Manutenzione e pulizia sedie con metodi naturali

Trucchi e segreti sulla manutenzione e sulla pulizia di ogni tipo di sedia usando metodi naturali, allo scopo di eliminare macchie e odori sgradevoli.

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali-1

Galleria foto ed immagini

Per avere sedie belle e nuove, è importante effettuare una manutenzione regolare oltre a una pulizia efficace allo scopo di prevenire macchie e rotture premature. Ancora meglio se diciamo addio ai detersivi chimici e usiamo metodi naturali. Non si avrà più l’incubo delle macchie di sudore, di cibo oppure di inchiostro.

Sul mercato esistono certamente dei prodotti validi che indicano come smacchiare ogni tipo di sedia. Se vuoi essere sicuro di spolverare e ridare vita alle tue sedie senza temere di graffiarle e rovinarle definitivamente, puoi scoprire trucchi e rimedi naturali per farle diventare come nuove!


Leggi anche: Come eliminare le macchie di vino rosso dal divano

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali--8

Sedie: manutenzione per ogni tipo di materiale

Quello che farà la differenza è sicuro il materiale. Pronti a scoprire la manutenzione corretta di sedie in legno antico, pelle, ecopelle, plastica, ferro, cuoio, rattan e in tessuto non sfoderabile?

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali--6

Sedie in legno

Le sedie in legno sono molto belle e molto facili da pulire. Si tratta di un materiale vivo, pertanto non bisogna usare detergenti troppo aggressivi o spugne abrasive. Anche con i rimedi della nonna si può ottenere un risultato eccellente. Per la pulizia delle sedie in legno si può mettere in uno spruzzatore vuoto un bicchiere di aceto bianco con un bicchiere di acqua calda.

Una volta ottenuta questa soluzione molto semplice e soprattutto economica, si dovrà solo spruzzare una piccola quantità di prodotto su un panno leggermente inumidito e ben strizzato. Esso dovrà essere passato seguendo le naturali venature del materiale. Per un trattamento d’urto e in caso di legno secco e vecchio, le nonne usavano un rimedio naturale composto da:


Potrebbe interessarti: Come eliminare le macchie di sangue dal divano

  • 1/8 di olio di lino
  • 3 gocce di olio essenziale di limone

Si versa una piccola quantità su un panno asciutto per poi passarlo delicatamente sul legno fino a quando non si sarà assorbito del tutto, in modo da ridare vita a questo materiale e far cambiare aspetto totalmente a questo complemento d’arredo.

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali-2

Sedie in pelle

A proposito di materiali naturali, anche le sedie in pelle sono molto eleganti. Il cuoio è uno dei materiali che assorbe molto i liquidi e si rovina facilmente. Con pochi ingredienti che tutti abbiamo in casa possiamo tranquillamente risolvere il problema.

Uno dei rimedi naturali più gettonati ed economici consiste nel diluire un bicchiere di aceto in un litro di acqua. Si spruzza su un panno umido e si strofina delicatamente per poi far asciugare all’aria. In questo modo non solo si smacchierà la sedia, bensì si igienizzerà a dovere senza rovinarla. Per un effetto protettivo ulteriore, è consigliato aggiungere al composto anche qualche goccia di olio di lino.


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali--7

Sedie in tessuto non sfoderabile

Le sedie in tessuto sono ottime quando sono sfoderabili. In questo caso, si toglie l’imbottitura e la si lava a mano o in lavatrice seguendo le indicazioni nell’etichetta. Ma se si è deciso di acquistare delle belle sedie imbottite in tessuto non sfoderabile, che dobbiamo fare quando le macchiamo?

Per una manutenzione e una cura costante dell’igiene di questo materiale, si può passare l’aspirapolvere con l’apposito accessorio per tessuti. In alternativa, si può usare un panno in microfibra umido e ben strizzato per la pulizia quotidiana. In questo modo, si previene l’accumulo di sporco e di macchie. Per una pulizia approfondita, si può creare una soluzione con tre semplici ingredienti green da passare una volta a settimana:

  • acqua tiepida
  • olio di mandorle dolci
  • un cucchiaio scarso di aceto bianco

E se ci sono macchie ostinate che neanche questo preparato riesce a togliere? Prima di lanciare la sedia dalla finestra, si può provare a inumidire la parte e strofinare un pezzo di sapone di Marsiglia finché non si otterrà la schiuma. Si dovrà strofinare leggermente e lasciar agire per massimo 15 minuti e poi togliere i residui con un panno inumidito.

