4 migliori piani cottura: tipologie e vantaggi

I piani cottura rappresentano l’elettrodomestico che utilizziamo di più in cucina. Saperli scegliere al meglio è importante e dipende dalle nostre abitudini culinarie, dai nostri gusti e dalle funzionalità a cui non possiamo rinunciare. Piani ad induzione, elettrici, a gas o misti, c’è l’imbarazzo della scelta.

Galleria foto ed immagini

4 migliori piani cottura: tipologie e vantaggi

Quella del piano cottura è sempre una scelta importante e non va mai sottovalutata! Per scegliere il modello più adatto alle nostre esigenze possiamo partire da una scrematura fatta per tipologia di alimentazione. Principalmente sono due: a gas (mediante una fiamma) o ad elettricità (mediante energia elettrica).

Dal momento che andrà a rappresentare un elemento di arredamento a tutti gli effetti, il piano cottura deve avere un bel design, deve essere delle giuste dimensioni e deve risultare pratico. Detto questo, il mercato ci propone una vastissima gamma di modelli tra cui scegliere.

Proseguendo nella lettura conoscerai i migliori piani cottura del momento, suddivisi in base al tipo di alimentazione prevista. E così conoscerai più da vicino i modelli a gas, quelli ad induzione, elettrici ed ibridi. Pronto?

4 migliori piani cottura: tipologie e vantaggi

1. Migliori piani cottura: modelli a gas

4 migliori piani cottura: tipologie e vantaggi

Più del 90% dei piani cottura presenti in Italia hanno un’alimentazione a gas. Nonostante questo si tratta della soluzione meno efficiente dal momento che la fiamma di gas non scalda solo la pentola ma tende a disperdere il calore anche nell’ambiente circostante. Il rendimento di questa tipologia di piano cottura si assesta sul 40%. Una grande fetta, pari al 60%, invece, è calore che si disperde. Il mercato propone tantissimi modelli, caratterizzati da più fuochi. Il più gettonato è quello con 4 fuochi, largo 60 cm.

Se abbiamo uno spazio maggiore a disposizione e necessità superiori, è possibile optare per piani cottura a gas con 5 o più fuochi. Negli ultimi anni anche i piani con 2 fuochi, ideali per i single o per le case di campagna, stanno prendendo sempre più piede.

Indipendentemente da questo, ogni modello ha una valvola di sicurezza che serve a garantire che il gas non continui a fuoriuscire nel caso in cui la fiamma dovesse accidentalmente spegnersi. Il prezzo varia e dipende dal numero di fuochi e dai materiali impiegati.

Attualmente, il miglior piano cottura a gas è il Candy CHW6LBX, dal design moderno (puoi vederlo in foto) e in acciaio inox. I fuochi disponibili sono 4, con la possibilità di predisporre il piano all’utilizzo sia del GPL che del gas metano. Una scelta economica e dalle buone prestazioni, semplice sia in fase di montaggio che di manutenzione. Dotato di tutti i sistemi di sicurezza disponibili, è regolato da 4 manopole posizionate lateralmente.

2. Migliori piani cottura: modelli elettrici

4 migliori piani cottura: tipologie e vantaggi

Un po’ più “vantaggiosi” rispetto al piano cottura a gas, i piani cottura elettrici utilizzano la corrente elettrica per funzionare. I modelli più tradizionali (quelli radianti) non vengono più utilizzati. Quelli con piastre in alluminio sono stati sostituiti da quelli con il piano in vetroceramica. Il principale vantaggio risiede nella possibilità di cucinare senza essere allacciati al gas e sulla facilità di pulire il ripiano in vetro. I prezzi sono contenuti (partono da circa 80 euro) ma bisogna ricordare che le piastre impiegano diverso tempo per scaldarsi e per raffreddarsi.

Il piano cottura con lampada alogena utilizza, come ben si evince dal nome, le lampade alogene per creare il calore (al posto delle tradizionali resistenze). Nel momento in cui le piastre raggiungono la temperatura desiderata, si spengono automaticamente per riaccendersi quando la temperatura, invece, scende.

