 12 errori che tutti fanno e, purtroppo, sono i più comuni. Niente paura, perché abbiamo pensato di illustrarveli punto per punto. Ovviamente, la scelta del forno adatto alle vostre esigenze dovrà essere solo ed esclusivamente vostra, ma almeno che sia consapevole.

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

1. Non considerare l’alimentazione

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Il primo errore che tutti commettono quando si tratta di dover scegliere il forno ideale è quello di non considerare la tipologia di alimentazione dello stesso. Con il passare del tempo infatti si è puntato sempre di più all’utilizzo del forno elettrico dimenticando quasi completamente quello a gas.

Quando ci troviamo davanti alla scelta del forno da acquistare è fondamentale comprendere quale delle due tipologie di alimentazione sia è più adatta alle nostre esigenze. Sulla base della quantità dei pasti che prepariamo, e soprattutto della tipologia degli stessi, potrebbe essere necessario acquistare un forno a gas, con meno funzioni ma al tempo stesso più economico.

2. Non considerare la collocazione

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Un altro errore che commettiamo è quello di non considerare la locazione che avrà il nostro forno. Non diamo per scontato che questo possa essere da in caso in quanto in molti casi potrebbe essere necessario acquistare un elemento aggiuntivo che corrisponde a tutte le nostre necessità.

Compiliamo quindi una lista di tutte le funzioni che potrebbero essere necessarie e valutiamo se all’interno della cucina possediamo uno spazio necessario per inserire un ulteriore elettrodomestico. Se ciò non è possibile dovremmo quindi fare in modo da riscontrare tutte le caratteristiche per noi importanti all’interno di un forno da incasso. Diversamente potremmo scegliere di inserire due elementi, magari uno a gas e uno elettrico.

3. Non conoscere la tipologia di forno

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Conoscere il tipo di forno è fondamentale. Le tipologie di un forno derivano dall’alimentazione, dalla modalità di cottura e anche dalla tipologia di programmi. Come potete intuire, non è solo a incasso o a libera installazione. Quindi, i forni si dividono in due macrocategorie, ovvero a gas ed elettrici.

Un forno a gas funziona più o meno come il piano cottura con la stessa alimentazione: c’è un bruciatore nella parte bassa che si deve accendere. Il calore generato dalla fiamma si distribuirà nella camera di combustione per irraggiamento prima e per convezione poi. Questo tipo di forno funziona al massimo fino a quando raggiunge la temperatura e la manterrà costante per tutto il tempo.

Il forno elettrico è il più diffuso in commercio perché è il più facile da usare, basta accenderlo, impostare la temperatura tramite il termostato e attendere che arrivi a temperatura per infornare il cibo. Oltre a mantenere meglio la temperatura costante, offre diverse possibilità di cottura in quanto esistono modelli tradizionali o forni statici, multifunzione e termoventilati.

Il forno ventilato si differenzia da quello statico grazie al meccanismo ventola e resistenza circolare che permette una cottura uniforme anche di due cibi contemporaneamente. I multifunzione abbinano metodi di cottura come vapore, calore, microonde e i nuovissimi ad induzione.

4. Ignorare la differenza tra capacità e dimensioni

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

La maggioranza dei forni nelle cucine italiche sono ad incasso, pertanto è necessario valutare lo spazio di collocazione sia che siate orientati per lo stesso modello, sia per uno a libera installazione. Potrebbe capitare l’opzione “fuori misura”, ovvero fuori dai 60 cm standard.

La collocazione non può essere adattabile, in quanto deve avere l’alimentazione adeguata a poter funzionare. Potete decidere di collocarlo in una colonna invece che sotto il piano cottura, ma cercate di seguire le linee guida in fatto di sicurezza.

Le dimensioni effettive non devono essere confuse con la capacità. Un modello standard avrà 50 litri di capacità, mentre se si parla di 65 litri, sappiate che vi state orientando su un modello molto grande. Se la capacità è inferiore o pari ai 35 litri, è piccolo.

5. Sottovalutare consumi e prestazioni

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Raccomandiamo sempre di leggere l’etichetta energetica prima di acquistare un forno ma anche un altro elettrodomestico. Da qui, si capisce quanto consumerà, anche se bisogna tenere presente che buona parte dei consumi di un forno dipendono dalle temperature e dai tempi di utilizzo.