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali-3

Come pulire le sedie in ecopelle

La pulizia giornaliera delle sedie in ecopelle è molto semplice: basterà avere a disposizione un panno morbido preferibilmente in microfibra inumidito con acqua fredda saponata.

Per trattare una macchia isolata, il latte detergente o il sapone di Marsiglia sono ingredienti validi. Mai strofinare troppo la parte o usare spugne abrasive. Si corre il rischio di graffiare o addirittura bucare la sedia e non ci sarà più nulla da fare se non portarla a riparare.

E se abbiamo macchie di vino e inchiostro da eliminare? Niente paura, basta diluire una piccola quantità di alcool in un po’ di acqua per ottenere un rimedio efficace. Tuttavia, è meglio fare un piccolo test in un angolo nascosto per evitare danni.

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali--5

Come smacchiare le sedie in acciaio

Con l’avvento dello stile industrial o del country chic, l’acciaio è entrato a far parte dell’arredamento, anche per il fatto che è un materiale resistente e non solo bello da vedere. Facilissimo da mantenere pulito e lucido grazie al bicarbonato di sodio miscelato con acqua. Si ottiene una crema densa da far agire per pochi minuti. Una volta risciacquata e asciugati i residui di acqua, sarà come nuovo!

Come nel caso del ferro, anche una sola goccia di acqua è nemica dell’acciaio. Si formeranno delle antiestetiche macchie e aloni, pertanto meglio asciugare con un panno in microfibra per mantenerlo lucido. Per una protezione in più, una goccia di olio extravergine di oliva passata con un panno morbido aiuterà a conservare l’effetto brillante.

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali-15

Sedie in rattan: pulizia e manutenzione

Le sedie e le poltrone in rattan sono molto eleganti soprattutto per gli ambienti esterni, al posto delle sedie in plastica e in resina. Sono considerate più costose rispetto alle due alternative precedenti, soprattutto per il materiale delicato in grado di abbellire giardino e terrazzo.

Si tratta di una fibra ricavata da alcune palme rampicanti, molto resistente e leggero, che non ammuffisce, adatto per un arredo outdoor. Con queste sedie non si deve usare candeggina, come nel caso delle classiche in plastica.

Basta un panno umido per togliere la polvere in modo regolare, ma per una pulizia approfondita si può fabbricare un detersivo specifico:

  • mezza tazza di bicarbonato di sodio
  • poche gocce di sapone liquido
  • un litro di acqua calda

Dopo aver agitato il composto si passerà con l’aiuto di un panno morbido o una spazzola per raggiungere ogni angolo. In alternativa, va bene anche un vecchio spazzolino da denti. Dopodiché, basterà risciacquare e lasciar asciugare bene la seduta all’aria.

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali--13

Come pulire e restaurare le sedie in ferro

Il ferro è molto elegante e resistente ma teme l’acqua: la ruggine è sempre in agguato e basta un solo accenno di umidità per rovinarlo. Basterà un panno morbido per togliere i residui di polvere.

Per una pulizia e una protezione approfondita, basteranno una paglietta in ferro per raschiare la ruggine e un pennello da immergere nella cera d’api da riscaldare a bagnomaria. Una volta che la superficie è ricoperta di cera e solidificata, si toglierà con la paglietta e si avranno sedie che brillano!

Manutenzione-pulizia-sedie-metodi-naturali-10

Manutenzione e pulizia sedie con metodi naturali: foto e immagini

Se i nostri consigli sulla manutenzione e sulla pulizia delle sedie con metodi naturali ti sono piaciuti, dai un’occhiata alla nostra galleria immagini. Troverai senza dubbio altri spunti e idee per mantenere in ordine la vostra casa col minimo sforzo.