Pulizia e manutenzione della lavastoviglie: svelati 5 errori che la demoliscono!

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

La pulizia e la manutenzione della lavastoviglie è un’operazione necessaria per il corretto funzionamento di questo elettrodomestico. Ma quali sono gli errori più comuni che si commettono? Come possiamo evitarli? Scopriamo insieme di più in questo articolo.

Pulizia e manutenzione della lavastoviglie: 5 errori che tutti commettono

Galleria foto ed immagini

Di tutti gli elettrodomestici della casa, uno dei più comuni e più pratici è senza dubbio la lavastoviglie. Questa ci consente di risparmiare notevolmente sui consumi di acqua ed elettricità durante la pulizia delle nostre stoviglie. Ciò che però non consideriamo spesso è la sua delicatezza e la facilità con la quale potremmo danneggiarla.

L’euforia di utilizzare la lavastoviglie, quasi nel quotidiano, potrebbe farci dimenticare l’importanza della pulizia e della manutenzione della stessa e compromettere quindi con il tempo il suo funzionamento. Anche quando ce ne occupiamo con una certa regolarità non è detto che si svolgano i passaggi necessari.

Commettere errori, anche piccoli, oggi, potrebbe provocare danni irreparabili nel futuro. Proprio per questo motivo abbiamo scelto di elencare una serie di quelli più comuni supportati dalle relative soluzioni. In questo modo potremo garantire alla nostra lavastoviglie una durata soddisfacente ma soprattutto ottenere a ogni lavaggio stoviglie pulite e veramente igienizzate, caratteristiche ricercate da chi possiede questo elettrodomestico.

Pulizia e manutenzione della lavastoviglie: 5 errori che tutti commettono

1. Non rimuovere la polvere esterna

Pulizia e manutenzione della lavastoviglie: 5 errori che tutti commettono

Quando si possiede una lavastoviglie da incasso, sia questa a libero montaggio o interna, quindi nascosta da un’anta del mobile della cucina, spesso dimentichiamo di rimuovere la polvere in eccesso. Anche se si tratta di un elettrodomestico, non dobbiamo dimenticare che è fondamentale che non vi sia in questo luogo un accumulo di polvere e di sporco.

Durante la pulizia quotidiana della cucina ricordiamo di spolverare anche questo elettrodomestico. Tutta la sporcizia delle pareti esterne potrebbe con il tempo spostarsi all’interno e compromettere la pulizia e il lavaggio delle nostre stoviglie. Ciò danneggerebbe inoltre la salute del nostro elettrodomestico.

Trattandosi di un oggetto più delicato rispetto ai mobili tradizionali, usiamo più cura e soprattutto cerchiamo di rimuovere la polvere e lo sporco con meno acqua possibile ma senza dimenticare l’impiego di prodotti specifici.

2. Non controllare la quantità di sale nella lavastoviglie

Pulizia e manutenzione della lavastoviglie: 5 errori che tutti commettono

La pulizia e la manutenzione della lavastoviglie passa anche dal controllo assiduo di ogni componente della stessa. Affinché questa possa funzionare correttamente e possa pulire in modo adeguato le nostre stoviglie non dobbiamo mai dimenticarci di ricaricarla con la giusta quantità di sale, ovvero quello che consente di decalcificare l’acqua per farci ottenere stoviglie veramente brillanti e pulite.

Il sale ha una duplice funzione, in quanto consente di immettere nell’elettrodomestico acqua più pulita che non andrà ad intasare i tubi dello stesso compromettendone la durata. Un errore frequente quindi è quello di non controllare la quantità di sale all’interno della lavastoviglie. Il relativo rischio è quello di effettuare lavaggi con una bassa quantità di sale o addirittura senza che ve ne sia la presenza e danneggiare quasi irrimediabilmente ogni componente interno.

Ricordiamoci di effettuare almeno una volta al mese, in particolare se la lavastoviglie viene utilizzata quotidianamente, una manutenzione costante che preveda il controllo di ogni elemento, tra cui anche la quantità di sale presente.

3. Non pulire i filtri

Pulizia e manutenzione della lavastoviglie: 5 errori che tutti commettono

Spesso sentiamo dire che quando le inseriamo all’interno della lavastoviglie non è necessario risciacquare le stoviglie soprattutto con il detersivo, in quanto potrebbero danneggiare con il tempo le componenti dell’elettrodomestico a causa degli eccessivi residui. Anche introdurre piatti troppo sporchi potrebbe danneggiare l’elettrodomestico in particolare se non si provvede ad una corretta pulizia dei filtri.

Chi possiede la lavastoviglie sa bene che è impossibile inserire all’interno della stessa stoviglie veramente pulite, ma tutto lo sporco o il detersivo residuo utilizzato per un risciacquo rapido e veloce dei piatti tende a depositarsi sui filtri. Una manutenzione corretta e una pulizia ordinaria della lavastoviglie prevede lo smontaggio e la pulizia approfondita di queste componenti.

Dopo averli smontati possiamo risciacquarli e lasciarli in ammollo per una mezzora in una soluzione di acqua e aceto affinché possano essere veramente igienizzati e puliti da eventuali residui di calcare. Passato questo tempo risciacquiamo i filtri con abbondante acqua e in seguito inseriamoli al proprio posto. Noteremo come le nostre stoviglie risulteranno, sin da subito, molto più brillanti e pulite.

4. Non rimuovere i residui di detersivo dalla vaschetta

Pulizia e manutenzione della lavastoviglie: 5 errori che tutti commettono

Che si tratti di detersivo liquido o delle classiche pasticche non è raro che si accumuli un residuo ad ogni lavaggio all’interno della vaschetta. In particolare quando poi cambiamo tipologia di detersivo per lavastoviglie è possibile che permanga una piccola percentuale di quello precedente.

Dopo ogni lavaggio assicuriamoci di pulire con un panno umido la vaschetta dove viene alloggiato il detersivo per rimuovere tutti i residui che non sono stati utilizzati dalla lavastoviglie. In questo modo eviteremo che con il tempo gli stessi residui possano danneggiare i filtri ed i tubi del nostro elettrodomestico.

5. Non effettuare lavaggi a vuoto

Pulizia e manutenzione della lavastoviglie: 5 errori che tutti commettono

Già abbiamo detto che più la lavastoviglie viene utilizzata più richiede una manutenzione e una pulizia costante. Un errore comune è quello di non effettuare lavaggio a vuoto con detersivi specifici per la cura dell’elettrodomestico.

Per lo scopo possiamo ricorrere anche a metodi naturali. Un’idea è quella di utilizzare una tazza di aceto di vino bianco da collocare sul fondo della lavastoviglie durante il lavaggio a vuoto. Ciò consentirà di rimuovere tutti i residui di calcare, igienizzare correttamente e soprattutto eliminare eventuali cattivi odori.

Galleria idee e foto di pulizia e manutenzione della lavastoviglie

Pulire in modo costante la lavastoviglie ci permette di far durare a lungo questo elettrodomestico. In questa galleria fotografica abbiamo riassunto i principali errori da non commettere.