Miglior asciugatrice 2022: 5 caratteristiche importanti

Scegliere la miglior asciugatrice può non essere un’impresa tanto semplice. Incredibili varietà di modelli, marchi e funzioni fanno sì che spesso fare la scelta giusta risulti complicato. Eppure, andando a valutare, tra tutte, le 5 caratteristiche importanti, come consumi, funzioni, programmi, prestazioni e prezzi potremo scegliere il modello più adatto a noi senza errori.

Galleria foto ed immagini

Miglior asciugatrice 2022: 5 caratteristiche importanti

Asciugare i panni appena lavati è una delle fasi più importanti nel ménage casalingo. Impiegare troppo tempo per farlo, infatti, significa lasciare gli abiti umidi troppo a lungo, con il rischio di cattivi odori e muffe sempre in agguato. In estate, durante le calde giornate, utilizziamo i classici fili in balcone. Ma in inverno? Specie nelle zone più umide, avere panni perfettamente asciutti e profumati diventa davvero complicato. In questi casi, avere un’asciugatrice è “quasi” d’obbligo.

Le asciugatrici a condensazione sono le più diffuse in assoluto. Si chiamano così perché un condensatore, presente al loro interno, permette di convertire il vapore prodotto durante l’asciugatura dei capi in acqua. Questa viene raccolta in una vaschetta che basterà, di volta in volta, svuotare.

Nella scelta dell’asciugatrice più adatta a noi, data la vastità di modelli presente sul mercato, è importante valutarne le principali caratteristiche commisurandole, naturalmente, all’utilizzo che se ne farà in futuro.

Ecco perché è importante valutare i consumi, così come le funzioni disponibili, i programmi, le prestazioni ed il prezzo. Valutando principalmente questi 5 aspetti saremo in grado di scegliere la miglior asciugatrice. A proposito, sai già quale modello si aggiudica il vertice di questa classifica per il 2022? Scopriamolo!

Miglior asciugatrice 2022: 5 caratteristiche importanti

1. Scegliere la miglior asciugatrice 2022, partiamo valutando i consumi

Miglior asciugatrice 2022: 5 caratteristiche importanti

Dal momento che l’asciugatrice, come ogni altro elettrodomestico, andrà ad influire sulla nostra bolletta elettrica, una delle prime caratteristiche che dobbiamo valutare prima di scegliere la miglior asciugatrice per noi riguarda i consumi. Quanto deve consumare un’asciugatrice per risultare conveniente? Qual è la classe energetica migliore e quanto ci costerà sulla bolletta? Valutazioni che a primo impatto possono sembrare complicate ma.. nessuna paura: ogni asciugatrice ha una propria etichetta energetica (obbligatoria dal 2013) in cui sono indicati tutti i parametri più importanti.

Un esempio di etichetta lo puoi vedere in foto. Vi trovi, principalmente, la classe energetica (in questo caso A++), il consumo annuo (in kWh), insieme ad altri indicatori come durata del ciclo, classe di condensazione, rumorosità o capacità di carico.

Per la valutazione dei consumi è bene partire considerando che un’asciugatrice più piccola consumerà meno di una grande. In media, per 2 adulti è sufficiente un modello da 6 Kg di capacità di carico. Si sale a 7-8 Kg per 4 persone e si arriva sino a 10 Kg per le famiglie con più di 5 persone.

Riepilogo sui consumi

Ricapitolando, le classi sono le seguenti (con relativi consumi):

  • Classe A+++ : meno di 1,5 kWh per ciclo:
  • A++ : 1,5 kWh per ciclo;
  • Classe A : 2 kWh per ciclo;
  • B : 3 kWh per ciclo;
  • Classe C : 4 kWh per ciclo;
  • D : più di 5 kWh per ciclo.

Va da sé che la scelta più conveniente è per la classe A+++. Ipotizzando, infatti, il costo di 0,20 € per ogni kWh (il costo effettivo dipende dal tipo di contratto elettrico che si ha) ed una media di 2-3 cicli settimanali, un’asciugatrice con questa classe energetica consumerà 260 kWh annui (0 52 euro).

Per lo stesso numero di cicli un’asciugatrice in classe D consumerà quattro volte di più, ovvero 1000 kWh annui (200 euro). Numeri che ovviamente possono variare in base al costo del kWh ma non solo: anche il numero di volte in cui utilizziamo l’asciugatrice influirà sul consumo annuo totale.

