Gestione temperatura e sensore meteo: 4 utilizzi

Stefano Marcelletti
  • Master in Web Marketing conseguito presso Digital Coach Milano

Un sensore meteo ci permette di fare osservazioni metereologiche accurate per organizzare al meglio le nostre attività quotidiane. Nella Smart Home, in particolare, il controllo della temperatura è fondamentale per organizzare tutte le altre funzioni della casa, a partire dalla climatizzazione. Gli usi delle stazioni metereologiche ad uso domestico trovano svariati impieghi in diverse attività, dal giardinaggio all’escursionismo. In questo articolo analizzeremo nel dettaglio i diversi utilizzi di questi preziosi dispositivi.

Galleria foto ed immagini

Gestione temperatura e sensore meteo: 4 utilizzi

Prevedere le condizioni metereologiche è stato un desiderio sempre avvertito dall’uomo. Il folklore popolare ci ha tramandato nel tempo tanti metodi di previsione, perlopiù associati all’osservazione di fenomeni naturali o al comportamento degli animali.

La Candelora o Giorno della Marmotta (negli Usa), tanto per citare l’esempio più conosciuto. Ma non staremo qui a sviscerare antichi metodi legati alla tradizione popolari, seppur pregni di fascino e magia.

Se vogliamo conoscere le condizioni atmosferiche delle prossime ore e i dati dell’ambiente circostante in tempo reale, abbiamo bisogno di affidarci a sensori meteo o stazioni meteo domestiche.

Tali dispositivi ci forniscono parametri come: temperatura esterna ed interna, umidità, radiazione solare, direzione e intensità del vento, pressione atmosferica. Grazie alla precisione di queste rilevazioni possono darci previsioni meteo attendibili, anche per quanto riguarda cambiamenti repentini a breve termine come temporali improvvisi.

Conoscere in anticipo il tempo può aiutarci per organizzare la giornata, decidere meglio l’abbigliamento, programmare un’uscita o un’attività all’aperto. Integrando i sensori ad altri dispositivi, inoltre, abbiamo la possibilità di controllare al meglio la temperatura di casa grazie alla domotica.

Possiamo, ad esempio, accendere i riscaldamenti automaticamente se la temperatura scende oltre un certo limite; il condizionatore se, viceversa, la temperatura aumenta.

Esistono diverse tipologie di sensori meteo. Quelli più semplici, assimilabili a termometri smart, misurano solo i parametri basilari come temperatura e umidità. I più sofisticati sono vere e proprie stazioni meteo semi-professionali.

Essi sono infatti dotate di: anemometro, pluviometro, termometro, igrometro, barometro. Generalmente questi dispositivi dispongono di un monitor per leggere i dati, ma grazie alla connessione Wi-Fi abbiamo la possibilità di controllare i dati su App in tempo reale. In questo articolo passeremo in rassegna dei sensori meteo in base ai diversi ambiti di applicazione.

Gestione temperatura e sensore meteo: 4 utilizzi

1. Misuratore temperatura interna per la casa

Gestione temperatura e sensore meteo: 4 utilizzi

I sensori meteo per controllare la temperatura interna sono molto utili per valutare il comfort di un ambiente. Questi device appaiono spesso come normali sveglie o termometri, ma hanno al loro interno un igrometro e un termometro per rilevare la temperatura e l’umidità dell’aria.

Altri modelli, quelli a parete, hanno un design semplice che si camuffa perfettamente nell’arredamento di casa.

Le sonde migliori sono dotate del cosiddetto allarme muffe, che al verificarsi di determinate condizioni segnala il pericolo di formazione di muffa nelle pareti. Collegandoli ai riscaldamenti o al condizionatore del nostro sistema domotico, permettono una gestione smart della temperatura.

2. Stazione metereologiche con sensori esterni

Gestione temperatura e sensore meteo: 4 utilizzi

Questi dispositivi sono generalmente dotati di almeno un sensore esterno. I sistemi più avanzati dispongono solitamente di tre sonde con funzioni diverse. Oltre ai parametri standard come temperatura, pressione e umidità, hanno funzioni aggiuntive come la misurazione della velocità e della direzione del vento e l’indicazione delle fasi lunari.

I migliori sensori hanno circa 10 secondi di reazione. In altre parole aggiornano le rilevazioni ogni 10 secondi grazie a precisi algoritmi matematici.

Possiamo registrare, archiviare, condividere i dati e leggerli direttamente su smartphone o Pc. La previsione delle condizioni atmosferiche a breve termine apporta innumerevoli vantaggi nell’organizzazione delle attività quotidiane.

Se sono previste possibili precipitazioni nei prossimi minuti, ad esempio, possiamo togliere i panni dallo stendino con largo anticipo, o rimandare la passeggiata che avevamo programmato e occuparci di un’altra attività. Si consiglia di installare i sensori lontani da ostacoli che potrebbero assorbire calore come muri, alberi o lampioni.

3. Sensori smart per la cura delle piante

Gestione temperatura e sensore meteo: 4 utilizzi

Chi è appassionato di agricoltura o giardinaggio avrà sicuramente sentito parlare di sensori per misurare la temperatura del suolo e del terreno. Questi dispositivi si piantano direttamente nel suolo o all’interno dei vasi.

Nello specifico i suoi sensori sono in grado di rilevare: la temperatura ed umidità relativa dell’aria, il punto di rugiada, il rischio gelata, la bagnatura fogliare; l’umidità, la temperatura e la conducibilità del suolo.

Perché sono utili? I sensori smart possono essere tarati con precisi parametri che ci forniscono informazioni essenziali per la cura delle piante e ci permettono di intervenire tempestivamente.

In caso di rischio gelata possiamo coprire le piante con un telo protettivo, al verificarsi di scarsa umidità o di eccesivo irraggiamento solare attivare automaticamente il sistema di irrigazione.

Tutti i sensori possono inviarci notifiche direttamente sul nostro smartphone. Se, ad esempio, abbiamo una pianta tropicale in giardino che non può scendere sotto i 20°, saremo avvisati istantaneamente quando la temperatura scenderà sotto questo limite.

4. Stazione metereologica tascabile

Gestione temperatura e sensore meteo: 4 utilizzi

Una stazione meteo tascabile è una soluzione particolarmente indicata per gli escursionisti. È leggera e maneggevole e può essere comodamente portata in tasca o agganciata allo zaino con il moschettone.

Molti modelli sono dotati di bussola analogica integrata, molto utile in caso di malfunzionamenti o qualora dovessero scaricarsi le batterie. Questi device ci danno tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno per affrontare in tranquillità la nostra escursione: altitudine, previsioni a breve termine, temperatura, umidità e pressione dell’aria.

Galleria idee e foto per gestione della temperatura e sensori meteo

Abbiamo passato in rassegna le applicazioni dei sensori meteo domestici. Nella galleria sottostante abbiamo raccolto per voi i diversi modelli.