Per utilizzare questi piani di cottura, comunque, è indispensabile disporre di pentole col fondo quanto più piatto possibile in modo che l’aderenza al piano sia totale. Il rendimento sale al 58% con una dispersione di energia che, invece, scende al 42%. Per un piano cottura elettrico con lampade alogeno si dovranno spendere in media tra i 200 e i 500 euro.

Tra i migliori modelli in commercio, segnaliamo il K&H NC7206, un piano con lampade alogene, 4 fuochi con differenti potenze (per un totale di 7200 W) e superficie in vetroceramica. La compatibilità con tutte le pentole a fondo piatto permette di cucinare senza particolari problemi ed anche le dimensioni, di 59 x 52 centimetri, permettono un incasso perfetto e semplice. A dare maggior forza al prodotto è il blocco sicurezza (contro il surriscaldamento).

3. Migliori piani cottura: modelli ad induzione

4 migliori piani cottura: tipologie e vantaggi

I piani cottura ad induzione funzionano con l’elettricità ma, a differenza dei piani elettrici, utilizzano i campi magnetici per produrre calore da trasmettere attraverso le loro superfici in vetroceramica. Proprio perché il calore si genera in maniera diretta nella pentola non vi è una sua dispersione. Il rendimento, infatti, in questo caso è del 92% con una dispersione che si ferma appena all’8%. In termini di efficienza, quindi, questo è il tipo di piano cottura più efficiente.

Ma non è tutto: anche la pulizia è facilitata, non vi sono rischi di scottarsi sollevando le pentole (perchè i campi magnetici si rompono in quel preciso momento). I prezzi sul mercato sono più elevati rispetto agli altri modelli (fino a 3.000 euro) ma a compensarli vi sono i vantaggi già elencati oltre ad una velocità di riscaldamento più elevata.

Qual è il miglior piano cottura ad induzione del momento? In base ai giudizi espressi da chi l’ha acquistato, al primo posto si posiziona il Bosh PUE611BF1J. Tra le cose più apprezzate l’ottimo rapporto qualità/prezzo e l’elevata potenza dei quattro fuochi. L’utilizzo è semplice e gestito da un pratico display elettronico che consente anche di impostare un timer: il piano cottura si spegnerà automaticamente quando indicato. Uniche accortezze: utilizzare pentole e mestoli appositi oltre che prodotti per la pulizia specifici che evitino la corrosione della superficie.

4. Migliori piani cottura: modelli ibridi

4 migliori piani cottura: tipologie e vantaggi

Accanto alle tipologie di piani cottura indicate fino a questo momento si collocano quelli ibridi o misti. Un mix, come dice la parola stessa, che consente di avere sul medesimo piano piastre a gas e piastre elettriche.

I modelli ed il numero di fuochi (oltre che configurazioni disponibili) sono molteplici: la scelta sarà dettata esclusivamente dalle proprie necessità nonostante il preferito sembri essere il piano a 4 fuochi (due a gas e due ad induzione).

Qual è il miglior piano cottura ibrido al momento? Si tratta dell’AEG HD634170NB (che puoi vedere in foto). Un modello che fa della versatilità il suo principale cavallo di battaglia. Il prezzo non è tra i più economici ma è moderno ed elegante al tempo stesso, rasenta l’eccellenza per la qualità dei materiali e per le prestazioni.

Efficienza e sicurezza sono garantite da funzioni come il timer e la protezione per i bambini. La potenza dei fuochi ad induzione si può regolare su 9 livelli mediante i semplici comandi touch.

Galleria idee e foto migliori piani cottura

Hai risolto i tuoi dubbi in merito ai migliori piani cottura tra cui poter scegliere al momento? Che ne dici di ridare un’occhiata alle immagini (e ai relativi modelli) che ti abbiamo proposto?