Pulire barbecue: 6 errori classici

Fabiola Criscuolo
  • Dott. in Scienze Politiche

L’arrivo delle belle giornate incentiva ad organizzare grigliate all’aperto con amici e familiari. Ma come possiamo pulire il barbecue dopo il suo utilizzo? Quali sono gli errori comuni che si commettono con questo elemento? Scopriamo insieme come salvaguardare la durata del nostro barbecue.

Pulire barbecue: 6 errori classici

Galleria foto ed immagini

Con l’inoltrarsi della primavera e l’arrivo delle belle giornate si è incentivati a sistemare lo spazio esterno sia questo un giardino, un terrazzo o un balcone. È proprio qui infatti che desideriamo passare gran parte del nostro tempo da soli o in compagnia di amici e parenti.

Non è raro che durante queste occasioni si scelga di organizzare grigliate che rendano l’atmosfera ancora più conviviale. L’utilizzo di un barbecue è quindi fondamentale per chi ama vivere lo spazio all’aperto e organizzare pranzi e cene in compagnia. Eppure è proprio alla fine del suo utilizzo, quando dobbiamo pulirlo, che si commettono tanti errori che rischiano di rovinare prima del tempo questo attrezzo di cottura tanto amato.

In questo articolo abbiamo quindi scelto di raccogliere tutta una serie di errori comuni che tutti commettono durante la pulizia del barbecue, sia questo a gas, elettrico o a carbonella. Vi illustreremo ciò che danneggia il nostro barbecue e come rimediare al fine di farlo durare nel tempo.

Pulire barbecue: 6 errori classici

1. Pulire le griglie ancora calde

Pulire barbecue: 6 errori classici

L’errore più comune che si tende a commettere quando dobbiamo riporre il barbecue, è quello di pulire le griglie quando queste sono ancora calde. Queste sono la zona più esposta, quella che si sporca con più facilità per il contatto diretto con il cibo e le salse che utilizziamo durante la preparazione.

La tendenza comune è quella di pensare che, quando questi sono ancora caldi e roventi, sia più facile eliminare lo sporco. In realtà ciò tende a rovinare le griglie in quanto rischia di rimuovere lo strato superficiale di copertura delle stesse e quindi danneggiare in seguito il cibo che vi cuciniamo sopra.

Dobbiamo lasciar intiepidire le nostre griglie e solo da quel momento, lavarle con acqua bollente e sapone neutro per sgrassare e rimuovere lo sporco del cibo.

2. Lasciar seccare lo sporco

Pulire barbecue: 6 errori classici

Il secondo errore che si tende a commettere è l’opposto del primo, ovvero lasciar seccare per troppo tempo lo sporco. Se non puliamo nell’immediato le griglie infatti la tendenza è quella a procrastinare la loro pulizia e spesso lasciar passare diverse ore, se non giorni, prima di pulirle.

Potrebbe interessarti 6 Migliori barbecue

Qualsiasi sia il modello di barbecue a nostra disposizione, ciò non fa altro che danneggiare l’intero elemento e renderlo in seguito inutilizzabile. Lo sporco incrostato infatti non consente di cucinare correttamente gli alimenti che perderanno il loro sapore e inoltre, potrebbe danneggiare eventuali resistenze o procurare una fuoriuscita del gas dal nostro barbecue. Come detto in precedenza è ideale lasciar leggermente intiepidire il barbecue prima di procedere con la pulizia.

3. Utilizzare spazzole troppo dure

Pulire barbecue: 6 errori classici

Durante le nostre grigliate di pesce o di carne non è raro che qualche residuo di cibo si incrosti in modo particolare su griglie e piastre. Per rimuovere tutto lo sporco la tendenza è quella di grattarlo energicamente utilizzando olio di gomito.

Il concetto non è sbagliato in sé ma è necessario prestare attenzione a ciò che si utilizza durante questa operazione. Spazzole con le setole troppo rigide possono infatti danneggiare l’intero barbecue rimuovendo lo strato superficiale protettivo di griglia e di piastre e compromettendo quindi le preparazioni future.

Lo strato superficiale serve infatti per evitare che il cibo si attacchi o che elementi chimici utilizzati per la realizzazione del nostro barbecue, entrino in contatto con il cibo danneggiando poi la nostra salute. Utilizziamo quindi sgrassatori, preferibilmente naturali, e spazzole dalle setole morbide o spugne da cucina.

4. Utilizzare prodotti dannosi

Pulire barbecue: 6 errori classici

Per rimuovere velocemente lo sporco dal nostro barbecue non è raro che si tende ad utilizzare prodotti sgrassanti aggressivi senza considerare che spesso questi possono essere dannosi non soltanto per l’elemento in sé ma anche per la nostra salute.

Il barbecue infatti entra direttamente in contatto con il cibo che consumiamo e per tale motivo, è necessario salvaguardare ogni singolo accessorio al fine di non creare un passaggio di materiale dannoso dal barbecue al nostro organismo.

Gli sgrassatori chimici adoperati per la pulizia del barbecue spesso rilasciano sostanze su piastre e griglie, che si attaccheranno al cibo che mangeremo. La soluzione è quella di utilizzare rimedi naturali che abbiano la stessa efficacia, se non più potenti, ma che al tempo stesso non danneggino il cibo che assumiamo.

Un’idea è quella di preparare una soluzione di bicarbonato di sodio e succo di limone da cospargere sulle griglie o sulla piastra, quando questa è ancora tiepida, per lasciarla agire prima di rimuovere lo sporco con un panno umido o una spugna.

5. Non rimuovere la cenere dal barbecue a carbonella

Pulire barbecue: 6 errori classici

Una delle tipologie di barbecue più utilizzata è quello a carbonella, ideale per grigliate veloci all’aperto. Un errore che spesso si commette però con il suo utilizzo è quello di non rimuovere la cenere dal cassetto adibito, dopo averla utilizzata.

Ciò infatti provoca un accumulo di sporco che viene poi rilasciato sul cibo e in particolare la proliferazione di germi e batteri che danneggiano gli alimenti che consumiamo. Dopo aver lasciato intiepidire il nostro barbecue, ricordiamoci quindi di rimuovere tutta la cenere rimasta aiutandoci con una spazzola per pulire correttamente il vano del nostro barbecue.

6. Non smontare il barbecue per lavarlo

Pulire barbecue: 6 errori classici

Qualsiasi sia il modello di barbecue a nostra disposizione, un errore comune che si commette quando si deve pulire, è quello di non smontare ogni singolo elemento. Per fretta o per disattenzione tendiamo a pulire l’attrezzo ancora montato.

Ciò non consente di raggiungere ogni angolo e ogni superficie. In questo modo è molto più probabile che si accumuli sporco che danneggerà le pietanze.

Galleria idee e foto di errori comuni per pulire il barbecue

Molto utilizzato durante le grigliate all’aperto, il barbecue richiede anche molta cura durante la sua pulizia. In questa galleria di immagini abbiamo raccolto gli errori più comuni che si commettono in questo frangente.