Ovviamente, l’elettrodomestico consumerà di più qualora si terrà lo sportello aperto o ci si dimentica di spegnerlo (per i modelli senza timer automatico). Un forno elettrico con classe energetica A+ consuma in media 0,91 kWh in funzione statica e 0,7 kWh in funzione termoventilata, però ci sono fattori quali la pulizia, il tipo di cibo da cuocere e le cattive abitudini che influenzano molto le prestazioni e il funzionamento stesso.

6. Dare poca importanza al design

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Nella scelta di un forno è importante anche l’aspetto estetico. La scelta del colore è influenzata spesso e volentieri dagli elettrodomestici già presenti nella nostra cucina e dai materiali. Ma non dimenticatevi anche di vedere se sono presenti manopole o il tipo di apertura della porta.

Un forno classico è dotato di due manopole, una per regolare la temperatura e l’altra per i programmi di cottura. Si potrebbe aggiungere una terza che funziona da timer, ma spesso al posto di essa è sostituita da un orologio analogico o digitale.

Inoltre, esse possono essere a scomparsa, nei forni moderni sono presenti pulsanti elettronici o da comandi touch, oltre a un display digitale. L’apertura della porta è sempre rimasta dall’altro verso il basso, ma esistono soluzioni con apertura laterale, quindi da destra verso sinistra o viceversa. O addirittura, due porte per avere due forni in uno. Da tenere conto per non creare intralcio e se avete particolari bisogni.

7. Non controllare le temperature

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Un errore che spesso è dovuto alla disattenzione è quello di non controllare le temperature del forno che stiamo acquistando. In molti casi i forni moderni posseggono degli indicatori digitali che ci consentono di impostare funzioni e temperature in modo preciso e dettagliato. Nel secondo caso potremmo addirittura scegliere gradi precisi.

Sono molti i modelli che posseggono però una manopola per la gestione della temperatura e che quindi non consentono di individuare correttamente e in modo pratico quella di nostro interesse. Un esempio pratico può far intuire meglio il concetto. In molti casi, per preparare un determinato alimento, potremmo dover impostare una temperatura di 170°. Se possediamo un forno a manopola, con molta probabilità, questo avrà segnato solo i gradi principali, come 150, 160, 180 o 200. Ciò potrebbe essere un elemento di poco conto per chi cucina poco, ma se siamo appassionati di fornelli è preferibile scegliere un modello che ci consenta di individuare in modo preciso e dettagliato ogni temperatura.

8. Limitarsi con le funzioni

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Se ci troviamo a dover scegliere il nostro forno ideale non possiamo limitarci con le funzioni aggiuntive che questo offre. La tecnologia consente infatti di scegliere tra diverse modalità di cottura che possono essere un punto di incontro con le nostre esigenze consentendoci di preparare ogni volta piatti sani e saporiti.

Quando ci troviamo dove acquistare il nostro forno ideale, consideriamo quindi quanto cuciniamo e come per poter valutare eventualmente funzioni aggiuntive che di solito non si trovano all’interno dei forni clastici. Queste faranno senza dubbio aumentare il prezzo, ma lo stesso sarà ammortizzato nel tempo in quanto avremo la possibilità utilizzare un unico elemento per tutte le nostre preparazioni, senza dover spendere ulteriori soldi e soprattutto senza occupare altro spazio in cucina.

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Ma attenzione sistemi di autopulizia, blocco comandi, funzione memory, preriscaldamento rapido, girarrosto, cottura a vapore, termo sonda e chi più ne ha più ne metta. Troppe funzioni possono essere un’arma a doppio taglio. Da una parte, è bello avere tante funzioni in un unico elettrodomestico, ma solo se si è sicuri di sfruttarle tutte e se sono effettivamente funzionalità utili.

Si consiglia di concentrarsi sulle opzioni di autopulizia. La funzione pirolisi significa una pulizia con il calore fino a 450 gradi, mentre l’idrolisi è la pulizia mediante il vapore. Quella catalitica sfrutta la porosità alta del materiale per disgregare odori e grassi già in cottura.

