Pulire lavatrice: 4 rimedi anti rottura

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

Molto spesso si trascura la pulizia della lavatrice eppure, per mantenerla funzionale ed igienizzata è necessario pulirla in modo ottimale. Ecco quattro metodi per farlo efficacemente e scongiurarne la rottura. 

Pulire lavatrice: 4 rimedi anti rottura

Galleria foto ed immagini

Pensi che pulire la lavatrice è un’operazione banale o scontata? In realtà, non è così. Anche se spesso è un’operazione che tendiamo a trascurare, in realtà è molto utile farla e in modo molto approfondito. Ti sembra strano che una lavatrice possa sporcarsi? Certo ma accade e lo sporco che più si accumula è costituito da: residui di detersivi, calcare contenuto nell’acqua, resti di sporco lasciati dalla tua biancheria e persino muffe.

Si tratta di agenti che non solo sporcano la lavatrice ma possono anche interferire sulla pulizia del tuo bucato. Ne risulta che, nonostante tu esegua tutti i passaggi di lavaggio, la biancheria potrebbe uscire dalla lavatrice non igienizzata a dovere, anzi, a volte, persino maleodorante. Considera che lo sporco si annida non solo nel cestello e sull’oblò ma anche nei filtri, nei cassetti e nelle guarnizioni.

Un altro problema di una lavatrice sporca è costituito dal fatto che, se è incrostata di calcare, può consumare molta più energia e detersivo di quanto siano, in realtà, richiesti. Ultimo, ma non ultimo, fattore la lavatrice sporca può rompersi molto prima di una pulita. Se dedichi del tempo alla pulizia periodica del tuo elettrodomestico, infatti, esso durerà molto di più.

Per pulire la regina degli elettrodomestici, potrai scegliere diversi metodi. Puoi optare sia per quelli naturali che per altri più complessi, nel caso in cui lo sporco si sia accumulato da tempo. Di seguito approfondiremo quattro rimedi anti rottura per la tua lavatrice.

Pulire lavatrice: 4 rimedi anti rottura

1. Anticalcare

Pulire lavatrice: 4 rimedi anti rottura

I depositi di calcare sono inevitabili. Purtroppo la lavatrice, infatti, attinge all’acquedotto municipale che spesso è ricco di calcare. Calcare che si va a depositare inevitabilmente nei tubi e non solo, della lavatrice. Un problema che potrebbe essere risolto con un decalcificatore. Se non si possiede, però, bisogna considerare che il calcare può essere molto dannoso per l’elettrodomestico e comprometterne il funzionamento.

Bisogna tenere presente che, alcuni detersivi di nuova generazione, già contengono, in minima parte, un decalcificante. Quindi, aggiungere un decalcificante al detersivo potrebbe essere superfluo a meno che non si tratti di acque estremamente dure. Come scongiurare il calcare nella propria lavatrice allora?

Quando ci troviamo di fronte ad acque molto dure, potremmo utilizzare una soluzione composta da ingredienti naturali che si trovano in tutte le case. Si tratta di bicarbonato, sale ed aceto (in una quantità di 100 ml).

Devi porre questi tre ingredienti in lavatrice, facendo partire un ciclo a temperatura alta (60 gradi) quando il cestello è vuoto. Un’operazione che dovresti ripetere periodicamente.

2. Guarnizione

Pulire lavatrice: 4 rimedi anti rottura

All’interno della guarnizione possono sedimentarsi residui di detersivo ma anche sporcizia di ogni tipo. Una guarnizione ben pulita significa lavatrice più duratura. Per pulirla al meglio, scegli una spazzola di piccole dimensioni, proprio come uno spazzolino da denti.

Quest’ultimo andrà passato negli spazi più insidiosi della guarnizione. Meglio ancora se usi una pasta costituita da bicarbonato e succo di limone. Ricorda che per evitare la formazione di muffe, la guarnizione andrebbe asciugata dopo ogni utilizzo della lavatrice. Inoltre, l’oblò dovrebbe essere lasciato sempre aperto.

3. Filtro

Pulire lavatrice: 4 rimedi anti rottura

Per far durare di più la tua lavatrice, un altro passaggio fondamentale è quello di controllare il filtro e di pulirlo quando è scarico. Per farlo, meglio consultare il libretto d’istruzioni del tuo elettrodomestico.

Il filtro della lavatrice si trova di solito in basso, nella parte frontale. Per accedervi è necessario aprire uno sportellino. Prima di aprirlo, mettici sotto una bacinella o un recipiente adatto ad accogliere eventuali fuoriuscite di acqua.

Naturalmente, la lavatrice non deve essere in funzione anzi, meglio staccare addirittura la spina. Una volta aperto lo sportellino, occupati di rimuovere da esso la maggior parte di detriti e fibre. Se ripeterai questa operazione almeno ogni due mesi, potresti assicurare una lunga vita alla tua lavatrice.

4. Vaschetta

Pulire lavatrice: 4 rimedi anti rottura

Anche la vaschetta è un elemento che bisogna pulire per far sì che la lavatrice possa durare di più. Basti pensare a tutti i residui di detersivo o ammorbidente che possono annidarsi al suo interno, compromettendone la funzionalità. Per pulire efficacemente la vaschetta, dovrai smontarla. In questo caso, ti servirà di nuovo il manuale d’istruzioni del tuo elettrodomestico.

Una volta smontata, dovrai immergerla in una bacinella ricolma di acqua. All’acqua ben calda aggiungerai un bicchiere di aceto di vino bianco e tre cucchiai di bicarbonato. Questi due agenti la igienizzeranno e sbiancheranno. Dopo un ammollo di circa venti minuti, puoi passare una spugna per lo sporco ostinato che non si è sciolto. Dopo averla asciugata, puoi rimontarla.

Galleria idee e foto pulire lavatrice

Quali tra questi rimedi credi che potrai applicare alla tua lavatrice per assicurarle una lunga vita? Prima di rimboccarti le maniche, puoi consigliare questo articolo ad un amico che potrebbe trovarlo utile. Buon lavoro.