Lavatrice carica dall’alto: 4 soluzioni, perché e quando conviene

Lorenzo Renzulli
  • Dott. in Conservazione dei Beni Culturali

Tra i vari modelli di lavatrice disponibili oggi sul mercato, particolarmente interessanti sono quelle a carica dall’alto che hanno caratteristiche uniche rispetto alle altre, indipendentemente da potenza, funzionalità, capacità, brand, ecc. Queste lavatrici rientrano in una categoria separata e non sempre opportunamente valorizzata, ma possono risolvere non pochi problemi.

Galleria foto ed immagini

Lavatrice carica dall’alto: 4 soluzioni, perché e quando conviene

Una lavatrice con carica dall’alto può risultare una scelta interessante per vari motivi e in diverse situazioni. In genere è una valida opzione per chi ha poco spazio in larghezza, ma può risultare interessante anche per chi ha difficoltà nel piegarsi per inserire e prelevare gli indumenti da una classica lavatrice a carica frontale, che in parecchi casi, inutile negarlo, risulta proprio scomoda. Ecco 4 soluzioni e perché conviene.

Lavatrice carica dall’alto: 4 soluzioni, perché e quando conviene

1. Dimensioni lavatrice carica dell’alto

Lavatrice carica dall’alto: 4 soluzioni, perché e quando conviene

Le lavatrici a carica dall’alto sono in genere particolarmente apprezzate da chi non ha molto spazio in casa. I modelli a carica dall’alto risultano infatti molto compatti, in particolare nel senso della larghezza (hanno infatti in genere una larghezza compresa tra 40 e 45 cm, sono invece profonde circa 60 cm e generalmente più alte rispetto alle lavatrici a carica frontale).

Questo però non è considerato solitamente un problema, sia perché in casa si tende sempre a sfruttare poco lo spazio in verticale, sia perché tra i vantaggi della carica dall’alto c’è quello di non doversi piegare molto per accedere al cestello della lavatrice. Come ovvio più l’elettrodomestico sarà alto, minore sarà lo sforzo richiesto a chi lo utilizza.

Come per ogni altra lavatrice, prima di procedere all’acquisto sarà bene prendere con cura le misure dello spazio che dovrà ospitarla e fare le proprie considerazioni del caso.

2. Quando conviene una lavatrice a carica dall’alto

Lavatrice carica dall’alto: 4 soluzioni, perché e quando conviene

Optare per una lavatrice a carica dall’alto in alcuni casi può rivelarsi quasi una scelta obbligata. Vediamo quando questa particolare tipologia di lavatrice risulta veramente comoda e può nel concreto fare la differenza.

Vista la posizione e la conformazione del cestello e l’intera architettura del dispositivo, una lavatrice a carica dall’alto permette di avere una larghezza che può essere anche considerevolmente ridotta, rispetto agli altri modelli, senza rinunce sul fronte della capacità di carico.

Appare evidente come questa tipologia di lavatrice, proprio per questa caratteristica, possa rivelarsi una buona opzione per chi in lavanderia, bagno o cucina, ha poco spazio per ospitare una tradizionale lavatrice con carica frontale.

Non va poi sottovalutato anche il fatto che la carica dall’alto può risultare più comoda per anziani o per chi ha problemi di mobilità, in quanto ci si dovrà piegare e di conseguenza affaticare, molto meno per utilizzare l’elettrodomestico.

Potrebbe interessarti Come pulire la lavatrice

3. Lavatrice carica dall’alto e facilità d’uso

Lavatrice carica dall’alto: 4 soluzioni, perché e quando conviene

L’unica possibile criticità di una lavatrice con carica dall’alto è in genere la chiusura e l’apertura del cestello, che in alcuni modelli risulta un po’ più macchinosa rispetto alle classiche lavatrici con cestello frontale.

Al momento di scegliere quale modello di lavatrice a carica dall’alto acquistare sarebbe bene testare più elettrodomestici in negozio, per trovare quella che risulta più facilmente utilizzabile, senza sforzo o complicazioni inutili, in particolare se ad usarla sarà poi una persona anziana.

Per rendere ancor più facile da usare la lavatrice la si potrà all’occorrenza posizionare su un apposito supporto o piccola pedana, così da rendere il cestello ancor più facile da raggiungere, senza doversi piegare.

Per quanto riguarda i controlli, la selezione dei programmi di lavaggio e altre funzionalità, in genere non ci sono significative differenze tra i vari modelli di lavatrice. Se ci si orienta sui maggiori brand di settore si potrà sempre contare su numerose funzionalità, comandi semplici e consumi limitati, variabile che certo non andrebbe mai essere sottovalutata e dovrebbe sempre orientare verso una classe energetica a+++ per la propria lavatrice a carica dall’alto.

4. Lavatrice carica dall’alto, soluzioni ed evoluzioni recenti

Lavatrice carica dall’alto: 4 soluzioni, perché e quando conviene

Come ogni altro elettrodomestico esistente, anche la lavatrice con carica dall’alto si evolve nel corso del tempo e cerca di andare sempre meglio incontro alle esigenze di chi la usa.

Queste lavatrici possono essere un supporto prezioso per persone anziane o con ridotta mobilità, che troverebbero delle difficoltà e probabilmente dolore nel doversi piegare o inginocchiare davanti ad una tradizionale lavatrice.

Le più evolute lavatrici caricabili dall’alto non solo risolvono questo problema, ma rendono con apposite soluzioni ancor più pratica e confortevole l’apertura e la chiusura dello sportello e l’accesso al cestello. Nessuna parte sbatterà o creerà rumore o problemi di alcun tipo, neppure durante la centrifuga più veloce e prolungata.

La ricerca sviluppa di continuo nuovi materiali, soluzioni e approcci e le lavatrici di oggi sono sempre più evolute, anche rispetto a quelle del recente passato.

Galleria idee e foto lavatrice carica dall’alto

Una lavatrice con carica dall’alto permette di risparmiare centimetri che spesso risultano preziosi in casa e può rivelarsi a conti fatti anche più comoda da utilizzare nella quotidianità, andrà però scelta con la giusta dose di consapevolezza, orientandosi esclusivamente su prodotti di alta qualità, allineati alle proprie specifiche esigenze.