9. Non valutare opzioni speciali

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Allo stesso modo delle funzioni, quando acquistiamo il forno che si presuppone ci dovrà accompagnare per diversi anni, è necessario anche valutare opzioni speciali che gli stessi ci offrono. Infatti siamo soliti preparare quasi tutto in casa senza affidarci ai prodotti già pronti molte di queste potranno agevolarci.

Un esempio la funzione di levitazione, molto pratica per chi è abituato a preparare in casa dolci e pizze lievitate. Questa consente di diminuire i tempi di lievitazione naturale senza compromettere impasto. Ciò può tornare davvero utile per risparmiare tempo e spazio.

10. Sottovalutare i forni connessi

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Se amate la domotica e la vostra casa è super connessa, non potete fare a meno di un forno tecnologico non vi pare? La novità in fatto di forni elettrici di nuova generazione è proprio quella di collegarsi al WI-FI per gestire l’elettrodomestico tramite smartphone e tablet.

Inoltre, questi forni sono dotati di pannelli touch interattivi e di videocamera HD interna per visionare e controllare la cottura in remoto dal proprio divano. Quindi, senza neanche alzarsi dal divano.

Un forno smart può essere dotato di pannelli touch interattivi e di videocamera HD interna. Tutto questo semplifica anche le operazioni di cottura, gestione e manutenzione dell’elettrodomestico. Si può anche monitorare la manutenzione, la gestione e la pulizia dell’elettrodomestico.

11. Scegliere il modello più economico

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Dopo tutti gli errori elencati, non poteva mancare certo lo sbaglio più grande: farsi tentare dal prezzo conveniente e cogliere al volo la prima offerta volantino, per poi pentirvene amaramente.

Informatevi bene, perché spesso le case produttrici o i negozi specializzati lo fanno sul fine serie, ultimi pezzi che non verranno più prodotti, parti di ricambio incluse. Valutate bene prima di pentirvene!

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

12. Non valutare la facilità di pulizia

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Presi dall’entusiasmo della scelta del forno ideale in molti casi non consideriamo che questo elemento, oltre ad essere utilizzato per le diverse preparazioni, dovrà essere anche pulito. La praticità e la facilità di pulizia è un elemento fondamentale da considerare al momento dell’acquisto in quanto potrebbe rendere molto difficoltoso ogni passaggio.

Quando troviamo un forno che sembra corrispondere a tutte le nostre necessità ricordiamo sempre di controllare il suo interno per valutarne la facilità di pulizia. Le considerazioni più importanti da fare riguardano la distanza tra le griglie, la presenza o meno di eventuali parti che possono essere smontate e la praticità a raggiungere ogni singolo angolo.

Conclusioni nella scelta del forno ideale

Quali sono quindi gli errori che non dobbiamo fare quando si tratta di scegliere il forno ideale per la cucina? Dopo questa lettura spero che le idee siano molto più chiare. Partiamo col dire che molti sono dovuti alla disattenzione e alla poca considerazione di determinati atteggiamenti che potremmo può assumere in futuro. In questo articolo abbiamo quindi scelto di raccogliere alcuni errori comuni al fine di poter evitare in futuro e se siete arrivati a questo punto di lettura, sicuramente riuscirete bene nella scelta.

Scegliere il forno ideale: 8 errori che tutti fanno

Galleria idee e foto di errori nello scegliere il forno

Vi consigliamo di visionare la galleria immagini per vedere le varie tipologie, le funzioni, il design e la maggioranza dei modelli di forno in commercio. Tuttavia, anche se sceglierete il miglior forno sulla piazza, non dovete dimenticarvi di averne cura ed effettuare una manutenzione periodica. Pulite regolarmente l’interno per evitare cattivi odori ed aumentare l’efficienza dell’elettrodomestico (ovviamente, seguendo le direttive della casa produttrice su detersivi e modalità) e sostituire le parti che si logorano facilmente, come la guarnizione, per esempio.

 

Quando scegliamo il forno di casa si tende a sottovalutare diversi aspetti che potrebbero essere davvero importanti. In questa galleria di immagini abbiamo raccolto i principali.