Asciugatrice Miele, Smeg, Aeg o Beko: guida completa ai migliori marchi e perché comprarla

Lorenzo Renzulli
  • Dott. in Conservazione dei Beni Culturali

Difficilmente in casa manca una lavatrice e sempre più spesso a questa si tende ad affiancare un’asciugatrice. Indubbiamente si tratta di un elettrodomestico molto utile in particolare in inverno o comunque per chi, per varie ragioni, non può o non vuole stendere i panni al sole.

Galleria foto ed immagini

Asciugatrice Miele, Smeg, Aeg o Beko: 5 modelli e consigli

Le asciugatrici di oggi sono molto più compatte e performanti rispetto anche al recente passato. Consumano meno e funzionano in modo più efficiente, a patto di scegliere solo prodotti di ottimi brand, come Miele, Smeg, Aeg o Beko. Mettiamo a confronto le proposte delle migliori marche e cerchiamo di capirne meglio le principali caratteristiche.

Asciugatrice Miele, Smeg, Aeg o Beko: 5 modelli e consigli

1. Asciugatrici GreenPerformance Miele

Asciugatrice Miele, Smeg, Aeg o Beko: 5 modelli e consigli

Le asciugatrici Miele di ultima generazione sono dette GreenPerformance e sono dotate della migliore efficienza energetica A+++ e di funzioni intelligenti pensate per semplificare al massimo la vita di chi le utilizza. Massima è l’attenzione riservata al risparmio energetico e al contempo alla cura del bucato, compreso il più delicato.

L’asciugatrice GreenPerformance rappresenta una scelta consapevole per chi è molto attento alla tematica ambientale. Non solo ha consumi e prestazioni ottimizzati, ma durante la sua produzione si riducono del 30% i materiali più dannosi per la natura che ci circonda, come la plastica.

Grazie all’innovativa tecnologia DryCare 40 di Miele, tutti i capi d’abbigliamento in lana e cotone, lavabili a 40°C, potranno essere asciugati senza problemi, anche se la loro etichetta sconsiglia l’asciugatura.

2. Asciugatrici Smeg per tessuti sempre soffici

Asciugatrice Miele, Smeg, Aeg o Beko: 5 modelli e consigli

Le asciugatrici Smeg promettono di avere sempre capi pronti da stirare o addirittura da appendere direttamente nell’armadio. L’utilizzo dell’asciugatrice Smeg consente di distendere efficacemente le piccole pieghe, rinfrescare i tessuti e neutralizzare anche eventuali cattivi odori.

Se si opta per questa asciugatrice non ci sarà bisogno di usare ammorbidente nel lavaggio, per rendere soffici i tessuti. L’aria calda ammorbidisce la struttura stessa delle fibre, restituendo loro la forma originaria senza che si formino fastidiose pieghe. Smeg propone anche vari accessori per le sue asciugatrici, progettati appositamente per questi elettrodomestici e per il loro affiancamento alla lavatrice, in verticale o in orizzontale.

3. Asciugatrici Aeg serie 8000

Asciugatrice Miele, Smeg, Aeg o Beko: 5 modelli e consigli

L’Asciugatrice serie 8000 AbsoluteCare di Aeg usa una performante pompa di calore per un’asciugatura dolce e uniforme dei propri capi, senza mai stressarli o tantomeno danneggiarli.

Consente consumi davvero contenuti e prevede funzionalità sempre apprezzabili, come la partenza ritardata, la luce interna e il controllo elettronico dell’asciugatura, che facilita parecchio la vita del suo utilizzatore. Ha un bel cruscotto in acciaio inox satinato ergonomico inclinato di 21° ed oblò reversibile; la sua dimensione, forma e design consentono un facile abbinamento con ogni lavatrice in commercio.

4. Asciugatrice Beko

Asciugatrice Miele, Smeg, Aeg o Beko: 5 modelli e consigli

L’asciugatrice serie Superia con tecnologia Optisense di Beko ha Classe Energetica A+++ e funziona con una performante pompa di calore.

La sua capacità di asciugatura è di 8Kg e ha dimensioni nella media: 84.6 x 59.7 x 65.4 cm. Ha un design semplice e piuttosto tradizionale, ma al contempo moderno e curato e dispone di controlli che consentono con facilità di scegliere i vari programmi di asciugatura. Nonostante sia dotata di numerose funzionalità, per poter andare ad asciugare varie tipologie di tessuto, in tempi più o meno rapidi, il suo utilizzo è particolarmente intuitivo.

I suoi consumi sono buoni ed è realizzata con materiali di qualità che la faranno durare a lungo nel tempo.

5. Trucchi e consigli per usare al meglio l’asciugatrice

Asciugatrice Miele, Smeg, Aeg o Beko: 5 modelli e consigli

Scegliere un’asciugatrice di una buona marca e optare per un modello recente, dotato delle più moderne tecnologie, è senza dubbio un ottimo modo per prendersi cura dei tessuti, sciugandoli, anche in tempi rapidi, con qualsiasi condizione meteo e senza mai stressarli o stropicciarli eccessivamente. Questi accorgimenti, per quanto fondamentali, da soli però potrebbero non bastare sempre a ottenere i migliori risultati possibili. Ci sono alcuni piccoli trucchi che possono concretamente aiutare a ottenere sempre il meglio dalla propria asciugatrice.

Un primo consiglio è quello di non utilizzare un programma di centrifuga troppo intenso se si desidera poi evitare di dover stirare, visto che la centrifuga creerà inevitabilmente delle pieghe nella biancheria. Per non rischiare di dover avviare un ulteriore ciclo di asciugatura o di dover mettere necessariamente mano al ferro da stiro, si consiglia poi di non caricare mai troppo il dispositivo, il che permetterà anche di risparmiare energia.

Altro piccolo trucco è quello di suddividere i capi per tipo di tessuto. Questo permette di asciugare insieme capi che richiedono lo stesso tempo e la stessa temperatura di asciugatura ed evita problemi. Infine, è bene ricordare che asciugamani, lenzuola e abiti in cotone, rimangono spiegazzati se vengono asciugati troppo, quindi lasciarli leggermente umidi potrebbe essere una buona strategia per risparmiare tempo, energia e fatica.

Galleria idee e foto asciugatrice Miele, Smeg, Aeg o Beko

Miele, Smeg, Aeg e Beko sono ottimi brand che hanno nei loro cataloghi delle valide asciugatrici, che possono semplificare non poco la vita di chi le utilizza. Bisognerà però imparare a individuare il modello più adatto alle proprie esigenze e abitudini per risultati ottimali.