2. Miglior asciugatrice 2022, a quali funzioni non possiamo rinunciare?

Miglior asciugatrice 2022: 5 caratteristiche importanti

Andare a considerare le funzioni che ogni buon asciugatrice dovrebbe avere per essere eletta “miglior asciugatrice 2022” o essere degna, comunque, di essere presa in considerazione, vi sono le funzioni della stessa. Tra le funzioni più diffuse citiamo:

  • Regolazione della temperatura in modo che quest’ultima sia abbassata per i capi più delicati o aumentata per quelli più resistenti (come i jeans);
  • Auto-spegnimento in modo che, concluso il ciclo, la macchina si spenga dopo pochi minuti consentendo di risparmiare energia;
  • Segnalatore acustico che avvisi che il ciclo è terminato;
  • Display su cui visualizzare le principali informazioni sul ciclo scelto come durata totale e tempo rimanente;
  • Funzione memoria, per conservare in memoria le ultime scelte fatte e poterle selezionare senza impostarle daccapo;
  • Sensore di umidità per regolare il funzionamento in base all’umidità dei panni presenti nel cestello;
  • Pulizia automatica, per pulire in automatico i filtri presenti;

Ma non è finita qui! Proseguiamo con queste altre funzioni:

  • Anti-rumore, per ridurre al minimo i rumori emessi dall’asciugatrice durante il funzionamento;
  • Funzione anti-piega, per “stirare” in un certo senso i capi già dentro il cestello rendendo più semplice la stiratura vera e propria;
  • Smart Control, per gestire l’asciugatrice da remoto mediante il nostro smartphone anche quando siamo fuori casa;
  • Risparmio energetico, per cicli di asciugatura del cotone con maggior risparmio di corrente elettrica;
  • Asciugatura rapida, per asciugare i capi completamente e in tempi brevissimi (normalmente mezzora, ma sempre con capienza ridotta);
  • Timer, per programmare gli orari in cui iniziare un ciclo e per farlo terminare;
  • Refresh, ideale per “rinfrescare” capi che non sono così sporchi da richiedere un lavaggio ma che hanno semplicemente bisogno di eliminarvi cattivi odori (come la frittura);
  • Blocca tasti, utile per bloccare i tasti da tocchi accidentali o, magari, causati da bambini.

Naturalmente la miglior asciugatrice non include tutte queste funzioni insieme ma puoi conoscerle e scegliere quelle di cui non potresti proprio fare a meno.

3. Miglior asciugatrice 2022, i programmi indispensabili

Miglior asciugatrice 2022: 5 caratteristiche importanti

Se le funzioni sono importanti, anche il numero ed il tipo di programmi disponibili sono altrettanto utili per scegliere la miglior asciugatrice. Alcuni di questi si trovano su tutti i modelli più moderni. Ma quali sono? Eccoli!

  • Cotone, presente su tutti i modelli, per i capi in cotone;
  • Jeans, tra i programmi con temperature più elevate, ideali per jeans e capi resistenti;
  • Lana per asciugare la lana alla giusta temperatura;
  • Sintetici, per non rovinare i capi più trendy e sportivi;
  • Misti, per asciugare capi di diversa tipologia;
  • Stiratura, per ridurre le pieghe e facilitare la stiratura dei capi;
  • Delicata, per i capi più delicati per i quali è necessaria una temperatura più bassa;
  • Ammorbidente, per rendere più morbidi e “vellutati” i vestiti;
  • Armadio, per tutti i capi che vanno “appesi” in armadio con una gruccia;
  • Anti-allergico, per neutralizzare tutti gli allergeni dei vestiti;
  • Peluche, per asciugare i peluche dei più piccoli senza rovinarli;
  • Trapunte e piumini, caratteristica dei modelli più grandi è indicato, appunto, per capi imbottiti.

Anche in questo caso, come abbiamo indicato per le funzioni, non tutti i programmi saranno “inseriti” in un’asciugatrice di qualità ma, ovviamente, più ve ne sono, meglio è!

4. Miglior asciugatrice 2022, quanto contano le prestazioni

Miglior asciugatrice 2022: 5 caratteristiche importanti

Adesso che abbiamo ben chiare quelle che sono le principali caratteristiche di quella che potrebbe essere considerata la miglior asciugatrice del momento, è giunta l’ora di dare uno sguardo alle prestazioni dell’elettrodomestico.

Queste definiscono, in poche parole, quali livelli di soddisfazione possiamo raggiungere ovvero in quali occasioni possiamo rispondere positivamente a domande tipo “i capi sono perfettamente asciutti?“, “i consumi in bolletta sono aumentati?” o, ancora, “ho trovato tutte le funzioni che più mi interessavano e di cui avevo necessità?“.

