Fan Coil: guida accurata su quali sono i migliori da scegliere

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista dal 2010

Vuoi inserire un fan coil per gestire la temperatura della tua casa? Vediamo come compiere questa scelta in modo che il fan coil sia perfetto per le tue esigenze.

Fan Coil guida accurata su quali sono i migliori da scegliere 4

Galleria foto ed immagini

Perfetti per dare calore oppure rinfrescare case, uffici e negozi, i fan coil sono la soluzione alternativa alla stufa oppure al climatizzatore. Il fan coil è noto anche con i nomi di ventilconvettore e termoconvettore. Le sigle con cui si rimanda al fan coil sono VC o FC.

Il termine fan coil per molti era sconosciuto fino a questo momento. Si tratta di una parola che deriva dalla traduzione in inglese di bobina del ventilatore, una componente che rende meglio l’idea di come funziona il convettore.

In primis, il fan coil serve a produrre aria calda o fredda servendosi di acqua ghiacciata o bollente, a seconda della necessità. La trasformazione dell’aria in fredda o calda avviene, dunque attraverso lo scambio termico tra aria ed acqua.

Il fan coil si compone di una o due batterie, un ventilatore, un alloggiamento per raccogliere la condensa ed un filtro. Ci sono, poi, due collegamenti con l’acqua calda o fredda per l’alimentazione. Tutto appare racchiuso in un involucro, di plastica o metallo.

In questo articolo, cercheremo di fornirti una guida quanto mai accurata per aiutarti nella scelta di questo utile strumento.

Fan Coil guida accurata su quali sono i migliori da scegliere 3

Fan coil: funzionamento

Per poter spiegare in modo semplice ed efficace il funzionamento di un fan coil, possiamo assimilarlo a quello di un’automobile. In pratica, l’acqua è in grado di cedere calore all’aria servendosi di una batteria ad alette. La ventola acquisisce l’aria dall’ambiente in cui è posto il fan coil, servendosi di un’apertura che si trova sotto il terminale. Successivamente, a seconda delle esigenze, l’aria viene raffreddata o riscaldata.

Tecnicamente, è l’acqua che cede calore o frescura all’aria servendosi della batteria alettata. Il sistema alettato, generalmente, è composto di alluminio. L’aria viene prelevata dall’esterno grazie ad una fessura che si trova ai piedi della struttura. Grazie ad un sistema di filtraggio, l’aria viene depurata e pulita.

Soltanto dopo, viene trascinata in basso, alla batteria di scambio termico, grazie al ventilatore. Nel fan coil ci sono dei tubi che portano l’acqua nella struttura.

Questa struttura è detta circuito idraulico a due tubi. Una funzionalità esclude l’altra: se il fan coil serve a riscaldare, non potrà raffreddare e viceversa.

Nel momento in cui passa attraverso il meccanismo, l’aria assorbe calore dall’acqua (o lo cede). Il fan coil fungerà anche da deumidificatore se il suo scopo è quello di raffreddare l’aria. Quando deumidifica, il fan coil raccoglie condensa che viene immagazzinata sotto la batteria, in una vaschetta. La funzione di deumidificatore è molto utile: l’aria diventa più salubre, il che è un beneficio soprattutto per chi soffre di allergia, ma anche per chi ha i reumatismi.

Ad alimentare i fan coil utilizzati con lo scopo di riscaldare l’ambiente, c’è l’acqua calda. Quest’ultima è di una temperatura di circa 10/15 gradi inferiore rispetto a quella che serve per far funzionare, invece, i radiatori. L’aria, in questo modo, non si secca e mantiene un livello di umidità sufficiente.


Idee design personalizzate per te? Iscriviti al gruppo

Usando acqua calda ad una temperatura relativamente bassa, i fan coil possono funzionare anche se associati a generatori di calore come le caldaie, ma anche gli impianti solari termici.

Fan Coil guida accurata su quali sono i migliori da scegliere 5

Fan coil: tipologie

Le tipologie di fan coil si suddividono sulla base del suo posizionamento:

  • a incasso: il fan coil viene montato nella struttura dell’edificio; il condotto è piccolo e connesso con l’aspirazione oppure con l’unità.
  • a parete: perfetto sia in estate che in inverno, i fan coil di questo tipo, per prelevare l’aria usano un ventilatore. L’aria, poi, viene spinta attraverso un filtro e, grazie a due batterie (oppure una), il calore viene prelevato e rilasciato freddo o più caldo.
  • a soffitto: perfetti se si vuole risparmiare spazio, si inseriscono anche in controsoffittature. Le temperature rilasciate saranno omogenee. Quest’ultima è una soluzione unica per alberghi e luoghi pubblici.

Per la scelta di un fan coil piuttosto che di un altro, è necessario dover valutare gli spazi di cui disponi e l’uso che ne vorrai fare. In linea di massima, sarà una scelta molto simile a quella dei caloriferi.

Fan Coil guida accurata su quali sono i migliori da scegliere 2

Fan coil: vantaggi

Il termoconvettore, a differenza di un radiatore, quando riscalda è più efficace e potente. Inoltre, depura l’aria e la deumidifica. Il tutto, con un sistema più ecologico perché ha bisogno di temperature leggermente più basse per funzionare.

Tra i contro che si possono annoverare, spicca il costo iniziale di investimento che non si può dire proprio cheap. Inoltre, la manutenzione potrebbe essere piuttosto esosa.

Fan Coil guida accurata su quali sono i migliori da scegliere 1

Fan coil guida accurata su quali sono i migliori: foto e immagini

Ora che per te i fan coil non hanno più segreti, non ti resta che procedere al suo acquisto. Intanto, ti lasciamo ancora a qualche immagine.