Risparmio in bolletta ora si può: svelati gli elettrodomestici che consentono di risparmiare tanto

Autore:
Elisabetta Coni
  • Perito per il turismo
18/12/2022

Lo spettro del caro energia sta diventando l’incubo degli italiani, certi che dal 1° ottobre 2022 subiranno rincari significativi a livello domestico. Ormai è una certezza che le bollette raddoppieranno. Per non trovarsi con l’acqua alla gola, si pensa al risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto usandoli correttamente per ridurre i consumi.

Galleria foto ed immagini

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
cucina moderna arredata

Il caro energia è un incubo costante per gli italiani in questo periodo. Il prospetto delle bollette più che raddoppiate aguzza l’ingegno. Tutti si adoperano per attuare qualche stratagemma per ridurre i consumi, e dunque risparmiare un po’. Ma per un risparmio in bolletta notevole, sappiate che solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto.

Se siete in procinto di voler cambiare determinati elettrodomestici e soprattutto sapere come usarli per risparmiare in bolletta, avrete bisogno di consigli su quali piccoli e grandi elettrodomestici usare e non usare, oppure imparare a sfruttare le loro caratteristiche per un notevole risparmio in bolletta. Non tutti i grandi elettrodomestici sono uguali. Eppure, se posizionati o usati responsabilmente, possono far risparmiare.

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
microonde, lavatrice, frigorifero, forno e aspirapolvere

1. Lavatrice a pieno carico

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
Ragazzo con bambina mentre carica la lavatrice

Le lavatrici moderne possono essere usate a nostro vantaggio, specialmente se aspettate di avere il cestello pieno e programmate il lavaggio a temperature basse. Di solito, il programma eco varia dai 30 ai 40 gradi. Verificate sempre la classe energetica dell’elettrodomestico dichiarata dal produttore, oltre che fare lavaggi consapevoli. Per quanto riguarda le lavasciuga, escludete a priori il ciclo di asciugatura per avere un consumo che ammonta a 0,11  Euro l’ora.

2. Lavastoviglie in ore serali e pieno carico

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
Pulsanti e funzioni lavastoviglie

Se con la lavatrice è difficile effettuare dei lavaggi notturni, per quanto riguarda la lavastoviglie si può tranquillamente programmare l’utilizzo nella fascia oraria più conveniente se avete una tariffa bioraria o multioraria. Oltre a usarla sempre a pieno carico e con un programma eco, è meglio escludere l’asciugatura se possibile. È proprio questa funzione che fa lievitare i costi dell’energia elettrica. Avrete un costo di ben 0,14 Euro l’ora grazie a questa accortezza.

3. Forno, usatelo bene

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
forno acceso con cibo

Incredibile ma vero, il forno consuma molta energia. Più grande è, più impiega tempo a scaldarsi: uno di 90 cm ci impiega il 150% in più rispetto a uno di 60 cm. Ci sono parecchie accortezze per rendere questo elettrodomestico paladino del risparmio in bolletta. Cercate di evitare il posizionamento vicino al frigo, perché lo sbalzo di temperatura è deleterio per i consumi. I modelli pirolitici hanno l’opzione autopulente, ma che consuma tantissimo essendo programmati per arrivare a 500 gradi in poco tempo. Se avete questa opzione, valutate una pulizia periodica manuale. Risparmierete, perché da 0,73 Euro orarie scenderete a 0,42 Euro l’ora con queste accortezze.

4. L’importanza del frigorifero

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
frigorifero pieno con sportelli aperti

Diciamoci la verità, a volte siamo sbadati e ci dimentichiamo la porta aperta del frigorifero. Risultato: dispersione del freddo e consumi alle stelle. I modelli moderni sono dotati di allarme per i più distratti, ma è bene mettere ordine nei ripiani, in modo da far circolare aria. Inoltre, se non è un modello no Frost è meglio sbrinare frigorifero e cella congelatore per evitare cumuli di ghiaccio. A questo proposito, evitate gli sbalzi termici e non riponete cibo caldo. Avrete un costo di circa 0,20 Euro al giorno.

5. Pompe di calore in alternativa alla stufa elettrica

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
riscaldamento a pompa di calore moderna

In alternativa alla stufa elettrica, usate la pompa di calore impostandola di due gradi in più rispetto alla temperatura esterna. Qualora ci sia solo umidità, impostate la funzione deumidificazione.

Ovviamente, è bene effettuare la manutenzione periodica dell’apparecchio, per l’igiene dell’ambiente ma anche per evitare malfunzionamenti. Inoltre, si ha un risparmio di 0,32 Euro l’ora. La stufa elettrica consumerebbe 0,90 Euro all’ora.

6. Usate il microonde invece del gas

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
riscaldare al microonde

Sembra un paradosso, ma se avete voglia di un tè è meglio optare per il microonde invece di porre il bollitore o il pentolino sul fornello. L’uso combinato di forno a microonde e fornelli ridurrebbe notevolmente il tempo di cottura e garantirebbe il risparmio di gas.

Ovviamente, il microonde non è adatto per le cotture lunghe, ma si può optare per la pentola a pressione che dimezza i tempi e i consumi. Un bollitore potrebbe portare a un consumo pari a 0,73 Euro all’ora. Invece, per bollire l’acqua consumerete in media 0,006 Euro al giorno, per riscaldare i cibi, 0,012 Euro al giorno.

7. Macchina del caffè: occhio allo stand-by

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
bottone e spia dello stand-by

Di solito siamo abituati ad accendere la macchina del caffè espresso la mattina e mantenerla così fino a sera, oppure ci dimentichiamo le prese inserite dello spremiagrumi elettrico, del frullatore, dell’asciugacapelli o della piastra.

Se magari con la piastra per capelli ce ne accorgiamo perché emana calore, con i piccoli elettrodomestici non ci si fa caso. Lo stand-by non consuma granché, ma sommando tutte le dimenticanze ci si rende conto che è uno spreco che si può fare a meno. Comprate ciabatte o riduttori con interruttore incorporato, in modo che con un semplice click si possa risolvere il problema.

Risparmio in bolletta: solo alcuni elettrodomestici ti consentono di risparmiare tanto
macchina del caffè con bevanda calda, capsule e ripiano portacapsule

Galleria idee e foto su risparmio in bolletta

Nella nostra galleria immagini potrete visionare i piccoli e grandi elettrodomestici che possono aiutare o meno ad abbassare i costi energetici. Ad esempio, cercate di lesinare sull’uso di ferro da stiro, piastra per capelli e friggitrice ad aria. Inoltre, è bene sostituire quelli molto vecchi.

Un congelatore di 20 anni fa consuma di più di uno recente anche in classe C e consente di risparmiare 105 Euro ogni anno. Oltre al fatto di avere meno impatto ambientale.

Inoltre, cercate di valutare bene se un elettrodomestico sia utile o meno. Tipo, lo spremiagrumi elettrico o la grattugia elettrica si possono sostituire con quelli manuali, almeno fino a quando l’emergenza rincari non rientra.