Ovviamente più è avanzata tecnologicamente, maggiori sono le funzioni e programmi disponibili, più il livello prestazionale dell’asciugatrice sale. Attenzione: questo non significa che modelli più scarni ed economici non possano offrire buone prestazioni! Significa, invece, che aver fatto un buon lavoro con i punti precedenti, e scegliendo l’asciugatrice più adatta alle nostre esigenze, non potremo che esserne pienamente soddisfatti.

5. Quanto influiscono i prezzi sulla scelta?

Miglior asciugatrice 2022: 5 caratteristiche importanti

Più le asciugatrici sono complesse e sofisticate, più è elevato il prezzo. Nonostante questa non sia una caratteristica pratica, è importante prenderla in considerazione dato che dobbiamo sempre fare i conti con il portafoglio prima di lanciarci in un acquisto impegnativo come questo. I prezzi sono influenzati da:

  • Tipo di funzionamento: a condensazione, seppur in declino, o a pompa di calore;
  • Dimensioni: esistono asciugatrici slim (meno profonde e adatte a spazi piccoli), con carica dall’alto, a parete, standard, e ciascuna ha le sue misure. Di norma, comunque, più sono piccole e più sono economiche.
  • Anno di produzione: i prodotti più recenti sono più consigliati anche se i modelli più datati che, comunque, i produttori mantengono ancora in catalogo, garantiscono altrettanta affidabilità. Rivolgendoci, inoltre, ad una scelta di questo tipo potremmo risparmiare non poco sul prezzo d’acquisto.
  • Marchio: anche se non si tratta di una regola generale, possiamo dire che i marchi italiani (ad esempio San Giorgio) sono un po’ più economici e con funzioni essenziali, i marchi europei (come Miele o Bosh) sono dedicati ai più esigenti, sono tecnologicamente più avanzate e costano di più. I marchi asiatici (come Haier), infine, puntano al futuro, sono elettroniche e sempre più votate al digitale.

I prezzi delle asciugatrici partono da un minimo di circa 250 euro ed arrivano a superare i 1.500 euro. In particolare:

  1. Modelli di fascia bassa: a condensazione (sempre più in disuso), con costi tra 250 e 350 euro;
  2. Asciugatrici di fascia media: a pompa di calore, con costi compresi tra 400 e 900 euro;
  3. Macchine di fascia alta: a grande carico (10 Kg ed oltre) o a gas, con costi da 1.000 euro in su.

Migliore asciugatrice 2022: Miele T1 TCR-790 WP Eco & Steam

Miglior asciugatrice 2022: 5 caratteristiche importanti

Data un’occhiata alle principali caratteristiche che fanno di un’asciugatrice la scelta ideale, abbiamo dato un’occhiata in rete e valutate le recensioni e valutazioni che gli utenti hanno rilasciato a seguito dell’acquisto. Qual è la miglior asciugatrice 2022? Al momento si tratta del modello Miele T1 TCR-790 WP Eco & Steam. Un’asciugatrice a pompa di calore con una capacità di carico elevata e pari a 9 Kg. Perfetta, quindi, per accontentare le esigenze dei nuclei familiari più numerosi.

In classe energetica A++ e classe di condensazione A, si è stimato un consumo medio annuo pari a 174 kWh. La durata media di un ciclo (dipendente, comunque, dal programma scelto) è uguale a 220 minuti.

Tantissimi i programmi disponibili che sono risultati, poi, tra i più ambiti da tutti: programma cotone, lana, sintetici, misti, delicati, seta, rapido, trapunte e molti altri tutti gestibili e visualizzabili attraverso il display digitale touch.

Nonostante si trovi in fascia A++ (tra le più convenienti), è possibile sfruttare i vantaggi della classe superiore, la A+++, utilizzando l’EcoSpeed, un programma che riduce i tempi di asciugatura e migliora l’efficienza energetica.

Quali sono i vantaggi riscontrati da chi l’ha provata?

I punti di forza che gli acquirenti hanno registrato di quest’asciugatrice sono:

  • consumo davvero molto basso;
  • molti programmi da poter utilizzare con possibilità di personalizzarli;
  • finitura a vapore;
  • filtri autopulenti.

Unico punto a sfavore il prezzo, ritenuto tra quelli più alti (ben 2.400 euro circa). Miele T1 fa parte, quindi, dei modelli di asciugatrice di fascia alta.

Galleria idee e foto miglior asciugatrice 2022

Hai memorizzato quelle che sono le principali caratteristiche a cui badare per poter scegliere la miglior asciugatrice del momento? Che ne dici di rinfrescarti le idee passando in rassegna tutte le immagini che ti abbiamo proposto?