Rifare i cuscini del divano: una guida per non sbagliare

Devi rifare i cuscini del divano ma non sai da dove cominciare? In questa guida ti spiegheremo come fare per evitare errori e ottenere il look desiderato senza spendere nulla.

Rifare i cuscini del divano 5

Galleria foto ed immagini

Dare nuova vita ai cuscini del divano, ormai sformati e scomodi, può essere una buona idea. Non solo perché così si risparmia ma anche perché ne deriva una grande soddisfazione personale. In più, l’ambiente ti ringrazierà per la tua scelta. Il divano è il punto nevralgico del salone. Il posto comodo dove ci si rifugia per ritagliarsi momenti di relax oppure per approfittare di piccoli momenti di convivialità.

Può darsi che, dopo tanti anni di uso, il tuo divano ne ha risentito, soprattutto per quanto riguarda i cuscini. E’ normale, dopo essere stati continuamente sollecitati, dopo un po’ devono essere sostituiti. I cuscini, oltre alla struttura portante, sono fondamentali affinché la seduta possa essere comoda. Inoltre, sono proprio loro a determinare l’aspetto curato o trasandato del tuo sofà. Per rinnovare i cuscini, dunque, potrai adottare alcuni interventi mirati.


Leggi anche: Come arredare un appartamento piccolo: i 12 errori da evitare

In aggiunta, potresti voler rinnovare i cuscini di un divano ereditato, a cui tieni particolarmente, oppure ad uno acquistato in una bottega vintage.

La sostituzione potrebbe anche essere fatta nel caso in cui i cuscini del tuo divano non ti piacciono più o ti sembrano fuori moda. In questo modo, rinnovarli vorrà dire dare un nuovo volto al divano e, con essi a tutto il salotto. Il rinnovamento dei cuscini dovrebbe avvenire ogni 5/10 anni, rifacendo completamente l’imbottitura di cui essi sono composti. La sostituzione, ovviamente, dipende dal materiale in cui sono composti i cuscini.

Prima di procedere alla sostituzione dei cuscini, dovrai valutare se l’impresa vale la spesa, per dirla con un detto. Praticamente, dovrai valutare se il tuo divano è ancora sufficientemente in buono stato, per procedere al cambio dei soli cuscini. In questo modo, gli allungherai la vita.

Vediamo come rinnovare i cuscini del divano in modo semplice.

Rifare i cuscini del divano 1

Rifare i cuscini del divano: cosa fare prima di iniziare

Prima di procedere al cambio radicale dei cuscini del tuo divano, dovresti fare dei tentativi, per accertarti se davvero sono da sostituire. La prima cosa è provare una pulizia, o fai da te o professionale. Molti divani sono sfoderabili e si possono lavare in lavatrice. Non appena il tessuto tornerà ben teso e pulito, il cuscino potrebbe riprendersi nella sua interezza.

La seconda cosa da provare è la spiumacciatura. Ricorda che, se hai fatto questa operazione con una certa cadenza, i tuoi cuscini dureranno più a lungo. Puoi utilizzare anche uno dei vecchi battipanni. L’obbiettivo è far sì che l’imbottitura sia omogenea su tutta la superficie del cucino.


Potrebbe interessarti: Arredare il soggiorno: 10 errori da non fare

Se tutt’e due queste attività non funzionano, allora è proprio arrivato il momento di cambiare i cuscini. Di seguito ti spieghiamo come fare.

Rifare i cuscini del divano 3

Rifare i cuscini del divano: aumentare l’imbottitura

I cuscini del divano possono essere rifatti semplicemente aumentandone l’imbottitura. Infatti, nei sofà che sono stati usati con molta frequenza, potrebbe essersi formata la classica conca, oppure lo schienale potrebbe apparire afflosciato, come pure potrebbe accadere per i braccioli.

Tutti i cuscini possono tornare ad essere turgidi grazie all’inserimento di una specifica fibra detta di riempimento. Un processo fattibile soltanto per i divani interamente sfoderabili. La fibra a cui facciamo riferimento è il poliestere ma può essere anche di origine naturale. Se in famiglia hai problemi di allergie, puoi optare anche per fibre anallergiche. Si può scegliere anche dell’ovatta specifica.


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

Il volume dei cuscini, in questo modo, ne risulterà aumentato. Ne beneficeranno l’impatto estetico ma anche la comodità della seduta che fa rima con densità. L’obiettivo, infatti, è far sì che chi si siede possa essere accolto e non sprofondare nel divano. Una comodità maggiore corrisponde ad una densità maggiore. Si può misurare su una scala di valori. In generale, il valore migliore sta tra 30 e 40.

rifare-cuscini-divano

 

Rifare i cuscini del divano: rinnovare le federe

In alcuni casi, ti basterà rinnovare le federe dei cuscini del divano per dare quel pizzico di novità che mancava al salotto e che tanto desideravi. Del resto, quando si parla di arredamento, il tessile gioca un ruolo molto importante: da colore, evoca uno stile particolare, crea atmosfera.

Ad esempio, se la tua idea è quella di avere un salotto elegante ma, al tempo stesso accogliente, puoi provare a rivestire i vecchi cuscini con del velluto monocolore molto pesante. Se, invece, il mood a cui vuoi ispirarti è completamente diverso, e vuole evocare terre lontane che hai vistato in viaggio, puoi scegliere una fantasia tropical in tela di iuta. Naturalmente, dovrai fare attenzione che il tutto non cozzi con il resto della struttura del divano e con il resto dell’arredo.

Rifare i cuscini del divano 6

Rifare i cuscini del divano: foto e immagini

Che ne dici, è giunto il momento di rifare i cuscini del tuo divano? Speriamo di esserti stati utili e ti auguriamo un buon lavoro!

 

Rita Paola Maietta
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Master in Comunicazione e Marketing per la Moda (Polimoda, Firenze)
  • Specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica